Questa notizia è stata letta 1202 volte

IL CALCIO UMBRO PIANGE MARIO MINGARELLI

Share/Bookmark

Ci ha lasciato improvvisamente, all’età di 70 anni, colpito da un malore, dopo la vittoria contro il Viole, mentre si trovava a casa il tecnico della Julia Spello Mario Mingarelli. Professore o, come lo chiamavano in tanti, Maestro, dentro e fuori dal cam

Lunedì 25 ottobre 2021
di Nicola Agostini

Se ne è andato perché probabilmente lassù avevano bisogno di un Maestro. Di calcio e non solo. Mario Mingarelli ci ha lasciati nella tarda serata di ieri, all’improvviso, colpito da un arresto cardiaco mentre si trovava nella sua casa di Nocera. Inutili i soccorsi, Mario non ce l’ha fatta. Settanta anni portati come un ragazzino. Atleta a 360 gradi, sempre attivo nel sociale e nello sport, anche dopo il pensionamento da professore di educazione fisica. Un esempio per tanti ragazzi anche fuori da quel campo da calcio che era un po’ la sua seconda casa.
Uno dei pochissimi allenatori ad essersi seduto in panchina in tutte le categorie dalla Terza alla serie D. Scrivendo la storia di tante società, su tutte Nocera e Casacastalda. Nel 2018-2019 il campionato di Prima categoria vinto con la Vis Foligno, poi la nuova avventura stimolante in Promozione, alla Julia Spello, dove ieri si è seduto per l’ultima volta in panchina alla sua maniera, vincendo.
Successo di misura, 1-0 contro il Viole, poi, di ritorno, una capatina al Marinangeli per seguire dal vivo il Nocera, nel posticipo contro il Cascia, prima di rientrare a casa. In serata poi quello che nessuno si sarebbe mai aspettato.
Alla moglie Rinaldina, alla figlia Moira, alle nipotine Bianca e Virginia delle quali andava orgoglioso, e a tutta la famiglia Mingarelli, le nostre più sentite condoglianze. I funerali si terranno domani, martedì, alle ore 14,30 nel Duomo di Santa Maria Assunta a Nocera Umbra.
Caro Mario, o se preferisci Prof, ma anche Maestro, continua ad insegnare anche da lassù...

SPONSOR