Notizia pubblicata il 11/10/2018, letta 581 volte

COPPA: FOLIGNO-ORVIETANA 3-1 (VIDEO E INTERVISTE)


Francioni, Gjinaj e Pettinelli firmano il 3-1 che qualifica i falchetti dopo l'1-1 dell'andata al Muzi. Gol della bandiera per l'Orvietana firmato da Cotigni. Domenica il debutto del neo tecnico Fiorucci sulla panchina biancorossa

COPPA DI ECCELLENZA - RITORNO SEMIFINALE
Mercoledì 10 ottobre 2018, ore 20,45
FOLIGNO-ORVIETANA 3-1 (CLICCA QUI PER IL VIDEO)
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani 6; Tempesta 6,5, Zanchi 7, Ciccioli 6,5, Pinsaglia 6,5; Pettinelli 7,5 (35' st Petterini sv), Salvucci 6,5, Giabbecucci 7; Ventanni 6,5; Francioni 6,5 (6' st Peluso 6,5), Gjinaj 7,5. A disp.: Meniconi, Baldoni, Materazzi, Poli, Federiconi, Fiki, Giannò. All.: Armillei
ORVIETANA (4-3-1-2): Sganappa 6; Gulino sv (14' pt Dottarelli 6), Annibaldi 6, Lispi 5,5, Frellicca 6; Bernardini 6, Dida 6 (43' st Castelletti sv), Cotigni 6,5 (33' st Liurni sv); Missaglia 6; Perquoti 6 (16' st Caciolla 6), Polidori 6. A disp.: Massetti, Bianco, Ricci, Bartolomei, Cingarelli. All. Ciccone
ARBITRO: Geraldi di Perugia 7 (Biagiotti di Gubbio-Cardinali di Perugia). 
MARCATORI: 24' pt Francioni (F), 25' st Gjinaj (F), 27' st Cotigni (O), 31 st Pettinelli (F)
NOTE: spettatori: 150 circa. Ammoniti: Tempesta, Salvucci (F). Recupero: pt 1', st 4'.

di Nicola Agostini
Il Foligno conquista la finale di Coppa di Eccellenza e lo fa battendo 3-1 l'Orvietana al Blasone dopo l'1-1 dell'andata al Muzi. Una vittoria netta per la formazione di Armillei che dà subito l'impressione di controllare la gara fin dalle prime battute nonostante le assenze di Gorini, Cascianelli e Pagliarini, con Petterini e Peluso inizialmente in panchina nel 4-3-1-2 disegnato da Armillei.
Gjinaj al minuto 19 fa le prove del gol così. Gol che arriva al 24' quando stavolta Gjinaj veste i panni dell'assistman. Lispi prima tiene in gioco Francioni, poi manca il rinvio. Francioni ringrazia e la mette dentro. L'assistente Cardinali alza la bandierina, l'arbitro Geraldi lo sconfessa e convalida il gol. Applausi per il direttore di gara e Foligno sull'1-0. L'Orvietana, messa in campo dal tecnico della Juniores Gianfranco Ciccone perde subito il classe 2000 gulino per un guaio fisico al suo posto dentro Dottarelli.
Prima dell'intervallo così il Foligno ha altre due occasioni ma sulla conclusione di Giabbecucci, sul traversone dalla destra, al minuto 35, c'è il palo a dire no. Due minuti dopo invece l'incornata di Gjinaj non trova lo specchio dopo un'azione corale sull'asse Ventanni-Giabbecucci.
La ripresa si apre ancora nel segno del Foligno: minuto 58. Peluso, appena entrato in campo al posto di Francioni, dà il via alla ripartenza che mette Pettinelli a tu per tu con Sganappa. L'ex Villabiagio cerca il gol personale invece di servire Peluso ma Sganappa gli strozza in gola l'esultanza con l'aiuto del palo.
Il 2-0 potrebbe allora firmarlo Ciccioli, in proiezione offensiva, sulla punizione di Ventanni. E invece il raddoppio lo firma il solito Gjinaj al minuto 70 ma gran parte del merito va a Peluso. Giocata da giocatore vero e da lì Gjinaj non può sbagliare. Sembra fatta ma l'Orvietana ha un sussulto dopo due giri di lancette quando Cotigni non si lascia pregare e accorcia le distanze con un diagonale da applausi.
A mandare i titoli di coda sulla semifinale ci pensa allora Pettinelli che corona una prestazione super con la rete del 3-1 sul secondo assist vincente di Gjinaj. Al triplice fischio dell'ottimo Geraldi il Foligno raccoglie l'applauso dei suoi tifosi e pensa alla finale contro il San Sisto, che si potrebbe disputare il primo novembre. Prima però c'e il big match di domenica contro il Lama capolista. Per l'Orvietana, da domenica a Ponte Valleceppi, via alla nuova avventura con Silvano Fiorucci in panchina dopo il divorzio con Riccardo Zampagna.

Nella foto i giocatori del Foligno applauditi dai tifosi