Questa notizia è stata letta 666 volte

OLYMPIA THYRUS-MASSA MARTANA 3-2 (TABELLINO E CRONACA)

Share/Bookmark

Nell'anticipo di Eccellenza l'Olympia Thyrus batte 3-2 il Massa Martana. Tramontano fa doppietta e sale a 12 gol in 16 gare. A segno anche Leonardi. Quaranta para un rigore a De Santis. Al Massa non bastano il gol di De Santis e l'autorete di Giubilei

ECCELLENZA - L'ANTICIPO DELLA 16° GIORNATA
Sabato 27 novembre 2021 ore 14,45
Olympia Thyrus-Massa Martana 3-2
OLYMPIA THYRUS (4-4-2) Quaranta 6,5; De Vivo 6, Cianchetta 6, Giubilei 6, Pagliari 6,5; M. Sugoni 6, Lorusso 6,(40'st Dita sv ), Grassi 6,5, Agostini 7;(42'st Kola sv ), Leonardi 7, Tramontano 7,5,(47'st Carbone sv). A disp.: Romanini, Condito, Pigazzini, N. Sugoni, Cubaj, Santarelli. All.: Sugoni. 
MASSA MARTANA (4-4-2) Pernini 5,5; Bertoldi 5,5, Alabastri 5,5, Mechetti 5,5, Francescangeli 6; Ferrante 5,5, Venturi 6, Mignone 6, Prudenzi 6; Gesuele 5,5, De Santis 6. A disp.: Santini, Ramozzi, Monaco, Manni, Bietolini, Monesi, M. Angeli. All.: Proietti.
ARBITRO: Trotta di Foligno.
MARCATORI: 8'pt De Santis rig., 5 st aut. Giubilei (M), 12'pt Leonardi, 31'pt e 42'st Tramontano, (O).
NOTE: Al 25'pt Quaranta (O) para un rigore a De Santis (M). Spettatori 100 circa. Ammoniti: 28'pt Tramontano (O), 5'st Bertoldi, (M). Recupero: pt 1'  st 4'.

di Giuseppe Cecconi
L'anticipo della sedicesima di eccellenza, l'Olympia Thyrus incontra sui suoi passi la quarta del campionato, il Massa Martana. Entrambe arrivavano da quattro risultati utili consecutivi. Ma l'Ovidio Laureti di Terni resta un campo difficile per tutti e ne sa qualcosa anche il Massa Martana che lascia l'intera posta ai padroni di casa soccombendo per 3-2. Un minuto di silenzio per la scomparsa della mamma del preparatore dei portieri del Massa Fausto Ottaviani.
Un grande Tramontano in forma smagliante realizza una doppietta di grande fattura. Un gol per tempo del puntero ternano e quello di Leonardi stendono la formazione di Proietti, che addirittura era partita bene, infatti dopo 8 minuti il Massa Martana usufruisce di un calcio di rigore per un atterramento di Prudenzi da parte di De Vivo. Dal dischetto va De Santis che timbra così l'1-0. La gioia dei massetani dura davvero poco perché al 12' L'Olympia Thyrus pareggia i conti. Alabastri devia in malo modo sui piedi di Leonardi il quale non ci pensa due volte e tira in porta un pallone non imprendibile per Pernini che lo vede rotolare in fondo al sacco.
L'estremo difensore massetano non esente da colpe in questo frangente. Potrebbe mettersi di nuovo in discesa la gara per il Massa al minuto 28, quando Tramontano secondo il giudizio dell'arbitro tocca con le mani in area una punizione battuta da Mignone. Dal dischetto ancora una volta va De Santis, ma questa volta Quaranta indovina la traiettoria e para. Non sbaglia invece al 31' Tramontano perché in area è veramente micidiale, si libera molto bene di Bertoldi e diagonale all'angolo opposto della porta di Pernini per il 2-1. È per lui sono già 11 in campionato. Ancora pericolosi i padroni di casa al 36' quando Tramontano serve di tacco Leonardi, il cui appoggio su Lorusso lo mette in condizione di colpire di testa da corta distanza, con la palla che va sul fondo. Un finale di primo tempo in favore dei padroni di casa, non solo per il vantaggio numerico, ma anche dal punto di vista del gioco. La ripresa inizia con il Massa Martana in avanti, dentro Manni al posto di Ferrante.
E al 49' i rossoblù pareggiano i conti anche in modo fortunoso, il cross di Mignone dalla sinistra viene messo in rete da uno sfortunato Giubilei. Il Massa cerca di forzare i tempi, ma dobbiamo arrivare all' 65' quando  a impensierire Quaranta ci pensa Matteo Manni con un diagonale che va fuori per una questione di centimetri dopo essersi liberato di un paio di avversari. È il Massa che in questo frangente crea scompiglio nella difesa dei ternani, tanto che al 71' una staffilata di Venturi, costringe Quaranta agli straordinari. L'Olympia reagisce al 75' quando Lorusso si divora dal limite dell'area piccola la terza rete, servendo il pallone ai condomini adiacenti allo stadio.
Non sbaglia invece al minuto 87 ancora Tramontano che anticipa tutti di testa su un cross pennellato dalla destra di Agostini e porta a tre le marcature, i tre punti in classifica e il suo score personale a quota 12.

Nella foto Gabriele Tramontano festeggiato dai compagni

SPONSOR