Questa notizia è stata letta 1064 volte

L’APPELLO DEI MEDICI: GIOVANILI FERME FINO AL 30 GIUGNO

Share/Bookmark

Nel pieno dell’emergenza Coronavirus, la Federazione Medico Sportiva Italiana raccomanda la sospensione dell’attività del settore giovanile a tutti i livelli fino al 30 giugno. Ora la parola spetta alle istituzioni

Martedì 17 marzo 2020

La Federazione Medico Sportiva Italiana lancia un appello: “Fermiamo l’attività del settore giovanile fino al 30 giugno”. Un appello che dovrà essere recepito dalle istituzioni, in primis dal Governo, in questa situazione di emergenza. In attesa che il quadro si chiarisca, sperando che il Coronavirus possa essere presto arginato, i medici invitano comunque la Figc a sospendere l’attività giovanile a tutti i livelli e quella professionistica almeno fino al 3 aprile.
La Federazione Medico Sportiva Italiana, con riferimento all’attuale dibattito, anche mediatico, circa la possibilità delle Società Professionistichedi ogni disciplina sportiva di disporre lo svolgimento di allenamenti collettivi, ritiene doveroso, alla luce dell’attuale situazione di emergenza sanitaria, raccomandare:
a) per le società professionistiche l’interruzione degli allenamenti collettivi almeno fino al 3 aprile;
b) per le società dilettantistiche l’interruzione degli allenamenti collettivi fino a nuove indicazioni;
c) per il settore giovanile e scolastico l’interruzione degli allenamenti collettivi fino al 30 giugno.

SPONSOR