Questa notizia è stata letta 622 volte

SERIE D: FOLIGNO-SAN DONATO 1-0 (VIDEO, CRONACA E TABELLINO)

Share/Bookmark

Un gol di Zerbo al 95' regala tre punti di platino al Foligno nel recupero contro il San Donato Tavarnelle. I toscani restano in 10 per l'espulsione di Valesani al 34'. Indiani: "In 11 contro 11 l'avremmo vinta". Armillei: "Contava solo vincere"

SERIE D GIRONE E - RECUPERO 7° GIORNATA
Mercoledì 3 marzo 2021 ore 14,30
Foligno-San Donato Tavarnelle 1-0 (CLICCA QUI PER IL VIDEO)
FOLIGNO (3-5-2): Meniconi 6; Nuti 6,5, Dondoni sv (26’ pt Giabbecucci 6, dal 45’ st Bardeggia sv), Aldrovandi 6; Colarieti 6,5 (31’ st Betti 6), Settimi 6,5 (31’ st Asllani 6), Sanseverino 6,5, Marianeschi 7, Dita 6; Zerbo 7, Mancini 6. A disp.: Marricchi, Rossi, Fiki, Dell’Orso, Piancatelli. All.: Armillei.
SAN DONATO TAVARNELLE (3-4-1-2): Signorini 6,5; Valesani 5, Brenna 6,5, Pisaneschi 6; P. Regoli 6,5 (33’ st Ciurli sv), Viligiardi 6 (20’ st Alessio 6), Caciagli 6,5, Suffer 6 (11’ st Carcani 5); Calonaci 6 (1’ st Tartaglione 6); V. Regoli 6 (37’ st Pino sv), Gomes 5,5. A disp.: Balli, Disanto, Noccioli, Polvani. All.: Indiani.
ARBITRO: Moretti di Como 6,5 (Rignanese di Rimini e Melnychuk di Bologna).
MARCATORE: 50’ st Zerbo.
NOTE: al 50’ st Signorini (S) para un rigore a Zerbo (F). Espulso al 34’ pt Valesani (S) per gioco falloso. Allontanato dalla panchina al 33’ st il vice allenatore Della Vedova (F). Ammoniti: Settimi, Aldrovandi (F), Suffer, Tartaglione, Carcani (S). Recupero: pt 2’, st 6’.

di Nicola Agostini

Il Foligno conquista tre punti di platino nel recupero battendo 1-0 il San Donato Tavarnelle in una gara in cui, dopo tanta sfortuna, gli episodi hanno girato dalla parte dei falchetti ora  a quota 24 ad un punto dalla salvezza diretta. Ko dopo 4 risultati utili invece per il San Donato sempre a quota 25 ma con tre gare ancora da recuperare. Armillei conferma il 3-5-2 visto a Cannara con Meniconi in porta, Nuti, Dondoni e Aldrovandi in difesa, Colarieti, Settimi, Sanseverino, Marianeschi e Dita in mediana con Zerbo e Mancini in avanti.  A partire meglio però è il San Donato che dopo 4 minuti va alla conclusione con Paolo Regoli. Quando poi è Vieri Regoli ad innescare Calonaci, la conclusione finisce a fil di palo. Tocca allora a Gomes accendersi ma Meniconi risponde presente sulla chiamata mancina dell’attaccante della Guinea. Al 26’ Armillei deve rivedere tutto. Dondoni alza bandiera bianca aggiungendosi alla lista degli indisponibili nella quale figura già capitan Fondi. Dentro Giabbecucci e si passa al 4-3-1-2 con Marianeschi trequartista, scelta che, alla fine, risulterà determinante.
Sembra mettersi in salita per il Foligno e invece la partita cambia al minuto 33 quando Valesani la combina grossa mancando il rinvio e mettendo giù Marianeschi. L’arbitro Moretti di Como estrae il rosso diretto e sulla punizione che ne segue, Signorini è bravo a dire no alla sventola deviata di Marianeschi con Nuti murato e Giabbecucci che poi non trova lo specchio. Con l’uomo in meno Indiani passa dal 3-4-1-2 iniziale al 4-3-2 con Signorini tra i pali, Paolo Regoli, Brenna, Pisaneschi e Suffer nel reparto arretrato, Viligiardi, Caciagli e Calonaci a centrocampo con Vieri Regoli e Gomes in avanti. Il Foligno prova a sfruttare subito la superiorità numerica ma c’è il palo a negare la gioia del gol al neo entrato Giabbecucci, poi Mancini ci prova ma senza successo. Reti bianche all’intervallo e al rientro dagli spogliatoi Indiani inserisce subito Tartaglione da play, al posto di Calonaci, con Caciagli da mezzala. Proprio sull’angolo di Caciagli, al 59’, l’incornata di Paolo Regoli mette i brividi a Meniconi. Il Foligno si vede su calcio piazzato con Zerbo che colpisce il palo esterno. Occhio però al San Donato ma al 70’ Gomes grazia i falchetti.
Il Foligno sa che deve provare in tutti i modi a vincerla. Il nervosismo sale e ne fa le spese il vice allenatore Cristiano Della Vedova allontanato dalla panchina. Quando ormai lo 0-0 sembra cosa fatta, ecco che al 94’ Sanseverino entra in area e il neo entrato Carcani lo sgambetta ingenuamente da dietro. Moretti, ben appostato indica il dischetto. Signorini si supera sulla prima conclusione di Zerbo ma non può nulla sulla ribattuta dell’attaccante palermitano che firma il nono gol in campionato. Palla in rete, un altro minuto di recupero poi, al triplice fischio, esplode la festa dei giocatori biancazzurri con il ds Cuccagna che si esibisce in uno scatto dalla panchina al cerchio di centrocampo degno del miglior Usain Bolt. 

Nella foto Gabriele Zerbo festeggiato dopo il gol vittoria

SPONSOR