Notizia pubblicata il 15/04/2018, letta 1720 volte

PROMOZIONE: I TABELLINI DELLA 28° GIORNATA


Nel girone A Pontevecchio e Pievese restano sole in vetta, cade il Casa del Diavolo che scivola al quinto posto. Nel girone B il Foligno festeggia la matematica promozione in Eccellenza, Ducato direttamente alla finale playoff

PROMOZIONE  A - I TABELLINI DELLA 28° GIORNATA

AGELLO-PONTEVECCHIO 0-4
AGELLO: Raclau6, Damiani 4,5(dal 4' s.t. Cipriani 5), Palazzetti 5 (20' st Coulibaly 6), Bensi 5, Trottolini 6 (22' st Vittori 5,5 ), Emongo 5,5 (35' st Del Prete sv), Mezzasoma 5, Pettinacci 5,5, Emanuelli 5, Gigliarelli 5,5, Cappelloni 5 (8' st Brinci 5,5). A disp: Orlandi, Dorillo. All: Marco Cappelloni
PONTEVECCHIO: Guerra 6, Casciola 6 , Silvestri 6,5, Arcioni 7 (33' st Pettirossi sv), Fuscagni 6 (13' st Caliendo 6), Minelli 6,5, Loletti 7 (20' st Casciari 6,5), Morucci 6,5 (13' st Regni), Tramontano 8, Pammelati 7 (22' st Ciani 6), Bufi 7. A disp.: Pieretti, Passeri. All.: Martinetti
ARBITRO: Leonardo Cipolloni, Foligno 6,5 (Liti di Perugia e Quaranta Terni)
MARCATORI: 3' pt, 25' pt Tramontano, 3' st Bufi, 39' st Casciari

di Gabriele Ripandelli

Una buonissima Pontevecchio quella che scende in campo in casa dell'Agello e che al 3' riesce subito a portarsi in vantaggio con Tramontano che sfrutta prontemente un cross proveniente dalla corsia di sinistra. Per tutta la prima frazione di gioco è quella la fascia preferita dagli ospiti per far partire le azioni pericolose. Al 13' Trottolini deve compiere un grande intervento per anticipare il tiro di Loletti, al 22' Bufi di testa tutto solo spreca spedendo sul fondo e al 24' Mielli, anche lui di testa, trova una grande parata di Raclau. Ma l'occasione più clamorosa prima del 2-0 arriva al 13' dalla corsia di destra. Tramontano allarga la palla in profondità per  Bufi, che con un grande scatto riesce a tenerla in gioco e a mettere un cross, incredibilmente mancato da Raclau, che, con una strana traiettoria, si arresta sul secondo palo.
Il 2-0 arriva sempre dalla corsia sinistra, sempre da Tramontano e sempre di testa su un bel cross del capitano Arcioni al 25'. Una Pontevecchio che però, con i suoi uomini d'attacco, spreca anche tanto e l'occasione più ghiotta arriva al 31' con Tramontano che, provando ad inventarsi anche uomo assist, superato il portiere, invece di concludere a rete, prova il cross per Bufi. L'attaccante però colpisce male e trova solo una traversa piena.
Nella ripresa, al 48', è Loletti a trovare il gol in contropiede e, nel finale, gli ospiti calano il poker con il neoentrato Casciari. Un gol che vale set, game e testa della classifica in coabitazione con la Pievese, mentre si stacca il Casa del Diavolo battuto dal Pianello. 


ELLERA-MDL SAN SECONDO 2-1
ELLERA: Farinelli 6,5, Cherubini 7, Taffini 7, Antonini 6, Mogini 7, Giorgini 6, Fiorindi 6,5, Lavoratori 6 (20' st Bececco 6), Nuti 6 (30' st Tranchitella 5), Mariani 6,5 (35' st Marri sv), Bura 7 (42' st Sacchetti sv). A disp.: Segoloni, Sacchetti, Tranchitella, Marri, Panico, Fusco, Bececco. All.: Luzi.
MADONNA DEL LATTE SAN SECONDO: Buoncompagni 6, Biccheri 5, Benedetti 6, Bambini 6,5, Ortali 5,5, Polcri 5,5, Merlini 6, Martinez 6,5, Agostinelli 6,5, Tellini 6, Bondi 5. A disp.: Pauselli, Tassi, Bracchini, Agostielli, Severini, Rossi, Mariani. All.: Signorelli.
ARBITRO: Capoccia (Fiordi, Amici) 6.5
MARCATORI: 32' pt Agostinelli (M), 5' st Taffini (E), 11' st Nuti rig. (E).
NOTE: Spettatori 100 circa; Recupero 3' st; Ammoniti Ortali (M), Cherubini (E), Taffini (E).

Per la ventottesima giornata del campionato di Promozione girone A si sfidano al comunale "Fioroni" Ellera e Madonna del Latte San Secondo. Sin dai primi minuti si fa vedere l'Ellera con un colpo di testa di Lavoratori salvato sulla linea. Dopo una buona partenza dell'Ellera il Madonna del Latte San Secondo trova il goal al 37' su un calcio d'angolo: la palla arriva sul secondo palo dove Agostinelli tutto solo stoppa e mette sotto l'incrocio. Non ci sono altre azioni salienti da segnalare per il primo tempo. Nella ripresa l'Ellera parte subito bene e al 5' minuto trova subito il goal del pareggio: i padroni di casa girano bene palla da destra a sinistra fino a giungere a Taffini che a sorpresa inventa un tiro di sinistro che si insacca imparabile alla sinistra del portiere. All' undicesimo i padroni di casa ribaltano il risultato: Bura entra in area, punta l'avversario che lo atterra nettamente e l'arbitro assegna il calcio di rigore in favore dell'Ellera. Sul dischetto va Nuti che non sbaglia.
Al 29' Mariani libera bene in area Tranchitella che da buonissima posizione sbaglia clamorosamente. L'ultima azione interessante del match arriva al 39' con Bura che con uno splendido controllo si ritrova a tu per tu con il portiere non riuscendo però a trovare la porta sul pallonetto. L'Ellera vince ancora e si proietta al terzo posto in classifica in attesa del big match di domenica a Gualdo per cercare di conquistare la miglior posizione possibile in vista play off; per il Madonna del Latte San Secondo invece restano ancora due gare per cercare di evitare i play out.


GUALDO CASACASTALDA-PICCIONE 2-0
GUALDO CASACASTALDA (4-3-3): Stoppini L. 6; Moriconi 6,5, Pascolini 6,5, Bianconi 6,5, Chiocci 7 (38' st Sannipoli sv); Chioccolini 7 (29' st Stoppini S. 6,5), Fornetti 6,5, Procacci 7 (42' st Passeri A. sv); Petrini 6,5 (13' st Galletti 6,5), Bellucci 7,5 (33' st Brunelli sv), Dragoni 7. A disp.: Santini, Angeletti. All.: Bazzucchi.
PICCIONE (4-3-3): Catana 6,5; Vinti 5,5, Corbucci 5,5, Magionami 5,5, Sonaglia 5,5; Preciado Gomez 6 (22' st Chilosi 5,5), Cicchi 6, Aquila 5,5 (15' st Magara 5,5); Trecchiodi 6 (13' st Emongo 5,5), Poggianti 5,5 (31' st Passeri P. sv), Malocaj 6. A disp.: Cacioni, Passeri F., Laassiri. All.: Scattini
ARBITRO: Nikravan di Foligno (Giovanardi - Giugliarelli)
MARCATORI: 8' st Bellucci, 27' st Chioccolini
NOTE: Ammoniti: Fornetti, Pascolini (G), Magionami, Sonaglia, Cicchi. Angoli: 5-4. Recupero 1' pt - 4' st

di Leonardo Bossi

Terza vittoria consecutiva per il Gualdo Casacastalda, che al Luzi batte 2-0 un coriaceo Piccione e continua a volare alto in classifica, raggiungendo matematicamente i playoff. Nel primo tempo la partita è abbastanza equilibrata: Procacci e Bellucci provano a mettersi in proprio ma non inquadrano la porta al 2' e al 10', poi all'11' Malocaj approfitta di uno scivolone di Pascolini, entra in area e col sinistro colpisce la traversa. Al 35' il portiere ospite Catana respinge un sinistro potente di Chiocci, mentre al 45' lo stesso Catana è bravissimo a deviare sul palo un tiro dal limite di Bellucci.
Nella ripresa dopo 3' Dragoni scalda i guanti di Catana con una punizione dai 25 metri, mentre all'8' arriva il vantaggio: Bellucci riceve palla ai 30 metri, si gira e mette la sfera nell'angolino basso per l'1-0. Al 10' lo stesso Bellucci sfiora il raddoppio: dopo aver raccolto un lancio lungo di Petrini scarta un difensore e col destro batte a rete trovando però la pronta risposta di Catana. Le squadre si allungano e al 24' in contropiede Procacci entra in area dalla sinistra e conclude sul primo palo ma Catana è ancora pronto a disinnescare. Al 27' arriva il raddoppio: Galletti dal vertice destro dell'area di rigore calcia col mancino,la palla sbatte sul palo e Chioccolini, di testa da due passi, deposita in rete. Al 40' Dragoni sfiora il gol della domenica, girando in rovesciata un cross di Stoppini con la palla che finisce alta di poco. La partita termina sul 2-0. Per il Piccione, già salvo, arriva la sconfitta dopo tre mesi. Per il Gualdo si tratta della terza vittoria di fila che fa salire i ragazzi di Bazzucchi al terzo posto insieme all'Ellera a soli due punti dalla vetta.

MARRA-TAVERNELLE 1-0
MARRA SAN FELICIANO: Giubbini 6, Radi 5,5, Barluzzi 5,5 (44' st Daci sv), Miccio Gio 6,5, Gigliotti 5,5, Ceccarelli 6,5, Palasku 5, Antonini 6, Pastecchia 6,5, Bartoccini S. 7, Belardinelli 7 (22' st Cosci 6). A disp.: Rossi, Bartoccini J., Feliciotti, Tiacci, Boschi. All.: Antonini 
TAVERNELLE: Scarabattola 6, Morcellini 5 (40' st Picchio sv), Ntamack 6 (11' st Quinti 6), Faloia 6, Cottini 6,5, Galizi 4,5, Spiaggia 5,5, Arcioni 5,5, Antolini 5, Mencarelli 5,5 (27' st Gibbs sv), Cesarini 5 (13' st Yobovet 6). A disp.: Faritti, Finocchi, Bianconi. All.: Alunni 
ARBITRO: Fiorucci di Gubbio 5,5 (Luppo, Colopi)
MARCATORE: 43' pt Bartoccini S.
NOTE: Recupero 0' pt, 5' st. Ammoniti Ceccarelli, Miccio Gio., Barluzzi, Cosci (M), Faloia (T). Espulsi Spiaggia (T) al 16' st per proteste e Galizi (T) al 33' st per gesto violento a palla lontana.

PIANELLO-CASA DEL DIAVOLO 1-0
PIANELLO: Vergari 6, Minelli 6, Castellani 6,5, Quafo 6,5, Marchi 7 (39' st Pauselli s.v.), Bistoni 6, Chiurulla 5,5 (18' st Cecchetti 6), Santi 6,5, Catoggio 6, De Luca 6,5, Boschetti 6 (46' st A. Fiore s.v.). A disp.: Rossi, P. Fiore, Sotgia. All.: Mancini
CASA DEL DIAVOLO: Longetti 5, Menegaldo 5,5, Tiny 6, Rampacci 6, Barlozzi 6, Emidi 6 (16' st Paciola 6), Hoxha 6, Corradini 5,5 (21' st Calisti 5,5), Mancini 6, Giovi 5,5, Jahaj 5,5 (3' st Bianchi 6). A disp.: Simoncelli, Manssouri, Fi. Torzoni. All.: Bazzurri
ARBITRO: Batini di Foligno 6,5
MARCATORE: 40' pt Marchi
NOTE: Spettatori: 70 circa. Ammoniti: Bistoni, De Luca (P), Barlozzi, Paciola (C). Recupero: pt 1', st 5'.

di Andrea Carosi

Il gol di Marchi vale oro colato per il Pianello che batte di misura 1-0 il Casa del Diavolo mettendo praticamente in archivio il discorso salvezza. Il Casa del Diavolo perde il primato, scivolando addirittura al quinto posto in classifica visti i risultati delle dirette concorrenti. Il gol che decide la contesa nasce da un calcio d'angolo battuto da De Luca, Longetti non riesce a bloccare la sfera che perviene a Marchi che a porta vuota regala un successo prezioso per i biancoverdi.

PIETRALUNGHESE-CORCIANO 1-0
PIETRALUNGHESE: Mischianti 6, Ceccarelli 6,5, Valentini 6, Provincia 7, Pascolini 6,5, Bagiacchi 6,5, Camilletti 6, Shongo 6,5, Manuali 6,5 (48’ st Bartolucci), Battellini 6,5 (43’ st Fernandes), Branco 6 (19’ st Vagnarelli Leonardo). A disp.: Vagnarelli Luigi, Fiorucci, Natali. All.: Tassi
CORCIANO: Dorillo 6, Manfreda 5,5, Biancalana 5,5, Sargenti 5,5 (16’ st Galli), Ragni 5,5, Pieroni 5,5, Sportoletti 6, Bulla 5 (1’ st Bertolini 5,5), Polverini 5, Felicino 5,5, Fastellini 5,5. A disp.: Allegrini, Pausilli, Baldini, Puletti, Pandele. All.: Riberti
ARBITRO: Vagnetti di Perugia 6,5 (Santarelli e Casagrande)
MARCATORE: 23’ pt Manuali
NOTE: 60 spettatori. Ammoniti Ceccarelli e Valentini (P); Manfreda, Bulla e Polverini (C ).

di Fabiola Fiorucci

La Pietralunghese supera di misura il Corciano per 1-0 e, complice gli altri risultati, guadagna terreno in classifica sulla attuale diretta avversaria di play out. Una partita al Martinelli, giocata bene dai locali che hanno sbagliato poco riuscendo, oltre al vantaggio, anche a contenere l’avversario Corciano. Gli ospiti si sono resi pericolosi pochissimo ed il portiere rosso blu Mischianti in un paio di occasioni si è visto protagonista con parate. Il gol del vantaggio è arrivato nel primo tempo, al minuto 23, quando Shongo arpiona la palla proveniente da centrocampo e si porta quasi sul fondo dove con un cross teso serve al bacio Manuali che al volo, in mezza rovesciata, gonfia la rete. Nel secondo tempo la Pietralunghese ci riprova ma è più imprecisa ed attenta a non subire contro piedi avversari. Finisce quindi così il risultato dopo 4 minuti di recupero.

PIEVESE-MONTONE 3-0
PIEVESE: Massarelli 6, Parretti 6, Moretti 6,5, Vitali 7, Canuti 7, Santarelli 6, Mercanti 6,5, Saravalle 6, Pimponi 6,5 (36' st Bonomini sv), Cacciamano 8 (43' st Guidantoni sv), Dongarrà 7,5. A disp.: Villani, Montagnolo, Bernardini, Pastonchi, Broccolini  All.: Abenante
MONTONE: Belli 6, Gaggiotti 5,5, Campagni 5,5, Grassini 5,5 (2' st Farruku 5,5) Borgo 5, Fodaroni 6, Sousa, Da Silva 5 (19' st Colley 6), Grilli 5 (32' st Cantalamessa sv), Ceppodomo 6, Mariotti 5,5, Mencagli 6 (38' st Basri sv). A disp.: Tassi, De Camillis, Simoni. All.: Borgo
ARBITRO: Chiaraluce di perugia 6 (Spena-Quartucci)
MARCATORI: 11' rig. e 36' st Cacciamano, 48' st Dongarrà
NOTE: spettatori 200 circa. Recupero 1' pt, 4' st
di Alessio Anselmi


S. PILA-TUORO 1-0
SPORTING PILA: Martinetti 6, Costantini 6 (11’ st Ciabatta 6), Rinaldi 6,5, Panizzi 7, Catana R. 6,5, Sisti 6, Verzini 6 (28’ st Ferzoco 6), Catana L. 6,5, Ciurnelli 6, Bocciarelli 6,5, Camilli 6 (1’ st Santantonio 7). A disp.: Gargano, Tenerini, Giovannuzzi, Morrone. All.: Mencarini.
TUORO: Gatti 6, Bertrami 6, Tallo 6 (42’ st Rexhepi sv), Catorcioni 6 (28’ st Cucina 6), Pucci 6, Ragni 6, Fiorucci 6 (12’ st Biccini 6), Poggioni 6, Jonuzaj 6, Gambini 6 (1’ st Misakni 6), Burzigotti 6. A disp.: Paribocci, Marchesi, Vici. All.: Mencuccini
ARBITRO: Pannacci di Perugia 6 (Cardinali-Mattoni).
MARCATORE: 40' st Santantonio.
NOTE: ammoniti: L. Catana (P), Pucci (T). Recupero: pt 0', st 3'.
di Claudio Bianchi



PROMOZIONE B - I TABELLINI DELLA 28° GIORNATA

ASSISI-TODI 3-1
ASSISI: Ceccarelli 6.5, Cristofani 7, Pelucca 6,5, Bistoni 7, Ercolanoni 7, Moriconi 7, Fratini 7, Cirilli 6,5 (20' st Pino 7), Vero 8 (45' st Ronci), Righetti 6, Pucci 6. A disp.: Bruni, Roani, Graziani, Fefè, Cacciavillani. All.: Rubeca
TODI: Cozzi 6, Farina 6, Coata 6.5 (30' st Lepri), Ercolani 6, Brozzetti 6,5, Avellini 6, Storti 6, Trombettoni 6, Tarpani 6,5, Banelli 6,5 (30' pt Seghetti 6), Nulli Gabbiani 6. A disp.: Carrino, Bianconi, Conti, Santibacci, Cembolini. All.: Luna Nulla
ARBITRO: Di Loreto di Terni 6 (Argenti-Rancani).
MARCATORI: 7' pt Fratini (A), 25' pt Banelli (T), 5' st Vero (A), 40' st Pino (A).
NOTE: espulso dalla panchina al 2' st Cacciavillani (A).

CASCIA-NUOVA GUALDO BASTARDO 2-1
CASCIA: De Luca, Lucci, Bucci, Di Salvatore, Gramaccioni, Lombardi, Rosati, Maulini, Argenti, Doua, Pirro. A disp.: Moscatelli, Loretucci, Benedetti, Mercuri, Gioulivi, Rosi, Protasi.
NUOVA GUALDO BASTARDO: Martinangeli, Maggiori, Bertini, Giri, Boccali, Ciggioli, Zejnulai, Pugnali, Mecarelli, Ratini, Gramaccioni. A disp.: Pennacchi, Traore, Barbini, Osa, Pantalla. All.: Proietti
ARBITRO: Cannizzaro di Foligno (Margheriti-Servillo)
MARCATORI: 44' pt Rosati (C), 3' st Mecarelli rig. (NGB), 21' st Pirrò (C)

CLITUNNO-DUCATO 2-3
CLITUNNO: Spiccia 5; Rosi 5, Locci 5, Lorenzo Cavadenti 5, Trabalza 6, De Rosa 6, Baronci 5,5, Giuseppe Cavadenti 6, Calamita 5 (14' st Candelori 6), Capoccia 6 (45' st Conti sv), Arcangeli 6,5. A disp.: Bonincontro, Appolloni, Cuna, D'Angelo, Michele Rossi. All.: Silveri 
DUCATO: Cimarelli 6; Sbardellati 7,5 (25' st Sergio Rossi 6), Pazzogna 7, Paci 7,5, Settimi 7, Raspa 7, Toppo 6 (11' st Pontani 6), Piantoni 6 (34' st Alimenti), Federico Stella 7,5, Tomassoni 7,5 (28' st Falzone sv), Fedeli 7,5 (39' st Stefano Stella sv). A disp.: Mariani, Meniconi. All.: Ricci
ARBITRO: Trotta di Foligno 7,5 (Baroni e Stocchi di Foligno)
MARCATORI: 46' pt e 8' st Tomassoni (D), 4' st Trabalza (C), 23' st (rig) Federico Stella, 47'st Baronci (C)
NOTE: ammoniti: Locci, Arcangeli, De Rosa, Lorenzo Cavadenti, Trabalza, Fedeli, Tomassoni. Angoli 4-2. Recuperi: 1' e 4'

Derby vero al Conte Ròvero. Passa al 46' la Ducato con un piazzato perfetto dal limite di Tomassoni che manda la sfera a giro sotto l'incrocio dei pali. Dopo la pausa la Clitunno reagisce ed al 4' pareggia. Punizione di G. Cavadenti per la testa di Trabalza che segna il pareggio. All'8' Tomassoni approfitta di una punizione dal lato corto dell'area per sorprendere sul primo palo Spiccia. Il 3-1 è tutta fatica di Federico Stella che è atterrato in area e dal dischetto segna il 3-1. Al 92' accorcia le distanze la Clitunno. Candelori impegna Cimarelli. La respinta corta finisce a Baronci che sigla il 3-2.

FOLIGNO-ORATORIO S.G. BOSCO 4-1
FOLIGNO: Roani, Ziarelli, Pagliarini (39' st Montanari), Biviglia (12' st Salvucci), Petterini, Bucciarelli (30' st Baldoni), Gjinaj (19' st Toma), Agostini, Braccelenti, Cavitolo, Cascianelli (19' st Iachettini). A disp.: Palanca, Bocciolini. All.: Armillei.
ORATORIO SAN GIOVANNI BOSCO: P. Conti, Nori, Martone (38' pt Argenti), Cardinali, Fonzoli, Accorroni (33' pt Petrioli, 35' st Roux), Borrello, Buono, Gadji (39' st Zomparelli), Perni, Xeka (30' st Brunetti). A disp.: Mancini, Magelli. All.: Porrazzini (squalificato).
ARBITRO: Arcese di Perugia (Tosti di Gubbio – Cicalini di Perugia).
MARCATORI: 18' pt e 32' pt rig. Gjinaj, 20' pt Cavitolo, 4' st Braccalenti (F), 18' st Perni (OSG).
NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti: Ziarelli (F), Martone (OSG), Petrioli (OSG), Agostini (F). Angoli: 4-2. Recupero: 1' pt e 4' st.

di Roberto Mattia

Il triplice fischio dell' arbitro Arcese di Perugia in una frazione di secondo fa sparire un recente passato fatto di bocconi amari per il calcio folignate: lo sprofondo dai pro alla D, il fallimento, le tante vicissitudini e cambi di proprietà e la radiazione nel febbraio 2017. La rinascita del Foligno è partita in estate dal basso, dalla Promozione, con il cambio di denominazione della Nuova Fulginium e un progetto che ha coinvolto la città: la prima pietra è stata messa. Adesso per il Foligno Calcio e i folignati è il tempo di festeggiare un campionato vinto. L'ultimo fu quello di C2 nel 2006/2007 con Giovanni Pagliari al timone. Per i tifosi bianco-azzurri il modo migliore per ricordare il 15esimo anniversario della scomparsa di Marco Bucciarelli, a cui è intitolata la Curva del "Blasone". Il Foligno ha meritato di vincere, nonostante la Ducato abbia dato filo da torcere: è servita una stagione dai grandi numeri alla squadra del presidente Guido Tofi e del tecnico Antonio Armillei, per l'approdo in Eccellenza. In 28 giornate (ne mancano ancora due alla fine) i Falchi hanno messo insieme 24 vittorie, due pareggi e due sole sconfitte. I tre punti decisivi, che fanno esplodere la gioia, sono quelli con l'Oratorio San Giovanni Bosco (4-1). Gara già decisa nel primo tempo: al 18' il vantaggio del Falchi, con Gjinaj che corregge in rete sottomisura un diagonale di Braccalenti non trattenuto da Conti; al 20' invece a colpire e Cavitolo, che raccoglie in area uno spiovente e in diagonale realizza il 2-0. Tris invece al minuto 32', su rigore di Gjinaj da lui stesso procurato in seguito a una spinta di Martone. In avvio di ripresa invece il 4-0, con Braccalenti in pallonetto volante da fuori area su invito in profondità. L'Oratorio ha un sussulto con una punizione di Perni (18'), poi si attende solo la festa.

GIOVE-SAN VENANZO 2-4
GIOVE: Schiaroli 5, Giuliani 6,5, Straminelli 5,5 (48' st Castellani sv), Leonardi 6, Pinzaglia 6, Ippoliti 5 (1' st Gentili 6,5), Cantamessa 5 (16' st Fantauzzi 5), Bordoni 7, Dormi 6, Colasanti 6,5 (1' st Bonanni 6), Porcacchia 6 (6' st Martinelli 6,5). A disp.: Santini, Idili. All.: Buzzicotti
SAN VENANZO: Taddei 6, Casarelli 6, Antonini 6, Lanterna 6,5 (33' st Ajero 5), Proietti 6,5, Tavoloni 6, Liurni 7 (40' st Di Valerio sv), Curri 7, Prosperini 7 (25' st Sciaboletta 6), Ciani 7, Sagrazzini 6 (33' st Guglielmi 6). A disp.: Pirisino. All.: Turchi
ARBITRO: Castrica di Terni 6,5 (Quaglia e Castellani di Foligno)
MARCATORI: 8' pt e 46' st Curri (S) 17' pt Prosperini (S), 24' pt Pinzaglia (G), 5' st Proietti (S), 32' st Gentili (G)

di Maurizio Rosati

Il San Venanzo esce vincitore da questa sorta di spareggio per il terzo posto del girone in virtù di una gara più attenta e di una differenza tecnica offensiva a suo favore. Il Giove si è fatto sorprendere in un paio di occasioni ed è sembrato un po' appagato della sua bella posizione di classifica, insperata ad inizio campionato. Segno evidente di un ottimo lavoro da parte di Mr. Buzzicotti e della società. Qualche assenza importante per i Giovesi, ma a far pendere l'ago della bilancia sono stati i vari Ciani, Prosperini, Liurni e l'onnipresente Curri, autore di una doppietta. La gara è stata abbastanza equilibrata, ma a decidere sono state le situazioni e palla inattiva e una svista del primo assistente che non s'avvedeva di una posizione di fuorigioco evidente, sul raddoppio degli ospiti La prima rete è di Curri che al 8° di testa infila l'angolo alto alla destra del portiere dagli sviluppi da calcio d'angolo. Il Giove cerca il pareggio, ma Prosperini al 17° lo infila in contropiede (fuorigioco più che so petto). Al 24° è capitan Pinzaglia che accorcia le distanze su punizione dal limite, dove Taddei non può far nulla.
Il Giove cerca il pareggio e al 27° protesta per una vistosa trattenuta in area su Colasanti. Al termine del primo tempo un'azione da manuale tra Liurni, Ciani e Prosperini che tira però tra le braccia del portiere. Al rientro in campo ci sono alcune novità per il Giove che passa dal 4-3-3- del primo tempo, ad un 3-5-2 inserendo Gentili in attacco e Bonanni in difesa. Quando tutto fa ben sperare per i tifosi locali, ecco al 5° la doccia fredda di Proietti che di testa devia in rete una punizione magistrale da sinistra a destra di Ciani. Pinzaglia &Co. Non si arrendono e Leonardi al 32° trova un lob perfetto per Gentili che controlla di petto e in corsa trafigge con un pallonetto Taddei in uscita.
I ragazzi di Buzzicotti cercano il pareggio attaccando a testa bassa, ma l'ottimo Martinelli non riesce ad incidere come vorrebbe; in un paio di occasioni sfiorano il pareggio con Leonardi che raccoglie una sponda di petto di Dormi e schiaccia la palla a terra da centro area e con Straminelli e Dormi che s'ostacolano fra di loro davanti alla porta. Come spesso succede nel calcio l'errore viene quasi sempre pagato caro e a tempo scaduto Curri sfodera un tiro di esterno destro che infila in diagonale un incerto Schiaroli dando alla propria squadra la sicurezza del risultato finale. Così come era successo all'andata vince una bella partita, la squadra in trasferta.


MONTEFRANCO-CAMPITELLO 1-0
MONTEFRANCO: Giampieri 6,5, Giubilei J. 6,5, Panfili 7, Nobili 6, Giubilei F. 6,5, Toretti 7, Giovannetti 6,5, Djaouara 6,5 (46' st Pancrazi sv), Marino 6 (19' st Falocco 6), Tavoloni 6,5 (43' st Sinibaldi sv), Serafini 6. A disp.: Listante, Bernardini, Menculini, Martini. All.: Mauri
CAMPITELLO: Scorteccia 6, De Souza  6 (27' st Candelori 6), Rosati 6, Annesanti 5,5, Brugnoletti 5,5, Landi 5 (7' st Perotti 6), Bellini 5,5 (36' st Orlacchio sv), Federici 6, Donati 6, Trippanera 6, Silvestri 6 (25' st Brunetti 5). A disp.: Listanti, Soli Gr., Ciani. All. Laureti
ARBITRO: Serica di Terni 6 (Menichetti-Poggi)
MARCATORE: 1' pt Tavoloni
NOTE: ammoniti: Giubilei F., Tavoloni; De Souza, Annesanti, Bellini, Donati.

Neanche il tempo di prendere posto sui gradoni dell'impianto di Fontechiaruccia e il Montefranco metteva a segno con Marco Tavoloni la rete che alla fine ha deciso lo scontro diretto per la salvezza a spese del Campitello. Grave ingenuità del difensore Landi che sbagliava in disimpegno facendosi soffiare il pallone dal numero 10 di casa, l'esperto centrocampista dai 25 metri e posizione defilata vedeva Scorteccia fuori dai pali e lo beffava con un pallonetto. La reazione degli ospiti arrivava al 6' con una conclusione dal limite di destro di Trippanera che sfiorava il palo. Al 10' episodio dubbio in area del Campitello con Panfili che andava giù nel contatto con Brugnoletti dopo una triangolazione con Tavoloni. Panfili stava per presentarsi in solitaria davanti al portiere, l'arbitro però lasciava proseguire senza concedere il penalty. Al 20' grossa occasione per il pari per il Campitello con la traversa piena colpita da Donati su calcio di punizione, con leggera deviazione della barriera.
Al 34' un rilancio di Giampieri metteva in difficoltà i due centrali del Campitello con Tavoloni che per poco non beffava un'altra volta Scorteccia. Al 43' per gli ospiti ci provava Federici con palla fuori di un metro. Inizio della ripresa con un nuovo brivido per la squadra allenata da Laureti, ancora Tavoloni dopo neanche un giro di lancette ci provava dalla grande distanza ma stavolta Scorteccia riusciva a respingere. Al 6' sul fronte opposto Donati sfiorava di testa un pallone che si perdeva i poco al lato. Al 7' la grande occasione per il Montefranco per raddoppiare e chiudere il match: azione tutta di prima Serafini-Giovannetti con cross perfetto per Djaouara che però di testa angolava troppo sfiorando il palo. Al 26' la palla del possibile 2-0 capitava al nuovo entrato Falocco che però si impappinava davanti al portiere il uscita. Al 42' l'ultima emozione con una punizione angolata di Donati ed una grande deviazione in corner di Giampieri.


NESTOR-ATLETICO ORTE 1-1
NESTOR: Baldoni, Szczesniak, D’Avino, Ciurnelli, Minocchi, Baronci, Marietti, Batini, Vestrelli, Concia, Bagnetti. A disp.: Marinacci, Sava, Trotta, Botnaru, Bietolini, Morelli, Faraghini. All.: Montecucco
ATLETICO ORTE: Perugini, Cavalieri, Bobboni, Ceccarelli, Mancini, Piacentino, Marchionne, Rampiconi, Fusco, Tamburini, Bordoni. A disp.: Miti, Caretti, Sanneh, Temperoni, Mariani, Giacchetti, Nieddu. All.: Mari
ARBITRO: Del Caro di Terni (Buonocore di Gubbio, Zimbardi di Perugia)
MARCATORI: 7' st Bagnetti (N), 44' st Fusco (AO)

VIOLE-O. THYRUS 0-2
VIOLE: Pezzella 6, Palmieri 5,5 (1' st De Paoli), Rossi 6 (32' st Tacconi), Silvia 5,5, Mezzasoma 6, Baglioni 5,5 (1' st Lilli), Licastro 5,5 (1' st Beshiri), Hoti 5,5, Fronduti 6, Buffa 6, Memaj 5,5 (24' st Fanini). All.: Gigliarelli 
OLYMPIA THYRUS: Quaranta 6, Chierchia 6, Francioli 6,5, Grassi 7, Cianchetta 6, De Vivo 6, Giubila 6,5, Virgilio 6, Lucidi 6,5 (32' st Vincenti), Barbaccia 6,5, Garritano 7 (24' st Sgrignani F.). All.: Frabotta
ARBITRO: Lattanzi di Perugia 6
MARCATORI: 17' pt Lucidi, 23' pt Garritano
NOTE: Al 16' st Lucidi (OT) calcia a lato un rigore. Rec: 1'pt, 4'st

di Fabiana Grullini

L'Olympia Thyrus torna con 3 punti importanti dalla delicata trasferta contro il Viole. Un 2-0 netto ai danni degli uomini di Gigliarelli che già salvi da diverse settimane non riescono a pungere come in precedenza. Ad avere le motivazioni forti è stata invece la squadra ternana. con il presidente Sandro Corsi in panchina a guidare la squadra con direttive appassionate in stile Oronzo Canà e mister Frabotta a seguire lo spettacolo e a dare direttive dalla Tribuna.
Il primo gol arriva al 17' pt: Hoti, Mezzasoma e Rossi sulla linea di centrocampo indugiano nell' andare sulla palla. Vado io? Vai tu? A sciogliere gli indugi ci pensa Garritano: serve una palla d'oro per Lucidi che scatta abilmente sul filo del fuorigioco e tutto solo galoppa e deposita alle spalle di Pezzella. 5 minuti dopo arriva il raddoppio ospite con Garritano che recupera palla sulla trequarti, supera il difensore avversario entra in area dal margine sinistro e tira a girare sul secondo palo infilando in rete. Le emozioni non mancano anche nella ripresa. Gigliarelli mette in campo forze fresche nella speranza di dare una sferzata di energia alla sua squadra ma l'insidia arriva al 15' quando Lilli commette un fallo di mano sulla linea di porta. L'arbitro concede rigore per l'Olympia Thyrus ma nello stupore generale decide di non estrarre alcun cartellino e genera le proteste degli ospiti. Ad ogni modo sul dischetto va Lucidi che forse irrigidito per le proteste ciabatta a lato e non realizza il gol del 2-0.
La partita continua tesa e vivace. Al 25' il neo entrato Federico Sgrignani realizza un gran tiro dal limite che si infrange contro la traversa. Al' 32' Proteste dei locali per un fallo in area di Chierchia su Buffa con l'arbitro che non ravvede i limiti del penalty. Al 43' prova a reagire Buffa con una punizione dal limite che viene intercettata e allontanata da Cianchetta. Al termine dei 4 minuti di recupero il triplice fischio di Lattanzi decreta il definitivo 2-0 per l' Olympia Thyrus che mette nel cassetto 3 punti importanti per il proprio obiettivo.


Nella foto il tecnico del Foligno Antonio Armillei portato in trionfo dai suoi giocatori