Notizia pubblicata il 21/05/2024, letta 726 volte

DIETROFRONT PIERANTONIO: É DIVORZIO CON IL DS MELA


La famiglia Fumanti sceglie di rinunciare al direttore sportivo: "Professionista incredibile e grande conoscitore ma abbiamo capito che non possiamo delegare ad una terza persona il lavoro del ds che per noi è un hobby ma che, di fatto, è la nostra vera p

Martedì 21 maggio 2024
di Nicola Agostini

Dietrofront Pierantonio. La società ha deciso infatti di rinunciare al direttore sportivo Gabriele Mela dopo averne ufficializzato l'ingaggio due settimane fa. Alla base della scelta il fatto di constatare come, di fatto, il lavoro del direttore sportivo sia un po' la vera benzina che accende la passione della famiglia Fumanti.
Trattative a pranzo o a cena, a tavola, o magari al lavoro. Il presidente Giuseppe e i figli Filippo e Luca ne hanno fatto da sempre un modus operandi ben definito. L'aumentare degli impegni lavorativi aveva fatto propendere la famiglia Fumanti verso la decisione di affidare la direzione sportiva ad una figura esterna, di spessore, come Gabriele Mela ma, di fatto, sarebbe stato un delegare quella che è la vera passione che muove i tre massimi dirigenti biancazzurri.

"Ringraziamo il ds Gabriele Mela - si legge nella nota diffusa dal club - per questa esperienza ,per le prime trattative aperte che speriamo di riuscire a chiudere anche senza di lui e per averci aperto anche a nuovi modi di lavorare.
Purtroppo per la nostra passione e probabilmente anche per un nostro errore ,ci siamo resi conto di non riuscire a delegare questo lavoro a una terza persona, non per mancanza di fiducia, ma per il solo piacere di farlo in prima persona.
In questo periodo, seppur breve, abbiamo potuto constatare le numerose onoscenze e la professionalità che Gabriele ha nel mondo del calcio, e constatare quanto di vero si dicesse sul suo conto.
Serietà, conoscenza e immensa passione che sicuramente faranno trovare presto a Gabriele una società che riesca a farlo esprimere nel modo migliore.
Il presidente, scusandosi enormemente per questo dietrofont, ingiustificato, se non per i motivi elencati sopra, augura a Gabriele le migliori fortune".

Nella foto Gabriele Mela con il presidente Giuseppe Fumanti al momento dell'ingaggio