Questa notizia è stata letta 3977 volte

PLAYOFF E PLAYOUT AL VIA IL PRIMO MAGGIO: IL REGOLAMENTO

Share/Bookmark

Si comincia subito la domenica successiva all'ultima di campionato, tranne nel caso di eventuali spareggi per il primo e l'ultimo posto. Tutti i casi e alcuni esempi pratici. In Eccellenza il 15 maggio via alla fase nazionale in Emilia Romagna

Mercoledì 13 aprile 2016
di Nicola Agostini 

I playoff e i playout dei campionati regionali umbri prenderanno il via domenica primo maggio. Nessuna giornata di sosta dunque salvo nel caso di eventuali spareggi. Non cambia il regolamento: per determinare le griglie playoff e playout si terrà conto della classifica avulsa. Gli spareggi sono previsti solo per determinare il primo posto e l'ultimo posto. 

LA CLASSIFICA AVULSA - In tutti gli altri casi si applica la classifica avulsa che tiene conto nell'ordine: 
a) Dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre interessate. 
b) Della differenza tra le reti segnate e subite nei medesimi incontri. 
c) Della differenza tra le reti segnate e subite nell’intero Campionato. 
d) Del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato. 
e) Del Sorteggio. 

UN ESEMPIO PRATICO – Prendiamo il girone B di Promozione. Se il campionato finisse oggi la griglia playoff sarebbe così composta: Assisi seconda con 10 punti, Nuova Gualdo Bastardo terza con 9 punti, Campitello quarto con 8 e Orvietana quinta con 9 punti. 

OCCHIO AL DISTACCO – Resta sempre valido poi il gap di 10 punti. Se fra la seconda e la terza classificata ci sono infatti 10 o più punti di distacco, i playoff non si disputano e la seconda classificata viene considerata come vincente dei playoff. Questa regola non esiste invece in zona playout: se fra la quintultima e la quartultima ci sono 10 punti di distacco, i playout comunque si giocano.
Se poi fra la seconda e la quinta e tra la terza e la quarta, in zona playoff, e tra la quintultima e la penultima e fra la quartultima e la terzultima, in zona playout, ci sono 10 o più punti, le semifinali non si disputano ma si gioca solo la finale. E' quanto, ad esempio, accadrebbe oggi in Eccellenza con Subasio e Villabiagio già in finale. 

IL CASO LIMITE – Nel girone B di Promozione, se il campionato finisse oggi, l'Olympia Thyrus sarebbe salva perché in vantaggio sulla Nuova Fulginium negli scontri diretti. Il Bevagna sarebbe retrocesso direttamente per i 10 punti di distacco dalla Nuova Fulginium che non sarebbe però salva in quanto dovrebbe comunque giocare la finale playout. Nel caso di 3 retrocessioni dalla serie D, infatti, sarebbero 7 le formazioni che retrocederebbero in Prima categoria. La Vivi Altotevere Sansepolcro è federalmente una formazione umbra. 

IL FATTORE CAMPO – Sia le semifinali che le finali si disputeranno in casa della squadra meglio classificata. In caso di parità al 90' si andrà, in entrambi i casi, ai supplementari. Al 120' sarà considerata vincente la squadra meglio posizionata in classifica.

SPERANDO NEI PLAYOFF DI ECCELLENZA... - La fase nazionale prenderà il via domenica 15 maggio con la vincente dei playoff umbri che sfiderà la seconda classificata del girone A dell'Emilia Romagna (in questo momento sarebbe la Rolo di Reggio Emilia). Gara di ritorno in programma domenica 22 maggio in Umbria. Eventuale finale (andata e ritorno 29 maggio-5 giugno) contro la vincente della sfida tra la seconda classificata del girone A dell'Eccellenza laziale e la vincente dei playoff in Abruzzo.

NEL CASO DI PROMOZIONE IN SERIE D... - Da parte della vincente dei playoff umbri (come accaduto ad esempio negli anni passati al Torgiano e al Trestina) si applicherebbe subito il regolamento dei ripescaggi senza variazioni nel meccanismo playoff e playout già stabilito e che di seguito pubblichiamo. 

2 RETROCESSIONI DALLA D
Eccellenza: 4 retrocessioni (Trasimeno e 3 dai playout). 
Promozione: 3 promozioni (la prima classificata del girone A e l'Atletico Orte e la vincente dello spareggio playoff tra i due gironi). 6 retrocessioni (le ultime 2 e 2 per ogni girone dai playout). 

RIPESCAGGI CON 2 RETROCESSIONI DALLA D
In Eccellenza: il primo posto spetta alla perdente della finale playout, secondo posto alla perdente dello spareggio playoff fra i due gironi, terzo posto all'Orvietana, vincitrice della Coppa di Promozione. 
In Promozione: primo posto all’ultima classificata del triangolare playoff, secondo posto allo Sporting Pila vincitrice della Coppa Primavera di Prima. 

3 RETROCESSIONI DALLA D
Eccellenza: 4 retrocessioni (Trasimeno e 3 dai playout). 
Promozione: 2 promozioni (solo l'Atletico Orte e la prima classificata del girone A). 7 retrocessioni (le ultime 2 classificate, 2 dai playout per ogni girone e un’altra dallo spareggio playout fra i due gironi). 

RIPESCAGGI CON 3 RETROCESSIONI DALLA D
In Eccellenza: il primo posto alla vincente dello spareggio playoff fra i due gironi di Promozione, il secondo posto alla perdente della finale playout di Eccellenza, il terzo posto alla perdente dello spareggio playoff fra i due gironi, il quarto posto all'Orvietana, vincitrice della Coppa di Promozione. 
In Promozione: primo posto alla perdente dello spareggio playout fra i due gironi di Promozione (settima retrocessa), secondo posto all’ultima classificata del triangolare playoff di Prima, terzo posto allo Sporting Pila, vincitrice della Coppa Primavera di Prima.  

Di seguito le classifiche di Eccellenza e Promozione a due giornate dalla fine.

CLASSIFICA ECCELLENZA
Trestina 61
Subasio 59
Villabiagio 57
Angelana 41
Petrignano 41
Castel del Piano 39

Ventinella 39
San Sisto 36
Torgiano 33
Massa Martana 32
Narnese 31
Bastia 30
Todi 30

Pontevecchio 28
Cannara 25

Trasimeno 18 Retrocessa in Promozione

La prima classificata è promossa in serie D. Playoff dal secondo al quinto posto ma, con 10 punti di distacco fra la seconda e la quinta e fra la terza e la quarta, le due squadre meglio classificate accedono direttamente alla finale. Playout dal penultimo al quintultimo posto ma, nel caso di 10 punti di distacco fra la penultima e la quintultima, la semifinale playout non si disputa e la squadra peggio classificata retrocede direttamente in Promozione. 



CLASSIFICA PROMOZIONE A
Fontanellebranca 56
Pontevalleceppi 53
Lama 53
Marra San Feliciano 46
Virtus Sangiustino 40
Pievese 37
San Marco Juventina 36
Casa del Diavolo 35
Tavernelle 35
Corciano 34
Pietralunghese 34
San Lorenzo Lerchi 33
Madonna del Latte 33
Cerqueto 32
Agello 24
Real Pitulum Tiberis 23

La prima classificata è promossa in Eccellenza. Playoff dal secondo al quinto posto ma, nel caso di 10 punti di distacco fra la seconda e la quinta e fra la terza e la quarta, la semifinale playout non si disputa e la squadra meglio posizionata in classifica accede direttamente alla finale. Playout dal penultimo al quintultimo posto ma, nel caso di 10 punti di distacco fra la penultima e la quintultima, la semifinale playout non si disputa e la squadra peggio classificata retrocede direttamente in Prima categoria. 


CLASSIFICA PROMOZIONE B
Atletico Orte 59 Promossa in Eccellenza
Assisi 52
Nuova Gualdo Bastardo 52
Campitello 52
Orvietana 52
Nocera 46
Ducato 45
Clitunno 37
Amerina 34
Nestor 33
Olympia Thyrus 31
Nuova Fulginium 31
Amc 30
Arrone 22
Bevagna 21
Gm 17

Playoff dal secondo al quinto posto, con ricorso alla classifica avulsa per determinare i piazzamenti in griglia. Playout dal penultimo al quintultimo posto ma, nel caso di 10 punti di distacco fra la penultima e la quintultima e fra la terzultima e la quartultima, la semifinale playout non si disputa e la squadra peggio classificata retrocede direttamente in Prima categoria. 

Nella foto il presidente del Comitato Regionale Umbro Luigi Repace

SPONSOR