Questa notizia è stata letta 2726 volte

ECCELLENZA: TABELLINI E PAGELLE DELLA 5° GIORNATA

Share/Bookmark

In esclusiva i tabellini e le pagelle della quinta giornata di Eccellenza. Il Cannara mantiene la vetta, ma si avvicina la Narnese. Gioca con noi al Fantacalcio. Schiera la tua formazione migliore e vinci fantastici premi

ECCELLENZA – I TABELLINI DELLA 5° GIORNATA

ANGELANA-ORVIETANA 2-1
ANGELANA (4-3-1-2): Rossi 6 (20' pt Tano 6); Barbini 5, Taccucci 7,5, Ciurnelli 6,5, Trisi 5,5; Bartolini 6 (14' st Licastro 7), Bernicchi 7, De Santis 6,5; Ventanni 7; Polidori E. 6 (21' st Catani 6), Biscaro Parrini 7 (49' st Confessore sv). A disp.: Galassi, Chinea, Bastianini. All.: Cardinali.
ORVIETANA (4-4-2): Sganappa 6,5; Mancinelli 5,5, Nuccioni 7, Avola 5, Frellicca 6,5; Locchi 6 (38' st Ammendola 6), Cotigni 6,5, Viviani 6, Polidori G. 7; Carissimi 5,5 (26' st Terracina 6), Moneti 6,5. A disp.: Frola, Marchini, Bonaccorsi, Gulino. All.: Fatone.
ARBITRO: Dini di Città di Castello 5 (Fiordi-Tosti)
MARCATORI: 6' pt Moneti (O), 22' pt Taccucci (A), 49' pt (r) Polidori E. (A).
NOTE: Ammoniti: Bartolini, Biscaro Parrini (A); Mancinelli, Avola, Viviani, Polidori G. (O). Angoli: 2-7. Recupero: 2'+1' pt, 5' st.

di Nicola Agostini

PAGELLE ANGELANA
ROSSI 6: Il sinistro di Moneti lo inchioda senza colpe. E' costretto ad abbandonare i pali al 20' per un guaio fisico. (20' pt TANO 6: Al 60' riesce a respingere in volo un colpo di testa di Carissimi molto insidioso. Nel finale, con un paio di "saponette" fa correre un brivido lungo la schiena dei suoi tifosi e compagni.)
BARBINI 5: Quel che l'Orvietana crea, avviene sempre dalla sua parte. Gianluca Polidori è un brutto cliente per carità e il giovane terzino, pur vincendo qualche duello, va spesso in difficoltà. L'azione del salvataggio di Taccucci nasce da una sua palla persa, e nella ripresa il neoentrato Terracina lo supera all'85' entrando in area.
TRISI 5,5: L'unico errore da matita blu lo compie al 75', quando si avventura in un dribbling regalando a Cotigni l'opportunità di un cross che Moneti non sfrutta. Per il resto, mantiene la posizione nella fascia dove l'Orvietana attacca di meno, dando però sempre l'impressione di una insicurezza di fondo che lo accompagna in ogni giocata.
BERNICCHI 7: Bravo in entrambe le fasi: quella offensiva, quando c'è da attaccare: avvia lui l'azione d'alta scuola che manda al tiro Ventanni al 14', quando due minuti prima aveva sfiorato il pari su punizione; quella difensiva: nella ripresa con gran senso tattico si fa trovare spesso sulla linea di passaggio dei giocatori dell'Orvietana.
TACCUCCI 7,5: Due reti si contano nell'economia della partita: quella che regala il pari ai suoi al 22', e quella che, sul risultato di parità, nega all'Orvietana respingendo sulla linea un tiro a botta sicura di Gianluca Polidori. In mezzo, tante situazioni di gioco ripulite sia di testa che di piede, ed un'uscita palla al piede d'alta scuola.
CIURNELLI 6,5: Insieme a Taccucci, domina nel gioco aereo. Si registrano solo un'ingenuità che avrebbe potuto costar cara: un controllo sbagliato in area al 59' che ha dato a Gianluca Polidori l'opportunità di concludere, sventata da Bartolini.
BARTOLINI 6: Nel primo tempo, insieme a De Santis, deve spesso coprire il fianco alle scorribande di Ventanni e Bernicchi, recuperando un paio di palloni che, a conti fatti, fanno dimenticare che il gol orvietano nasce da una sua triangolazione non riuscita. Prima di uscire, sbarra a Gianluca Polidori la strada della rete dopo un'indecisione di Ciurnelli. (14' st LICASTRO 7: Un'abbondante mezz'ora di qualità la sua, dove si registrano un paio di chiusure importanti nella zona nevralgica ed una verticalizzazione per Biscaro Parrini, non andata in porto solo per la bravura di Nuccioni.)
DE SANTIS 6,5: Oltre che il lavoro prezioso di taglio e cucito in mezzo al campo, nel primo tempo balza agli onori delle cronache per un paio di spunti sulla sinistra, uno dei quali costa il giallo a Mancinelli, degni di un esterno offensivo di ruolo.
POLIDORI E. 6: Il paio di lampi che produce nel recupero del primo tempo, decisivi ai fini del risultato, sono la sua imporonta, in una gara che l'ha spesso visto in difficoltà tra la morsa della difesa biancorossa. Ha il merito però, nel giro di un minuto, di costringere Sganappa ad un miracolo con un violento destro e di segnare il rigore assegnato nel corner susseguente. (21' st CATANI 6: Si guadagna la pagnotta con un paio di sgroppate che, nella ripresa, hanno costretto gli orvietani, sbilanciati in avanti, di arretrare il proprio baricentro).
VENTANNI 7: I presenti allo stadio hanno notato che nella ripresa, dirottato a destra, ha reso molto meno che nel primo tempo. Ma avranno anche notato che è stato il primo ad impegnare seriamente Sganappa (14'), che ha calciato la punizione dell'1-1, che si è guadagnato il penalty del 2-1, e che al 53', ha smarcato Polidori nell'azione del rigore chiesto dai giallorossi.
BISCARO PARRINI 7: Quando l'aria nei sedici metri non è delle migliori, è abile a prendersi gloria nelle retrovie o nelle zone laterali, dialogando molto proficuamente con Bernicchi o Ventanni, servendo preziose sponde ai compagni (vedi occasione di Polidori al 47'), e giocando da ala con capacità di dribbling. (49'st CONFESSORE sv)
PAGELLE ORVIETANA
SGANAPPA 6,5: Due ottime parte su Ventanni e Polidori nel primo tempo ritardano le reti giallorosse, sulle quali è esente da ogni responsabilità.
MANCINELLI 5,5: Parte bene, anche perché dalla sua parte ci sono spesso Cotigni e Locchi pronti al raddoppio. Quando la solidità della squadra inizia a sfaldarsi però, va spesso in difficoltà nell'uno contro uno, specie con Polidori, che lo anticipa su una palla destinata al fondo nel primo tempo, e con Biscaro Parrini ad inizio ripresa.
FRELLICCA 6,5: Un terzino che sa il fatto suo: efficace quando c'è da coprire la zona, non teme di tentare giocate più rischiose, come nella ripresa quando esce a testa alta da un'ingarbugliata situazione, riuscendo più che discretamente. Dotato di un buon piede, è suo l'assist per il gol orvietano.
COTIGNI 6,5: Mediano che sa il significato della parola sacrificio, lo si trova spesso ad aiutare i propri compagni difensori, anche di fascia, quando l'Angelana spinge. Nelle ripartenze poi, si nota spesso la sua volontà di smarcarsi dopo aver giocato il pallone, pronto sempre ad offrire una soluzione in più ai compagni. Moneti per un pelo non sfrutta il suo cross al 75'.
NUCCIONI 7: La sua forza fisica, che a volte sembra non riuscire a controllare come nel primo tempo quando affossa Ciurnelli, gli permette comunque di recitare un ruolo da gran protagonista nella retroguardia orvietana. Non si contano infatti i palloni che il difensore centrale ha respinto in ogni modo e tempo.
AVOLA 5: Quando Taccucci segna la rete dell'1-1, si trova nella zona che lui dovrebbe coprire. Non convince nemmeno nell'azione in cui è l'Angelana a chiedere il rigore nella ripresa, nella quale lui è in vantaggio e Polidori gli soffia tempo e spazio in un attimo. Partecipa tra l'altro in tandem con un compagno all'intervento su Ventanni che provoca il penalty decisivo.
LOCCHI 6: Risulta un ottimo collaboratore di Mancinelli, quando si tratta di andare a chiudere le avanzate dei locali a sinistra (destra Orvietana). Lo stesso però non si può dire nella ripresa, quando sono gli ospiti a dover fare la prima mossa. (38' st AMMENDOLA 6: In dieci minuti sbarra per due volte la strada a Catani con la palla al piede.)
VIVIANI 6: Gioca semplice senza strafare, risultando molto prezioso nella fase difensiva. Con la squadra in possesso di palla, riesce a far scorrere il gioco in modo abbastanza fluido.
CARISSIMI 5,5: Rimane spesso imbottigliato nel traffico delle maglie giallorosse. E' spesso costretto a lavorare di sponda per i compagni, come al 35', nella circostanza dell'occasione capitata a Gianluca Polidori. Nell'unico suo tiro in porta, Tano respinge in tuffo il colpo di testa. (26' st TERRACINA 6: Un furetto tutto pepe che crea un serio grattacapo a Barbini all'80', quando riesce a guadagnarsi il fondo
MONETI 6,5: Il suo gol è senza dubbio un gesto tecnico di pregevole fattura: un tiro al volo di sinistro in diagonale che non lascia scampo al portiere. Per il resto, si lascia preferire nel primo tempo, quando è spesso presente nella costruzione delle ripartenze che l'Orvietana mette in atto. Suo l'assist del gol annullato a Gianluca Polidori. Nella ripresa però, si vede molto meno.
POLIDORI G. 7: E' il giocatore più presente di tutta l'Orvietana: opera da esterno sinistro di centrcampo, ma in realtà è un attaccante aggiunto. Sulla sua fascia sfonda spesso,: Taccucci gli neg la gioia della rete alla mezzora respingendo il suo tiro diretto in porta; gli viene inoltre annullata una rete per centimetri, ed è sempre lui a richiedere un rigore, che sembra esserci, per un contatto con Tano.

CASTEL DEL PIANO-BASTIA 0-0
CASTEL DEL PIANO (4-4-2): Marianeschi 6,5; Barluzzi 6,5, Tempesta 6,5, Pencelli 6,5, Rombini 6,5; Paradisi 6,5, Siena 6,5, Merkous 6,5, Mazzasette 5,5 (23' st M. Sisti 5,5); Sisani 6 (31' st Mancini sv), Federici 6,5. A disp.: Cocchini, D. Sisti, Ortiz, Collicelli, Timbri. All.: Ciucarelli (squalificato).
BASTIA (4-3-3): Lillacci 6,5; Muzhani 6, Berettoni 6, Zanchi 6,5, Bokoko 6; Rosignoli 6,5, Pinazza 6, Benedetti 6,5; Stirati 6,5, Bura 6,5, Battistelli 6 (40' st Marchetti sv). A disp.: Massetti, Innocenzi, Pasquini, Bonucci, Allegrucci, Meschini. All.: Grilli.
ARBITRO: Batini di Foligno 6 (Biagiotti-Santarelli).
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti: Pencelli, Barluzzi (CP), Benedetti, Rosignoli (BA). Recupero: pt 1', st 4'.

di Nicola Agostini

PAGELLE CASTEL DEL PIANO
Marianeschi 6,5: risponde sempre presente sia su Bura che su Stirati.
Barluzzi 6,5: chiusura decisiva su Bura all'88' e non solo.
Tempesta 6,5: Luca Grilli lo definisce Highlander e mai definizione fu più azzeccata. Gara da applausi con 3 allenamenti sulle gambe dopo 5 mesi di inattività.
Pencelli 6,5: in coppia con Tempesta alza bene il muro.
Rombini 6,5: da terzino sinistro contiene bene e riparte quando serve.
Paradisi 6,5: sfortunato all'83' quando centra il palo.
Siena 6,5: corre per tre lì in mezzo.
Merkous 6,5: fa girare bene i suoi.
Mazzasette 5,5: spreca un gol fatto nel finale di tempo. Può capitare (23' st M. Sisti 5,5: non entra in partita).
Sisani 6: prova ad accendersi ma viene costantemente francobollato (31' st Mancini sv).
Federici 6,5: lotta come un leone lì davanti. Meriterebbe il gol al 28'.
PAGELLE BASTIA
Lillacci 6,5: rischia grosso al 44' sul cross di Rombini ma è miracoloso su Federici al 28'.
Muzhani 6: vince alla distanza il duello con Mazzasette.
Berettoni 6: sempre attento nella sua zona.
Zanchi 6,5: insuperabile di testa, sempre pronto in anticipo.
Bokoko 6: ordinato e preciso sulla corsia mancina.
Rosignoli 6,5: ottima prova, tampona e riparte da veterano.
Pinazza 6: si vede meno del solito ma gioca i soliti cento palloni.
Benedetti 6,5: un tunnel su Sisani a metà primo tempo e tanta corsa.
Stirati 6,5: quando si accende lì davanti crea sempre pericoli.
Bura 6,5: da punta centrale fa appieno il suo sostituendo Porricelli.
Battistelli 6: si accende a tratti (40' st Marchetti sv).

FONTANELLEBRANCA-CANNARA 2-2
FONTANELLEBRANCA (4-3-1-2): Lapazio 6; Lucarini 6, Barbetta 6 (37’st Radicchi G sv), Cesaroni 6,5, A.Gaggiotti 5,5; Bettelli 6,5, Gnagni 7, Gaggioli 6,5; De Iuliis 6 (37’st Gaggiotti M sv); Bellucci 7, Battistelli 6,5 (27’st Montanari 5,5). A disp.: Fiorucci, Radicchi G, Montanari, Pierini, Radicchi A., Boccolini, Gaggiotti M. All.:Francioni
CANNARA (3-4-3): Battistelli 7, Gerarchini 6, Mattia 6 (22’st Cascianelli 7), Ricci 5,5; Baglioni 5,5, De Sanctis 6 (9’st Massarucci 6), Menchinella 6, Anselmi 6 (42’st Bertini sv); Fastellini 5,5, La Cava 5,5, Di Giuseppe 6,5. A disp.: Agostini, Lolli, Massarucci, Bertini, Cascianelli, Camilletti, Borrelli. All.: Farsi
ARBITRO: Grassi di Forlì 4,5 (Baroni e Stocchi di Foligno)
MARCATORI: 7’pt Di Giuseppe (CA), 37’pt Gaggiotti A (FB), 16’st Bellucci (FB), 28’st Cascianelli (CA)
NOTE: Al 16' st Battistelli (C) para un rigore a Gaggiotti A. (F). Espulso Bellucci (F) al 19' st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Gerarchini, Anselmi (C).

di Luca Tosti


PAGELLE FONTANELLEBRANCA
Lapazio 6: Bravissimo a far restare a galla i suoi chiudendo nella stessa azione le conclusioni di Di Giuseppe e La Cava. Per il resto, ordinaria amministrazione, incolpevole sui due gol presi

Lucarini 6: Il giovane ex Matelica se la cava bene sulla sinistra con una gara senza sbavature e dedita al compitino. Si comporta bene anche quando nel finale scala al centro per rimpiazzare l’infortunato Barbetta.
Barbetta 6: Sempre presente e puntuale quando c’è da chiudere le iniziative offensive degli avversari, mezzo voto in meno per l’errore che poteva costare il raddoppio del Cannara, sul quale però salva Lapazio. (Dal 37’st Radicchi G: sv)
Cesaroni 6,5: Esperienza, centimetri e forza da vendere, mai in affanno nonostante avversari come La Cava e Di Giuseppe. Vince molti contrasti aerei, un leader difensivo vecchio stampo
Gaggiotti A 5,5: Giornata non troppo esaltante, erroraccio nel disimpegno che porta al primo gol cannarese e rigore sbagliato per sua fortuna ribattuto in rete da Bellucci. Di buono il rigore trasformato per il momentaneo 1-1
Bettelli 6,5: Con un maestro come Gnagni al suo fianco, il giovane eugubino mostra evidenti segnali di crescita partita dopo partita: ormai è un inamovibile sulla linea mediana di FRrancioni
Gnagni 7: Altra prestazione super del capitano biancazzurro, presente in tutte le zone del campo e in ogni battaglia in mezzo al campo. Solo la traversa gli nega la gioia per  quello che sarebbe stato un meritato gol
Gaggioli 6,5: Non si risparmia aiutando in difesa ma soprattutto assistendo gli attaccanti in fase offensiva. Recupera tanti palloni e finisce la gara stremato per essere andato in soccorso di tutti
De Iuliis 6: In ripresa dopo le ultime prestazioni non esaltanti, sfortunato quando con una punizione dalla traiettoria perfetta, trova solo la traversa. (Dal 37’st Gaggiotti M: sv)
Bellucci 7: Lotta su ogni pallone, davanti potrebbe far reparto da solo. E’ presente in ogni azione degna di nota dei suoi. Cerca senza troppi egoismi il gol dell’ex che timbra da rapace d’area di rigore. Il secondo giallo nei suoi confronti è un’esagerata scelta dell’arbitro
Battistelli 6,5: Sempre a disposizione dei compagni, imprendibile sulla destra sia per Ricci che per Baglioni. Si procura con mestiere entrambi i calci di rigore dei suoi. (Dal 27’st Montanari 5,5: Non riesce ad entrare in partita complice l’inferiorità numerica a cui è costretta a far fronte la sua squadra)
PAGELLE CANNARA
Battistelli 7: Risponde sempre presente abbassando la saracinesca, in più di una occasione neutralizzando anche il secondo penalty di Gaggiotti, non potendo nulla sulla respinta. Evita la sconfitta ai suoi.
Gerarchini 6: Riesce quasi sempre a tamponare sulle iniziative dell’ex compagno Bellucci, pulito negli interventi si improvvisa fantasista nell’ultimo tentativo della partita
Mattia 6: Parte bene salvando anche su una conclusione a botta sicura di Bellucci. Rischia troppo in occasione del rigore poi fischiato ai locali (abbastanza generoso), per il resto svolge il compito assegnatogli con senso della posizione. (Dal 22’st Cascianelli 7: Veste i panni el alvatore della patria con la sventola di destro che si infila all’incrocio e che vale il punto che permette di restare in vetta solitaria)
Ricci 5,5: Soffre Battistelli nell’uno contro uno ed è impreciso quando a volte c’è da insistere per schiacciare il FontanelleBranca nella propria  metà campo. Ma serve tempo, il ragazzo si farà
De Santis 6: Non è facile avere la meglio di fronte ai migliori Gnagni e Bettelli, ma il classe 2000 non si fa intimorire giocano semplice ma in maniera efficace, strappando la sufficienza piena. (Dal 9’st Massarucci 6: Entra e raccoglie il testimone del compagno sostituito, una prestazione senza troppe sbavature)
Menchinella 6: In mezzo al campo la sua presenza si sente anche se per l’esperienza che ha forse in qualche situazione potrebbe e dovrebbe farsi valere di più. Utile soprattutto quando c’è da fare schermo davanti la difesa, da migliorare l’approccio in fase offensiva
Anselmi 6: Si da da fare sulla sinistra mettendo più volte in difficoltà Gaggiotti, sfrutta bene i non troppi palloni che gli arrivano e pennella l’assist del momentaneo 1-0 di Di Giuuseppe. (Dal 42’st Bertini sv)
Fastellini 5,5: Non bene come nelle altre uscite, soffre la cerniera Cesaroni-Barbetta e i continui raddoppi di Bettelli. Buone un paio di ripartenze a favore dei compagni di reparto, troppo poco per uno come lui
La Cava 5,5: L’impegno non manca, si da da fare per i compagni ma spesso risulta impreciso e inconcludente quando c’è da dialogare con Di Giuseppe. L’errore in avvio di gara quando tira addosso a Lapazio finisce per pesare nell’economia della sua gara e del risultato finale.
Di Giuseppe 6,5: Implacabile quando c’è da concludere a rete, mette in difficoltà con le sue giocate il reparto difensivo biancazzurro. Punto di riferimento li in avanti, i compagni però dovrebbero servirlo con più costanza e precisione.

LAMA-SAN SISTO 1-0
LAMA (3-4-3): Giunti 6; Franceschetti 6, Bastianoni 7, Volpi 6,5; Bucci 6 (Mezzanotti 6), Arcaleni 6 (Paparelli 6,5), Mambrini 6, Guerri 6; Bartolini 6,5 (Cano 6), Bartolucci 5,5 (Giovacchini sv), Calderini 6,5.  A disp.: Becci, Moualli, Piergentili. All. Bricca.
SAN SISTO (4-4-2): De Marco 6,5; Fiorucci 6 (Bagnoli sv), Stella 6, Benda 7, Siena 6,5; Ceccomori 5,5, Cerbini 6 (Concia 6), Trinchese 6 (Nardi sv), Ardone 5,5 (Piccioli 6); Russo 6,5, De Luca 5,5. A disp.: Lenzi, Scopetti, Bussolini. All. Valentini.
ARBITRO: Fiorucci di Gubbio 6 (Isidori- Pucino).
MARCATORE:  31’ st Calderini.
NOTE: spettatori 150 circa. Rec.: 1’ pt, 4’ st.

di Fabrizio Forni

PAGELLE LAMA
GIUNTI 6: Poco sollecitato dagli avversari, si fa trovare pronto quando è chiamato in causa dall’insidiosa punizione di De Luca.
FRANCESCHETTI 6: Partita diligente, commette qualche fallo di troppo in zone pericolose del campo.
BASTIANONI 7: Il migliore del Lama, sempre preciso sulle chiusure, quando viene puntato è praticamente invalicabile.
VOLPI 6,5: Contiene alla grande gli attaccanti avversari ma pecca di precisione in alcuni rilanci. Nel finale scende in trincea al fianco di Bastianoni e respinge tutti gli assalti del San Sisto.
BUCCI 6: Nel primo tempo, pescato bene in area di rigore incespica sul pallone proprio nel momento della conclusione, ma gioca una buona partita in fase di copertura e corre molto (MEZZANOTTI 6: Subentra a Bucci nel finale e presidia bene la posizione durante gli assalti finali del San Sisto).
ARCALENI 6: Lotta come al solito su tutti i palloni, nella ripresa cala e viene sostituito (PAPARELLI 6,5: Entra bene in partita dando sostanza al centrocampo del Lama che stava andando in difficoltà. Dal suo piede, su punizione, nasce l’assist per il goal di Calderini).
MAMBRINI 6: Sbaglia più palloni del solito e fa arrabbiare mister Bricca. Nel finale riesce comunque a reggere l’urto del centrocampo del San Sisto.
GUERRI 6: Il 4-4-2 degli avversari lo costringe a presidiare la posizione. Preciso in fase di copertura non spinge mai.
BARTOLINI 6,5: Il più vivace dell’attacco del Lama, nel primo tempo con una notevole serpentina si crea lo spazio per il tiro a giro che esce di poco. Le sue accelerazioni mettono in difficoltà la retroguardia del San Sisto (CANO 6: Entra con vivacità e si getta su tutti i palloni vaganti. Proprio recuperando uno di questi palloni si crea l’occasione del 2-0, solo il provvidenziale intervento di Benda gli nega la gioia del gol).
BARTOLUCCI 5,5: Gioca un buon primo tempo fornendo delle belle sponde per i compagni. Nella ripresa non si vede mai. 
CALDERINI 6,5: Fa delle belle discese sulla fascia e impegna De Marco con una gran botta sul primo palo. Nella ripresa si fa pescare troppo spesso in fuorigioco ma è suo il guizzo vincente che regala i tre punti al Lama.
PAGELLE SAN SISTO
DE MARCO 6,5: Bella risposta sul tiro di Calderini, si fa trovare sempre pronto sulle uscite. Nulla può sul goal di Calderini.
FIORUCCI 6: Ci mette un tempo per trovare le misure a Calderini, ma nella ripresa non si fa mai saltare.
STELLA 6: Non è brillante ma con vicino un Benda in giornata di grazia tutto è più semplice. Con uno stacco imperioso colpisce la traversa da un calcio d’angolo.
BENDA 7: Il migliore dei suoi, annulla Bartolucci e con un gran recupero su Cano salva un goal quasi certo. SIENA 6,5: Gioca una buona partita in entrambe le fasi. Un suo tiro alto di poco mette i brividi a tutto il Polchi Laurenzi.
CECCOMORI 5: Non salta mai l’avversario e non si rende mai pericoloso.
CERBINI 6: La partita è molto combattuta a centrocampo, contende tutti i palloni a Mambrini e Arcaleni recuperandone alcuni. Nella ripresa esce stremato (CONCIA 6: Entra bene in partita e supporta Trinchese negli assalti finali).
TRINCHESE 6: Gioca una buona partita ma non riesce a prendere il sopravvento sul centrocampo del Lama. Nel finale guida gli ultimi assalti ma senza risultato.
ARDONE 5,5: Poco brillante esce per infortunio all’inizio della ripresa (PICCIOLI 6: Entra bene in partita ed è molto vivace ma quando arriva alla conclusione è poco convinto e non impensierisce Giunti).
RUSSO 6,5: Si sacrifica molto per la squadra recuperando molti palloni in ripiegamento. In attacco è l’unico a creare qualche grattacapo alla retroguardia del Lama.
DE LUCA 5,5: Grazie alla sua esperienza si procura molte punizioni da posizioni interessanti ma viene contenuto bene dalla retroguardia del Lama e non è mai pericoloso.

MASSA MARTANA-SUBASIO 1-0
MASSA MARTANA(4-3-1-2): Squadroni 6,5; Vichi 5,5, Alabastri 6,5, Bertoldi 6,5, Nulli Costantini 6; M. Angeli 7 (27' st Nuzzo Kidane 5,5), De Santis 6,5, Ramadani 6 (40' st Serra sv); Giuntini 6,5 (3' st Scassini 6); Manni 5,5, A. Angeli 6 (33' st Tabella sv). A disp.: Tamburini, Ouchn, Elbouhali. All.: Marini.
SUBASIO(4-3-3) Mazzoni 6,5; Tordoni 5,5 (18' st Ricciolini 6), Annibaldi 5,5, Bolletta 6, Speranza 6 (10' st Ujka 6); Pantaleoni 6, Bernardini 6, Colombi 6; Khribech 5,5 (26' st Ameti 6), Fondi 5, Ndedi Rodrigue 6,5 (18' st Evacuo 5,5). A disp.: Catarinelli, Amici. Pelagatti. All.: Bonura.
ARBITRO: Di Loreto di Terni 6 (Buonocore - Lauri di Gubbio).
MARCATORE: 18' pt M. Angeli.
NOTE: Spettatori 150 circa. Ammoniti: 34' pt Tordoni, 7' st Khribech,  (S), 42' pt M. Angeli, 29' st Squadroni, 38' st De Santis, 41' st Serra (M). Rec: pt 1'  st 4'   Angoli: 2-1 per la Subasio.

di Giuseppe Cecconi

PAGELLE MASSA MARTANA
SQUADRONI 6,5: Rientrato a pieno titolo. Almeno tre interventi da palati fini.
VICHI 5,5: Non in giornata di grazia.  Può succedere.
NULLI COSTANTINI 6: Interventi precisi in fase difensiva.
RAMADANI 6: Bene in mediana, soprattutto in fase di interdizione sulla linea del centrocampo.
BERTOLDI 6,5: Praticamente senza sbavature.
ALABASTRI 6,5: Gioca con attenzione senza errori fino alla fine.
ANGELI M. 7: Spina nel fianco sulla fascia destra e poi sinistra. La ciliegina è il gol al 18' (27' st NUZZO KIDANE 5,5: Non al meglio della sua condizione).
DE SANTIS 6,5: Il solito motorino in mezzo al campo.
MANNI 5,5: Si divora il gol del raddoppio al 52'. Non è ancora al suo livello standard.
GIUNTINI 6,5: Gioca dietro le punte e lo fa con estrema facilità (3' st SCASSINI 6: Pochi interventi in fase difensiva, ma di sostanza).
ANGELI A. 6: Fa coppia con Manni in attacco in assenza di Rocchi. Sufficiente anche se non è il suo ruolo.
PAGELLE SUBASIO
MAZZONI 6,5: Non ha colpe sul gol, poi abbassa la saracinesca su almeno due velenosissime palle.
TORDONI 5,5: Va in difficoltà dopo che dalle sue parti Marini sposta Marco Angeli (18' st RICCIOLINI 6: Da vivacità alla manovra in attacco).
SPERANZA 6: Cavalca la fascia sinistra in modo impeccabile (10' st UJKA 6: Entra e va ad occupare la difesa in zona centrale. Senza errori).
BERNARDINI 6: Svolge il suo compito in mediana senza sbavature.
ANNIBALDI 5,5: Qualche responsabilità sul gol di Marco Angeli.
BOLLETTA 6: Non parte bene, ma poi si riscatta nella ripresa da esterno.
KHRIBECH 5,5: Troppi errori in fase ci costruzione della manovra (26' st AMETI 6: All'83' pericoloso con un colpo di testa, peccato ad aver trovato uno Squadroni in forma super).
PANTALEONI 6: Fa girare palla in quantità industriale, anche se serve a poco.
FONDI 5: Non vede palla e come ha la possibilità di metterla dentro sbaglia. Domenica da dimenticare.
COLOMBI 6: All'inizio non carbura, poi aggiusta il tiro.
NDEDI RODRIGUE 6,5: Il migliore in campo. Dal cilindro estrae sempre un pericolo per la difesa massetana (18' st EVACUO 5,5: Poco incide in attacco).

NARNESE-VENTINELLA 1-0
NARNESE (4-2-3-1): Cunzi 6,5; Colarieti 6,5, Angeluzzi 7, Ponti 6,5, Tancini 6,5; Chiani 7, Silveri 6 (27' st Valentini sv); Bellini 6,5 (14' st Proietti 6), Grifoni 6,5 (46' st Consolini sv), Sabatini 6.5 (14' st Ibra 6); Quondam 6,5. A disp.: Lugenti, Moricciani, Lucidi. All.: Sabatini
VENTINELLA (4-3-1-2): Miccio 5; Cecchetti 6 (40' st Buzzi sv), Pirchi 6, Burini 6, Lancetti 5,5 (22' st Passeri sv, 31' st Ceccagnoli sv); Petti 5,5, Crocetti 6,5, Gazzani 5,5; Bagnetti 6; Versiglioni 5,5 (48' st Cecchini sv), Martini 6. A disp.: Vada, Vagnetti, Mancini. All.: Del Bene
ARBITRO: Filippo Gentili di Foligno
MARCATORE: 2'pt aut. Pirchi.
NOTE: spettatori presenti 200 circa. Ammoniti Cecchetti, Crocetti, Sabatini, Tancini, Gazzani e Valentini

di Riccardo Tommasi

PAGELLE NARNESE
Cunzi 6,5: La solita sicurezza per la porta rossoblù con uscite da veterano
Colarieti 6,5: Buona prova per il terzino destro
Angeluzzi 7: Ottima prova in difesa.
Ponti 6,5: In coppia con Angeluzzi fa dormire sonni tranquilli a Cunzi
Tancini 6,5: Spinge molto sulla fascia e difende con attenzione
Chiani 7: Sempre tanta sostanza a disposizione della Narnese
Silveri 6: E' un po' in ritardo di preparazione, ma il suo contributo è fondamentale per la Narnese (27’ st Valentini sv)
Bellini 6,5: Ormai non è più una sorpresa e garantisce dinamicità sulla trequarti (14’ st Proietti 6: Entra per rendere più solido il centrocampo e ci riesce)
Grifoni 6,5: Ha un'ottima occasione nella ripresa, peccato non riesca a sfruttarla. Nel finale coglie anche il palo (46' st Consolini sv),
Sabatini 6,5: Schierato alto nel tridente di trequartisti e non demerita (14’ st Ibra 6: Positivo l'ingresso del giovane classe '99)
Quondam 6,5: Fa reparto da solo come al solito e calcia in porta diverse volte
PAGELLE VENTINELLA
Miccio 5: La giovane età gli fa scherzi due volte, ma ci può stare per un 2001
Cecchetti 6: Rimedia un giallo praticamente subito, ma la sua prestazione non ne risente (40’ st Buzzi sv)
Pirchi 6: Sfortunato in occasione dell'autorete che decide la gara
Burini 6: Tiene discretamente Quondam insieme ai compagni di reparto
Lancetti 5,5: Qualche sbavatura di troppo (22' st Passeri sv, 31' st Ceccagnoli sv)
Petti 5,5: Prestazione non memorabile la sua
Crocetti 6,5: Il migliore dei suoi
Gazzani 5,5: Prova a rendersi pericoloso ma ci riesce solo dalla distanza
Bagnetti 6: Il più pericoloso dei suoi. Il palo gli nega la rete nel finale di partita a portiere battuto
Versiglioni 5,5: Poco pericoloso in fase offensiva (48' st Cecchini sv)
Martini 6: Va vicinissimo al pareggio a metà primo tempo. Fa molto movimento

TRASIMENO-PONTEVALLECEPPI 1-1
TRASIMENO (4-3-3): Montesi 6; Likaj 6 (20’ st Valeri 6), Moyano 6,5, Micheletti Awoh 6, De Santis 6; Castro 6, Giorgini 6,5, Guazzaroni 6 (41’ st Terniqi sv); Paterni 7 (30’ st Becciolotti sv), Miccio 7, Vazzana 6,5. A disp.: Testi, Nuccioni, Mencarelli, Gobbini. All.: Talli 
PONTEVALLECEPPI (4-3-1-2): Marconi 6; Nofri 6, Piazza 6, Battaglini 6, Lazzarini 6 (39’ st Giambattista sv); Potenza 6, Cecchini 6, D'Ambrosio 6,5 (27’ st Fanini 6); Vispi 6; Urbanelli 6,5, Regnicoli 6 (16’ st Sinisi 6). A disp.: Guerri, Meto, Fanini, Betti, Sinisi, Giambattista, Marri. All.: Bruni
ARBITRO: Campagni di Firenze (Ottobretti e Malacchi di Foligno)
MARCATORI: 23' pt Regnicoli rig. (P), 27' st Vazzana (T)

PAGELLE TRASIMENO
MONTESI 6: Il portierino classe 99 viene chiamato in causa poche volte; insicuro in un paio di uscite, nulla può sul rigore.
LIKAJ 6: Classe 1998, gioca da terzino destro, spinge poco ma dietro è attento (20’ st VALERI 6: poco meno di mezz’ora ma il suo impatto è positivo).
MOYANO 6,5: Il leader difensivo guida la retroguardia con eleganza.
MICHELETTI AWOH 6: Partita pulita senza troppe sbavature.
DE SANTIS 6: Il classe 1999 soffre un po' le discese di Nofri sulla fascia ma non si arrende.
CASTRO 6: Esperienza e sostanza là in mezzo al campo per la Trasimeno.
GIORGINI 6,5: Dai piedi del capitano passano tutte le azioni costruite dai lacustri. Vero punto di riferimento per i lacustri.
GUAZZARONI 6: Quantità in abbondanza per il giovane centrocampista (41’ st MENCARELLI sv).
PATERNI 7: Alla prima da titolare, mostra ottime doti. Grande velocità e ottima tecnica, abbinata a capacità fisiche importanti. Bel giocatore (30’ st BECCIOLOTTI sv)
MICCIO 7: Il classe 1998 mancino, schierato da centravanti, fa dannare i difensori con le sue sterzate e accelerazioni. Gli manca un po' di concretezza in più negli ultimi 11 metri. Insieme a Paterni è il migliore dei suoi.
VAZZANA 6,5: Il Ponte Valleceppi è una delle sue vittime preferite visto che anche l'anno scorso in casa, segnò lui. Va a sprazzi ma quando sale in cattedra sono guai.
PAGELLE PONTEVALLECEPPI
MARCONI 6: Come il collega è praticamente quasi inoperoso.
NOFRI 6: Grande corsa e qualche buon cross. Meglio in fase di spinta che sulla difensiva.
PIAZZA 6: Attento e puntuale sulle chiusure; lui e il compagno di reparto concedono poco per vie centrali.
BATTAGLINI 6: Come il compagno Piazza è spesso concentrato e pulito nelle chiusure concedendo poco ai rivali.
LAZZARINI 6: Soffre in avvio le scorribande di Paterni, poi prende le misure e strappa la sufficienza (39’ st GIAMBATTISTA sv).
POTENZA 6: Solito soldatino tutto corsa e grinta. Bene in fase di rottura, da rivedere dal punto di vista tecnico.
CECCHINI 6: In mezzo al campo la sua presenza si sente e come per i ponteggiani anche se da mezz'ala forse rende di più che da regista.
D'AMBROSIO 6,5: Quantità e ottimo senso dell'inserimento per la mezz'ala. Aspettiamo solo il gol (27’ st FANINI 6: Crea una delle poche azioni da gol dell'intera ripresa. Dà più qualità al reparto).
VISPI 6: Lotta sempre. Trequartista votato al sacrificio il classe 1998 ponteggiano oggi meno incisivo in zona gol.
URBANELLI 6,5: Per la prima volta dall'inizio coi gradi da capitano Tatanka fa a sportellate sempre coi difensori avversari con grande spirito battagliero. Conquista il rigore del vantaggio.
REGNICOLI 6: Dopo 4 gare fuori per infortunio, complice il forfait di Marri nel prepartita, finalmente scende in campo da titolare e va subito a segno dal dischetto. Non ha ancora il ritmo partita nelle gambe (16’ st SINISI 6: Impatto positivo al momento del suo ingresso. Non è ancora al top, ma in miglioramento).

V. SPOLETO-PETRIGNANO 2-1
VOLUNTAS SPOLETO (4-2-3-1): Palanca 6,5; Gramaccioni 6,5, Pulci 6,5, Zeetti 6, Sensi 6; Maulini 6,5, Bacchiocchi 7; Di Domenicantonio 6,5 (15’st Gasparotto 6), Camilli 6,5 (36’st Della Spoletina ng), Ahmetovic 6; Tittarelli 5,5 (15’st Storani 6). A disp.: Castrica, Raggi, Pigazzini, Veneroso. All.: Scapicchi
PETRIGNANO (4-2-3-1): Alunni 5,5; Caddeo 5,5, Bellucci 5,5, Calzola 5, Ascani 5,5 (32’st Lucentini ng); Mulas 5,5, Fabris 6,5; Genghini 5 (1’st Gentileschi 4,5 (32’st Sisani ng)), Gaggiotti 6 (1’st Jachetta 7), Giuliacci 6,5; Menichini 6,5. A disp.: Lupetti, Fioriti, Cicci. All.: Falcone
ARBITRO: Nicchi di Gubbio (Brunetti e Casagrande)
MARCATORI: 33’pt Di Domenicantonio, 31’st Bacchiocchi, 33’st Menichini
NOTE: Ammoniti Di Domenicantonio, Caddeo, Gentileschi, Gasparotto. Angoli 1-6. Rec: 2’pt - 4’st

di Cristiano Pettinari

PAGELLE VOLUNTAS SPOLETO
PALANCA 6: mette i guantoni quando serve
GRAMACCIONI 6,5: affronta con sicurezza un ruolo non suo, soffre su un paio di affondi di Jachetta
PULCI 6,5: tira fuori gli attributi nel momento di difficoltà
ZEETTI 6: fisico come sempre, meno preciso del solito
SENSI 6: affidabile
BACCHIOCCHI 7: garra, leadership, raddoppio sfiorato e poi segnato
MAULINI 6,5: solidità e polmoni
DI DOMENICANTONIO 6,5: fiuto del bomber nel  gol, presente. Esce col serbatoio esaurito
CAMILLI 6,5: ai tempi di Di Giuseppe Spoleto aveva “il toro”, ora ne ha trovato un altro. Di nuovo carta vincente
AHMETOVIC 6: meno brillante del solito ma si dà da fare
TITTARELLI 5,5: non è al meglio e si vede
GASPAROTTO 6: rafforza il centrocampo
STORANI 6: prova a trovare i suoi spunti
PAGELLE PETRIGNANO
ALUNNI 5,5: comunica male con la difesa sul gol di Di Domenicantonio, salva su Bacchiocchi
CADDEO 5,5: ha il suo da fare coi velocisti avversari
BELLUCCI 5,5: primo tempo in sofferenza, varchi per il contropiede Voluntas nella ripresa
CALZOLA 5: indeciso sul primo gol, Di Domenicantonio lo brucia
ASCANI 5,5: a corrente alternata
FABRIS 6,5: accarezza il pallone con dolcezza unica, ex
MULAS 5,5: l’altro ex, poco brillante
GENGHINI 5: non si vede mai
GAGGIOTTI 6: gioca un tempo, ci prova
GIULIACCI 6,5: tra i primi a suonare la carica, tiene il pallone con personalità
MENICHINI 6,5: pericolo costante poi il gol da cannoniere
GENTILESCHI 4,5: mai giocare la palla nella propria area di rigore, Bacchiocchi ringrazia e raddoppia
JACHETTA 7: entra a inizio ripresa e spinge i suoi. Affondi brucianti e l’assist per Menichini

Nella foto, by Manuali, l'esultanza di Enrico Polidori dell'Angelana 

SPONSOR