Questa notizia è stata letta 1565 volte

FURIA ROSATI: “ABBIAMO 3 POSITIVI E NON ABBIAMO CHIESTO ALCUN RINVIO”

Share/Bookmark

Alla Nestor 3 ragazzi positivi e 3 negativi ma in isolamento volontario, 2 positivi al Bastia. Si gioca comunque dopo aver effettuato i tamponi. Il presidente marscianese Rosati: “Il Corriere dell’Umbria ha scritto di 8 positivi, pronti a querelare"

Sabato 17 ottobre 2020
di Nicola Agostini

Tre ragazzi positivi al Covid fra i giocatori della Nestor più il medico e 3 ragazzi, negativi, in isolamento volontario. “Chiariamo subito che non abbiamo 8 positivi come riportato dal Corriere dell’Umbria, nei confronti del quale stiamo meditando di adottare un’azione legale. Appena accertata la positività di uno dei nostri ragazzi – spiega il presidente marscianese Danilo Rosati – abbiamo attivato la procedura con l’Asl e provveduto a fare, a spese della società, 26 tamponi, a tutti i nostri tesserati, staff compreso”.
Ecco così che 3 ragazzi, tutti fuoriquota, sono risultati positivi. Gli altri 3 contatti stretti, pur risultando negativi, sono in isolamento volontario. Positivo anche il medico del club che segue quotidianamente, caso più che raro, gli allenamenti della squadra.
“Ci tengo poi a precisare – continua Rosati – che non abbiamo chiesto alcun rinvio al Bastia. Ci siamo solo confrontati con loro sapendo che, a loro volta, hanno avuto casi di positività”.
“Sì – precisa il presidente bastiolo Sandro Mammoli – anche noi abbiamo 2 ragazzi positivi che sono stati isolati da tempo. Abbiamo scoperto la loro positività nei giorni scorsi e abbiamo attivato tutte le procedure con la massima scrupolosità. C’è un protocollo Figc da seguire e noi ci atteniamo a quello. Domani scenderemo regolarmente in campo con tutti coloro che saranno disponibili”.
Il protocollo Figc prevede infatti che solo i positivi non possano prendere parte alla gara. Fino a 13 giocatori a disposizione si gioca, salvo accordo tra le società che possono chiedere al Cru il rinvio della partita. Senza accordo, però, si gioca, con il Comitato Regionale che, anche volendo, non può imporre un rinvio d’ufficio.
E i casi di rinvio in serie D, con gare rinviate addirittura per la positività di un familiare di un giocatore? In quel caso c’è stato, appunto, accordo fra le società.
Di seguito il comunicato diffuso dal Bastia calcio sulla vicenda: "La Società Bastia Calcio 1924 smentisce quanto comparso in un articolo online riguardo lo svolgimento della partita in programma domani alle ore 15 presso lo Stadio Carlo Degli Esposti di Bastia Umbra.
La Società Nestor Calcio non ha richiesto alcun rinvio della partita a causa di tesserati positivi da Covid 19. Il Bastia Calcio 1924 anzi elogia la società  Nestor Calcio per il lavoro svolto nel seguire i protocolli Anti Covid 19 e per i tamponi effettuati a tutti i tesserati interessati.
Anche il Bastia Calcio 1924 segue pedissequamente i protocollo previsti per la sicurezza dei propri tesserati e di tutte le persone che lavorano per la Società. La partita, come detto,  si svolgerà regolarmente domani, domenica 18 alle ore 15, presso lo Stadio Comunale Carlo degli Esposti di Bastia Umbra".


Nella foto, da sinistra, il presidente della Nestor Danilo Rosati e quello del Bastia Sandro Mammoli

SPONSOR