Questa notizia è stata letta 738 volte

BRANCA, VENTINELLA E PONTEVECCHIO: "SI' AL BLOCCO DEI FUORIQUOTA"

Share/Bookmark

Continuano le interviste di Caro calcio ti scrivo. Stavolta parola ai presidenti del girone A di Promozione. Fioroni: "Le prime devono salire, formiamo i ragazzi". Lanari: "Torniamo a fare aggregazione". Monsignori: "Possono giocare anche i 2004"

CLICCA QUI PER IL VIDEO

Sabato 16 maggio 2020
di Nicola Agostini

Caro calcio ti scrivo sbarca in Promozione. Parola ai presidenti del girone A. Cominciamo, in ordine di classifica, con il presidente onorario del Branca Fausto Fioroni, a seguire il presidente del Ventinella Leandro Lanari e il presidente della Pontevecchio Gianni Monsignori, dirigenti di lungo corso che dicono la loro su tre temi: come chiudere la stagione 2019-2020, quali aiuti servono per ripartire e come comportarsi con i fuoriquota. 

FAUSTO FIORONI (Branca): "Le prime devono salire e nessuna retrocessione. Sì al blocco dei fuoriquota nella prossima stagione. Chiediamo iscrizioni gratuite e riduzione del costo dei tesseramenti. No alle porte chiuse. Bisogna ripensare il calcio dilettantistico: noi quello che diciamo l'estate vale anche in primavera. In Eccellenza non si può campare di pallone. Possiamo fare formazione ai ragazzi per inserirli nel mondo del lavoro, non stipendiarli".

LEANDRO LANARI (Ventinella): "Io annullerei il campionato ma a me va bene tutto. Cosa fondamentale invece è bloccare le annate dei fuoriquota. Spero in una riduzione dei costi per iscrizioni e cartellini. Dobbiamo pagare i rimborsi di febbraio solo perché non ci vediamo dal 6 marzo cosa che avremmo fatto a fine marzo. Dovremo fare bene i conti per il prossimo anno perché ci mancheranno sponsor importanti e noi siamo abituati a dare quello che promettiamo. Si tornerà a fare veramente aggregazione. Luca Bisello Ragno è riconfermatissimo, persona vera e ottimo allenatore".

GIANNI MONSIGNORI (Pontevecchio): "Il campionato andrebbe finito perché ancora poteva succedere di tutto. L'importante è avere una linea comune per prime squadre e settore giovanile. Ci verranno a mancare sponsor e l'affitto del Lido Tevere. Paghiamo 7mila euro di Imu l'anno. L'iscrizione gratuita sarebbe un primo passo. Possiamo mettere a budget solo le quote del settore giovanile e il contributo del Comune. La nostra fortuna è che possiamo fare anche un campionato a costo zero con i nostri ragazzi. Se giocherà qualche 2004 non sarà un problema, anzi... La Pontevecchio sarebbe pronta per un ripescaggio? Abbiamo fatto 14 anni di serie D...".

Nella foto, da sinistra, Fausto Fioroni, Leandro Lanari e Gianni Monsignori

SPONSOR