Questa notizia è stata letta 441 volte

SERIE D: I TABELLINI DI DOMENICA 17 GENNAIO 2021

Share/Bookmark

Ubaldi ancora a segno: il Cannara batte 2-1 la Sangiovannese e si porta a -1 dal Tiferno. Essoussi non perdona e il Trestina batte 1-0 la Sinalunghese. Jallow e Frugoli firmano la rimonta del Montevarchi contro la Pianese. Marzeglia gol, il Badesse va

SERIE D GIRONE E - I TABELLINI DELLA 12° GIORNATA

Aquila Montevarchi-Pianese 2-1
AQUILA MONTEVARCHI: Giusti A., Giustarini (87° Bruschi), Amatucci, Frugoli, Biagi, Cela, Gistri (87° Calosci T.), Tozzuolo, Lischi, Jallow, Donati. A disp.: Marziano, Landini, Tacchini, Senzamici, Stauciuc . All.: Malotti Roberto
PIANESE: Wroblewski, Ambrogio, Chinnici (82° Lepri), Gagliardi (24° Misimovic), Bernardini, Simeoni, Marino (88° Mengali), Kondaj, Arras, Zini (49° Vai), Remorini. A disp.: Sorzi, Folino, Islamaj, Tampwo. All.: Pagliuca Guido
ARBITRO: Vincenzo D'Ambrosio Giordano di Collegno
RETI: 17° Simeoni, 70° Jallow, 78° Frugoli
NOTE: Ammoniti Lischi, Donati, Ambrogio, Bernardini, Arras, Sabatini.

Cannara-Sangiovannese 2-1
CANNARA(3-5-2) Lori 6,5; Cerboni 6, Moracci 7, Orazzo 6,5; De Sanctis 6,5,(37'st Corrado sv), Ravanelli 6,5, Lira Ferreira 6,5,  Bagnolo 6,5,(44'st Brunetti sv), Frustini 6,5;(28'st Lavano 6), Bazzoffia 6,5, Ubaldi 6,5. A disp.: Qoku, Ricci, Dedja, Chiacchierini, Fausti, Lucentini. All.: Alessandria.
SANGIOVANNESE(4-2-3-1) Cipriani 5,5; Campaner 6, Lorenzoni 6, Rosseti 5,5, Migliorini 6, Baldesi 6,5, Ceccuzzi 6,5; Gerardini 7,Lunghi 6, Mencagli 6,5; Falomi 6,5,(26'st Polo 6,5). A disp.: Allegranti, Fantoni, Bianchi, Vannini, Romanò, Tafani, Bencini, Martini. All.: Iacobelli.
ARBITRO: Miccoli di Lanciano 6. (Gregoris - Maianella)
MARCATORI: 8'pt Ubaldi (CA), 11'pt Moracci rig. (CA), 11'st Falomi (S).
NOTE: espulso all’11'pt Rosseti (S) per gioco falloso. Ammoniti: Lira Ferreira, Ubaldi, Cerboni, Ravanelli (CA), Mencagli (S). Recupero: pt 2', st 3'.

di Giuseppe Cecconi
Adesso il Cannara non vuole smettere più di sognare. La formazione di Alessandria batte 2-1 la Sangiovannese e si porta ad una sola lunghezza dal Tiferno capolista. Se dovesse arrivare una vittoria, nel recupero di mercoledì contro il Flaminia, i rossoblù sarebbero da soli in vetta. Il successo sui toscani ha un valore speciale perché ottenuto nonostante le assenze di Bei e Mattia, con il neo acquisto Ravanelli subito titolare. Una gara che i cannaresi incanalano subito sui binari giusti dopo 8 minuti. Rilancio lungo di Moracci per Ubaldi, esce Cipriani e nel tentativo di rinviare la sfera il pallone rimane sui piedi del puntero cannarese che con un diagonale infila l'estremo difensore toscano fuori dallo specchio della porta. Per il classe ‘99 è il gol numero 9 in campionato. Un minuto più tardi Al 9' il Cannara fa le prove per il raddoppio con un colpo di testa di Bazzoffia,  che Cipriani blocca senza problemi. I padroni di casa guadagnano metri in avanti e all'11' gli uomini di Alessandria usufruiscono di un calcio di rigore per un fallo di Rosseti su Ubaldi che porta anche all’espulsione di Rosseti. Dal dischetto va Moracci che sigla il 2-0. Iacobelli passa al 4-4-1. La formazione di casa conscia del doppio vantaggio non subisce alcunché in chiave difensiva, dove la difesa cannarese reagisce alla grande nelle poche folate offensive  e sterili degli ospiti, se si eccettua il tiro di Lunghi al minuto 27' che sorvola di molto la traversa della porta di Lori.
Nella ripresa inizia bene la formazione toscana tanto che al 56' anche  la Sangiovannese  ottiene un penalty per un atterramento di Mencagli da parte di Cerboni. L'arbitro Micoli non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri l’ex Falomi spiazza Lori per il 2-1.
In questo frangente la Sangiovannese non sembra giocare in inferiorità numerica, al cospetto di un Cannara che si è abbassato molto.  La formazione di casa ha una buona occasione al 71' con un colpo di testa di De Sanctis sul quale si supera nella respinta Cipriani. Sul susseguente ribaltamento di fronte si rende pericolosa la Sangiovannese con il nuovo entrato classe 2000 Polo, sul cui tiro dal limite Lori è costretto alla deviazione in angolo. Sangiovannese ancora in avanti al 74', Lunghi si presenta al limite dell'area sul vertice destro ma il suo diagonale attraversa tutto lo specchio della porta. Si aprono così le maglie delle due squadre tanto che al 75' Bazzoffia non arriva per una  questione di centimetri su un diagonale di Lavano dalla sinistra. Ci prova ancora la Sangiovannese all'89' quando Baldesi dal limite prova la botta ma è  attento ancora una volta Lori che blocca la sfera. Partita da brividi anche nei minuti di recupero, perché il Cannara ha la doppia occasione all' 92' quando sia Lavano che Corrado si vedono respingere il pallone sulla linea di porta dalla difesa dei toscani. Il Cannara fa festa e adesso sogna il nuovo sorpasso in vetta, la Sangiovannese, dopo il secondo ko di fila, resta a quota 15 in classifica.

Follonica Gavorrano-Ostiamare 1-1
FOLLONICA GAVORRANO: Trombini, Bruni, Carcani P., Dierna, Apolloni (91' Rosini), Grifoni, Berardi (81' Lombardi), Mencagli, Monni, Lo Sicco, Ampollini. A disp.: Ombra, Battistoni, Papini, Farini, Zini, Luzzetti, Guazzini. All.: Favarin
OSTIAMARE: Giannini, Carta, Cabella, D Astolfo, De Sousa, Mastropietro (77' Menagat), Lazzeri, Ippoliti, Moi, Esposito, Mastromattei. A disp.: Giori, Zoppellari, Pattelli, Gaeta, De Martino, Licciardello, Gabriele, Verdirosi. All.: De Angelis
ARBITRO: Antonio Di Reda di Molfetta
RETI: 63' Carta, 84' rig. Lo Sicco.
NOTE: Ammoniti Dierna, Cabella, Mastropietro, Grifoni. Espulsi Dierna al 68' e Lo Sicco al 94'.

Lornano Badesse-Flaminia 1-0
LORNANO BADESSE: Lombardini, Bonechi, Discepolo (49’ Di Blasio), Guidelli (55’ Ortolini), Manganelli, Ghinassi (75' Corsi), Frosinini (65' Cecconi), Guitto, Sorrentino (55' Marzeglia), Rinaldini, Riccobono. A disp.: Conti, Gargano, Chiti, Motti. All.: Bonuccelli
FLAMINIA: Grussu, Battistelli (86' Pagliaroli), Fapperdue, Gasperini, Scardala, Canestrelli, Staffa (82' Covarelli), Lazzarini, Cruz Da Silveira, Ferrara (77' Malerba), Fe’. A disp.: Nocco, Giovannetti, Coracci, Carpenti. All.: Punzi     
ARBITRO: Vacca di Saronno, coad. da Ottobretti di Foligno e Giovanardi di Terni
RETE: 85’ Marzeglia
NOTE: Ammoniti Guidelli, Staffa, Fapperdue, Cruz Da Silveira. Espulsi al 44’ Canestrelli e al 62' Fapperdue per doppia ammonizione. Angoli 9-4. Recupero 0’+5’.

San Donato Tavarnelle-Siena 0-0
SAN DONATO TAVARNELLE: Signorini, Ciurli, Alessio, Tartaglione (23' st Viligiardi), Brenna, Polvani, Montini (12' st Videtta), Caciagli, Pino (35' st Gomes de Pina), Disanto, Poli (40' st V. Regoli). A disp.: Balli, Baggiani, Calonaci, Frosali, Noccioli. All.: Indiani.
SIENA: Narduzzo, Agnello, Carminati, Farcas, Gibilterra (20' st Mahmudov), Guidone (26' st Sartor), Bani (15' st Gerace), Ruggeri, Schiavon, Ilari, Martina (38' st Nunes). A disp.: Gragnoli, Bedetti, Haruna, Sare, Mignani. All.: Argilli.
ARBITRO: Cadirola di Milano (Peloso di Nichelino e Pischedda di Torino.
NOTE: Ammoniti Ruggeri, Carminati, Ilari (SI), Polvani, Brenna (SD).

Scandicci-Grassina 0-0
SCANDICCI (4-3-3): Timperanza ng, Zaccagnini 6, Meucci 6, Sinisgallo 5.5 (86° Mazzolli ng), Francalanci 6.5, Diana 6, Kernezo 5.5 (92° Liberati ng), Borgarello 6, Tacconi 6 (78° Marini ng), Ferretti 5 (67° Saccardi ng), Mugelli 6 (86' Di Benedetto ng). A disp.: Iacoponi, Ficini, Bettoni, Pecci . All.: Davitti Claudio
GRASSINA (5-3-2): Cecchi 6.5, Del Lungo 6 (50° Matteo 6), Gianneschi 5, Degl Innocenti 5.5 (50° Cavaciocchi 5.5), Benvenuti 6, Villagatti 5.5, Torrini 6, Nuti 5.5 (69° Favilli ng), Marzierli 5.5, Bellini 5.5 (81° Baccini ng), Marafioti 5.5. A disp.: Petrucci, Sottili, Marino, Alfarano, Candia. All.: Innocenti Matteo
ARBITRO: Emanuele Tartarone di Frosinone 6.5, coad. da Brizzi di Aprilia e Dattilo di Roma.
NOTE: Ammoniti Meucci, Gianneschi, Villagatti, Nuti, Matteo. Angoli 7-1. Recupero 1'+4'.

Trestina-Sinalunghese 1-0
TRESTINA (4-4-2): Mazzoni 6,5; Belli 6,5, Fumanti 6,5, Della Spoletina 6,5, Caruso 6,5; Khribech 6,5 (43’ st Mariucci sv), Xhafa 6, Gramaccia 6, Sylla 6,5; Benedetti 6 (17’ st Falconi 6), Essoussi 7. A disp.: Migni, Cenerini, Benghalef, Gardi, Botteghi, Gori, Gabellini. All.: Bonura.
SINALUNGHESE (4-4-2): Marini 7,5; Papa 6,5, Corsetti 6 (37’ pt Meoni 6), Fanetti 6, Tenti 6; Redi 6,5, Pietrobattista 6,5, Minocci 6 (30’ st Cerofolini sv), Bj. Doka 6; Bucaletti 5,5 (1’ st De Patre 6), Mangiaratti 5,5 (11’ st Br. Doka 5,5). A disp.: Garbinesi, Menchetti, Trombesi, Romanini, Ferretti. All.: Marmorini.
ARBITRO: Mambelli di Cesena 5 (Boiani di Pesaro-Spatrisano di Cesena)
MARCATORE: 23’ st Essoussi.
NOTE: espulso al 1’ st Xhafa (T) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Belli, Gramaccia, Falconi (T), Tenti, Fanetti, Pietrobattista (S). Recupero: pt 1’, st 4’.

di Nicola Agostini
Il Trestina centra il quarto risultato utile di fila e vola a quota 18 in classifica al terzo posto a 3 lunghezze al Tiferno capolista. Stavolta a cadere nel bunker del Casini (16 su punti su 18 conquistati tra le mura amiche) è la Sinalunghese. Un successo che vale doppio perché conquistato giocando in 10 contro 11 per tutta la ripresa con mezza squadra out. Senza Cenerini, Gori, Gabellini, Convito e Lignani, Bonura disegna un 4-4-2 con Belli terzino e Mazzoni di nuovo titolare. Proprio Mazzoni dopo 3 minuti salva i suoi sul destro di Redi dopo 3 minuti. Al 10’ Fumanti prova la girata sulla punizione di Khribech ma Marini risponde presente. Sette minuti e il numero uno toscano, autentico portiere volante dalla tecnica sopraffina, sbarra la porta a capitan Gramaccia servito da Benedetti. E il Marini show prosegue al minuto 22 quando l’estremo toscano sventa in angolo la conclusione post slalom targata Khribech.
Ancora Trestina alla mezzora quando Della Spoletina alza il muro e innesca Essoussi in velocità ma l’attaccante marocchino non trova la via del gol neanche al secondo tentativo. Marmorini, senza Menchetti infortunato, perde anche Corsetti al 37’. Dentro il classe 2001 Meoni, con Tenti da centrale.
A provarci ancora una volta così è Gramaccia, servito da Khribech ma Marini risponde ancora una volta presente. E prima dell’intervallo il portiere toscano si supera di nuovo sventando il quasi autogol di Fanetti. E si va all’intervallo sullo 0-0. Al rientro nella ripresa la Sinalunghese inserisce subito De Patre per Bucaletti e il Trestina resta subito in 10 dopo appena 45 secondi quando Xhafa mette giù Minocci a metà campo rimediando il secondo giallo. Il Trestina protesta soprattutto perché nel primo tempo, al 29’, Mambelli non aveva estratto il secondo giallo per un intervento simile di Tenti su Khribech.
E la Sinalunghese prova a sfruttare subito l’uomo in più con il neo entrato Brent Doka, in campo al posto di Mangiaratti, che calcia sul fondo non approfittando dell’incertezza di Della Spoletina. Ribaltamento di fronte e il Trestina chiede il rigore per un presunto tocco con il braccio di Fanetti. Mambelli lascia correre fra le proteste. Con l’uomo in meno e fra le recriminazioni, il Trestina non smettere di spingere e al 68’ Essoussi lascia intendere perché sia uno dei bomber più forti della categoria risolvendo così la mischia in area. Trestina sull’1-0 e la formazione di Bonura difende con le unghie e con i denti il vantaggio con la Sinalunghese che chiede un penalty al 75’ con Mambelli che ancora una volta lascia correre. I padroni di casa mascherano bene l’uomo in meno e al 76’ Gramaccia apre il piattone e pregusta il 2-0 ma c’è ancora una volta superman Marini a dire no. Quattro minuti di recupero e il Trestina esulta, la Sinalunghese mastica amaro e incassa la prima sconfitta esterna della stagione. 

Nella foto l'esultanza dei giocatori del Cannara

SPONSOR