Questa notizia è stata letta 1287 volte

COPPA DI ECCELLENZA: ORVIETANA-TIFERNO 1-1 (VIDEO E INTERVISTE)

Share/Bookmark

Basta un pari alla formazione di Santececca nella semifinale di ritorno al Muzi dopo il 2-1 dell'andata. Tiferno avanti con Orlandi al 19', pari di Colangelo. Fiorucci: "Fuori contro una squadra forte". Santececca: "Qualificazione meritata"

COPPA DI ECCELLENZA - RITORNO SEMIFINALE
Mercoledì 9 ottobre 2019 ore 18
ORVIETANA–TIFERNO 1-1 (andata 1-2) (CLICCA QUI PER IL VIDEO)
ORVIETANA (3-5-2): Beccaceci 6.5; Lanzi 6, De Vitis 6, Grizzi 5.5 (1'st Mortaroli 5.5); Paletta 6, Colangelo 7 (42'st M. Perquoti sv), Dida 6.5 (26'st Cotigni 6), Locchi 6 (46'st Keita sv), Bianco 6; Danieli 5.5, Chiumarulo 5.5 (26'st Annibaldi 6). A disp.: R. Perquoti, Marchi, Sulimani, Menghinelli. All.: Fiorucci.
TIFERNO (4-3-1-2): Vaccarecci 6; Grilli 6, Eramo 6.5, Cangi 6, Bianchi 6 (14'st Tersini 6.5); Bruschi 6, Morvidoni 6.5, Mariucci 6; Bartoccini 6.5; Sbardella 6 (16'st Mercuri 6), Orlandi 7. A disp.: Palazzoli, Catacchini, Lavano, Della Rina, Mancini, Lentini, Alagia. All.: Santececca.
ARBITRO: Nicchi di Gubbio 6 (Di Grazia di Perugia – Bizzarri di Perugia)
MARCATORI: 19' pt Orlandi (TL), 27'pt Colangelo (O).
NOTE: Spettatori circa 150; angoli: 2-4; ammoniti: Lanzi, Danieli (O) Tersini, Mariucci (TL); recupero: pt: 0', st: 4'.

di Marco Gobbino

Il Tiferno è la prima finalista di Coppa Italia di Eccellenza. L'1-1 del Muzi, dopo la vittoria in casa per 2-1 vale il pass per la finale. Tante le novità nelle formazioni che sono scese in campo, Fiorucci cambia modulo e tanti uomini e vara il 3-5-2, anche Santececca fa diversi cambi, ma resta fedele al 4-3-1-2.
Inizio con il Tiferno subito aggressivo, pochi secondi e Sbardella già si libera e trova un corner sulla sua conclusione angolata parata da Beccaceci. Il vantaggio dei tifernati arriva dopo nemmeno 20 minuti: azione sulla destra di Sbardella con palla che giunge nell'area piccola a Bartoccini, il numero 10 vede libero Orlandi sul secondo palo che non ha difficoltà a portare in vantaggio i suoi.
Nell'Orvietana, a suonare la carica è Colangelo che, prima serve sulla fascia sinistra Bianco, ma la conclusione del giovane biancorosso finisce lontano dai pali, poi qualche minuto dopo decide di fare tutto da solo: stavolta Colangelo dribbla come birilli gli avversari, vede il portiere un po' fuori dai pali e trova la traiettoria giusta che vale l'1-1.
Ad inizio ripresa Fiorucci cambia, passa al 4-3-3 inserendo Mortaroli per Grizzi. Ma a metà secondo tempo il tecnico di casa tornerà di nuovo al modulo iniziale con gli inserimenti di Cotigni e Annibaldi. Negli ospiti entrano a dare peso Tersini e Mercuri. Il Tiferno pensa soprattutto, e ci riesce benissimo, a tenere lontano dalla propria porta gli attaccanti orvietani, ai quali arrivano raramente palloni puliti. Le uniche occasioni del secondo tempo infatti sono di marca ospite: al 20' su un corner di Morvidoni, Tersini si avventa sulla palla, ma il suo colpo di testa finisce alto.
Poco prima del 90' Morvidoni da fuori area fa partire un gran tiro che si stampa sul palo. Tra questi due tentativi ospiti, diversi spunti per l'Orvietana che però si sono tutti infranti prima dei sedici metri, calci piazzati compresi.

CLICCA QUI PER L'INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL TIFERNO BIANCHI

Nella foto, by Cangi, l'esultanza dei giocatori del Tiferno

SPONSOR