Questa notizia è stata letta 2017 volte

PROMOZIONE: I TABELLINI DELLA 18° GIORNATA

Share/Bookmark

Nel girone A il Casa del Diavolo batte il Tuoro e raggiunge la Pontevecchio in vetta fermata sul 2-2 dal Tavernelle. Nel girone B il Foligno cala il tris con la Clitunno e si porta a +9 dalla Ducato che fa 1-1 con l'Atletico Orte

PROMOZIONE  A - I TABELLINI DELLA 18° GIORNATA

CASA DEL DIAVOLO-TUORO 3-2 
CASA DEL DIAVOLO: Longetti 5,5, Wahi 6,5 (45' st Bianchi s.v.), Tiny 7, Rampacci 6,5, Emidi 6,5, Carnevali 6,5, Jahaj 6, Fabio Torzoni 6,5, Mancini 7,5, Calisti 6,5 (51' st Pasquini s.v.), Palazzoni 6,5 (50' st Paciola s.v.). A disp.: Simoncelli, Manssouri, Battistoni, Corradini. All.: Bazzurri
TUORO: Paribocci 5,5, Bertrami 6,5 (23' st Tallo 5,5), Pontani 6, Catorcioni 6, Ragni 6 (28' st Bellavita 5,5), Loris Ciccone 6, Biccini 6 (7' st Fiorucci 6), Poggioni 6,5, Spaccini 6,5, Gambini 6,5 (12' storbucci 5,5), Burzigotti 5,5 (1' st Andrea Ciccone 6). A disp.: Gatti, Jonuzaj. All.: Mencuccini
ARBITRO:  Ilaria Possanzini di Foligno 6 (Piomboni-Piccini)
MARCATORI: 10' pt Gambini (T), 30' pt Spaccini (T), 35' st e 49' st Mancini (C), 25' st Rampacci (C)
NOTE: Espulso al 30' st il dirigente accompagnatore Simoncelli (C) per proteste. Spettatori: 100 circa. Ammoniti: Fabio Torzoni, Calisti (C), Biccini, Poggioni, Fiorucci (T). Recupero: pt 2', st 7'.

di Andrea Carosi

Vittoria al fotofinish per il Casa del Diavolo che batte il Tuoro 3-2 in rimonta ed aggancia in vetta la Pontevecchio. Tre punti pesantissimi sopratutto in considerazione del fatto che gli ospiti si erano portati sul doppio vantaggio. Il Tuoro passa in vantaggio  dopo un paio di occasioni buone per i locali. Gambini si fionda per vie centrali ed esplode un diagonale che non lascia scampo a Longetti. Il diavolo spreca un paio di occasioni buone con Mancini e Fabio Torzoni, ed il Tuoro si porta sullo 0-2. Spaccini si fionda su Longetti che tarda il rinvio, la sfera carambola in fondo al sacco. Nella ripresa i locali continuano ad avere occasioni e riaprono la gara con la rasoiata di Rampacci al 25'. Nel finale Mancini ristabilisce la parità, con i locali che credono nella rimonta. Dopo la traversa colpita da Carnevali (40'), al fotofinish Mancini in mischia non lascia scampo a Paribocci. È tripudio per i rossoblu che colgono un successo prezioso in ottica classifica, il Tuoro invece esce sconfitto ed ancora inchiodato in fondo alla graduatoria.

ELLERA-MARRA 0-0 
ELLERA: Segoloni 6.5, Cherubini 6,5, Taffini 6 (15' st Tranchitella 5), Antonini 6,5, Mogini 6,5, Giorgini 6,5, Fiorindi 5 (15' st Sacchetti 5,5), Bececco 6,5 (20' st Marri 5), Nuti 5, Bura 6, Lavoratori 5. A disp.: Farinelli, Marri, Tranchitella, Luchini, Sacchetti, Picchiarelli, Giacani. All.: Luzi
MARRA SAN FELICIANO: Giubbini 5,5, Radi 4,5 (30' st Bendolini sv), Barluzzi 6, Boschi 6, Bartoccini J. 7 (18' st Monacelli 5,5), Ceccarelli 6,5, Tiacci 6, Antonini 5,5, Pastecchia 5,5, Bartoccini.S 6, Belardinelli 5. A disp.: Rossi, Feliciotti, Bendolini, Miccio, Monacelli, Gigliotti, Palasku. All.: Vignali.
ARBITRO: Giorgi di Città di Castello 6 (Plebani, Lombardi)
NOTE: Spettatori 70 circa; Ammoniti: Marri (E) 40' st; Recupero: pt 1', st 3'.

La diciottesima giornata del campionato di promozione girone A vede sfidarsi allo stadio "Fioroni" Ellera e Marra. Entrambe le  squadre sono alla ricerca dei tre punti, fondamentali per provare a raggiungere la zona playoff. La prima occasione del match è per il Marra al 20': bella azione dalla destra, cross in mezzo, la palla viene deviata verso il limite dove arriva di corsa Samuele Bartoccini che di destro colpisce il palo. Al 23' errore del guardalinee che sbandiera un fuorigioco a Bura, che si disinteressa del pallone, mentre Nuti, in posizione regolare, si avviava da solo davanti al portiere. Al 25' clamorosa doppia occasione per l'Ellera con Nuti che si invola da solo verso il portiere avversario, incrocia di destro ma colpisce la traversa con la palla che rimbalza sulla linea, arriva Fiorindi che spedisce ancora a rete ma Ceccarelli salva ad un metro dalla porta. Le emozioni del primo tempo finiscono qua.Nel secondo tempo i padroni di casa rientrano in campo con maggiore grinta. La prima occasione arriva al 10' con Bececco che dal limite sferra un tiro che viene deviato, bravissimo il portiere Giubbini ad invertire il tuffo e a deviare in angolo. Al 16' nuova occasione per l'Ellera: cross sul secondo palo e ancora Bececco colpisce di testa ma la palla finisce alta. Al 25' sono ancora i padroni di casa a farsi avanti con una bella azione di Giorgini che penetra in area e la mette dietro per Tranchitella che cincischia troppo e viene murato dalla difesa ospite. Al 37' ultima occasione ancora per Tranchitella che lanciato benissimo a rete non riesce ad addomesticare il pallone e il portiere sventa la minaccia. Finisce con un giusto 0-0 una partita in cui l'Ellera ha cercato con maggior convinzione la vittoria, schiacciando per lunghi tratti gli avversari nella propria metà campo, creando però poche occasioni. Dal canto loro i lacustri hanno ottenuto quel punto che sicuramente cercavano.

GUALDO CASACASTALDA-PIEVESE 1-0 
GUALDO CASACASTALDA (4-3-3): Stoppini 6; Sannipoli 6,5, Bianconi 7, Matarazzi 7, Giacometti 6,5; Chioccolini 6,5, Fornetti 6,5, Procacci 6,5 (24' st Chiocci 6,5); Petrini 7,5 (45' st Moriconi), Bellucci 7 (37' st Brunelli sv), Dragoni 6,5 (36' st Angeletti sv). A disp.: Santini, Ridolfi, Galletti. All.: Bazzucchi
PIEVESE (4-3-1-2): Massarelli 6,5; Parretti 5,5 (40' st Guidantoni sv), Polpetta 6 (1' st Broccolini 5,5), Canuti 5,5, Pastonchi 5,5 (20' st Moretti 5,5); Mercanti 5,5 (27' st Pimponi 5,5), Vitali 6, Giorgini 6; Saravalle 5,5 (40' st Graziani sv); Cacciamano 5,5, Dongarrà 5,5. A disp.: Villani, Santarelli. All.: Abenante
ARBITRO: Panico di Foligno 6 (Sonia Quaranta - Rancani)
MARCATORE: 10' st Petrini
NOTE: Ammoniti: Sannipoli, Bellucci, Chioccolini, Stoppini (G). Angoli: 4-3. Recupero: 1'pt - 5'st

di Leonardo Bossi

Vince meritatamente il Gualdo Casacastalda, che al Luzi infila il quarto 1-0 consecutivo tra le mura amiche battendo la Pievese e scavandola in campionato. Il risultato alla fine sta anche stretto ai gualdesi, che soprattutto nel secondo tempo hanno avuto diverse occasioni per segnare. Nel primo tempo la partita è abbastanza equilibrata, con Bellucci da una parte e Vitali dall'altra che da fuori sfiorano il gol. Al 20' poi è Giorgini a spedire sull'esterno della rete un bel suggerimento di Cacciamano. Nella seconda parte del primo tempo si mette in luce Petrini, che con un paio di conclusioni da fuori area chiama alla risposta il portiere Massarelli. Nella ripresa i gualdesi entrano con un altro piglio in campo: al 5' Chioccolini manda fuori di niente un rigore in movimento su suggerimento di Bellucci, mentre al 10' Dragoni colpisce la base del palo con un sinistro dal vertice dell'area. Sul proseguo dell'azione, Procacci parte palla al piede e allarga poi su Petrini: stop a seguire e destro secco dai 15 metri sul primo palo, che non lascia scampo al portiere ospite e fa 1-0. Poco dopo ancora Petrini chiama in causa Massarelli con un destro potente da poco dentro l'area, mentre la Pievese si fa vedere solo al 17' con un mancino impreciso di Dongarrà. Nel finale ancora uno scatenato Petrini ha l'occasione del raddoppio, mentre gli ospiti non riescono ad impensierire il portiere locale Stoppini. Finisce così 1-0, con il Gualdo Casacastalda che conquista il quarto risultato utile consecutivo e sale al quinto posto in zona playoff. Per la Pievese è il primo stop del 2018.

MDL SAN SECONDO-S. PILA 4-1 
MDL SAN SECONDO: Pauselli 6, Benedetti 6, Bracchini 6, Bambini 5 (11’st Filippini 6), Polcri 6 (41’st Massetti s.v.), Martinez 6,5, Rossi 6, Biccheri 6,5, Merlini 7 (16’ st Severini 6,5), Agostinelli 7 (32’st Magi 6,5), Mariani 6,5. A disp: Ciabucchi, Ortali, Bondi, Massetti. All.: Signorelli.
PILA: Morrone 6, Giovannuzzi 6,5 (24’ st Costantini 6), Rinaldi 6,5, Pochini 6, Catana L. 6 (8’st Sisti 5), Panizzi 6 (13’ st Catana R. 6), Camilli 5,5 (41’ st Ferzoco sv), Verzini 5,5, Ciurnelli 5,5, Buzzi 5,5 (19’ st Ciabatta 5,5), Bocciarelli 6. A disp: Martinetti, Tenerini. All.: Mencarini
ARBITRO: Fiorucci di Gubbio 5 (Biagiotti di Gubbio e Rachele Zingarini Barilini di Perugia).
MARCATORI: 12' st Merlini (M), 18' st Agostinelli (M); 21' st Rinaldi (P), 39' st Magi (M), 47' st Severini (M).
NOTE: al 9' pt Morrone (P) para un rigore a Bambini (M). Espulsi al 27' st Pochini (P) per somma di ammonizioni, al 35' st Ciurnelli (P) per scorrettezze. Ammoniti: Bambini, Agostinelli, Benedetti (M), Pochini, Panizzi, Catana L., Ciabatta. Spettatori 100 circa. Recupero: pt 1', st 6'.

di Claudio Bianchi

Nell’anticipo della 18° giornata del campionato di Promozione un Pila nervoso esce con le ossa rotte dal Bernicchi di Città di Castello, un po' per la prova opaca dei giocatori di mister Mencarini e un po' per l’indescrivibile condotta di gara dell’arbitro Fiorucci di Gubbio (non adeguatamente aiutato dai suoi assistenti). Il primo episodio è al 9’ quando l’arbitro concede il rigore ai padroni di casa per un fallo molto dubbio ai danni di Agostinelli (ammonito Pochini per proteste), dal dischetto va Bambini ma il suo tiro viene parato da Morrone. 
La risposta del Pila avviene al 33’ quando il colpo di testa di Bocciarelli finisce di poco a lato dopo un buono schema da azione d’angolo. Nella ripresa le vere emozioni. Nel giro di pochi minuti (12’ e 18’ st) il Madonna del latte piazza il doppio colpo che spezza le gambe al Pila, prima con Merlini che si presenta solo davanti al portiere e lo batte per 1-0 (partito in posizione dubbia) e poi con Agostinelli che dalla distanza batte Morrone (non privo di colpe) per il 2-0.
Il Pila, privato di Leonardo Catana e Panizzi usciti entrambi per infortunio, riesce ad accorciare le distanze con un gran gol di Rinaldi che batte Pauselli di pallonetto al 26’st. Neanche un minuto dopo avviene il secondo episodio che decide la partita, quando Pochini viene espulso per doppia amonizione per un fallo molto dubbio al limite dell’area di rigore del Pila. Il nervosismo degli ospiti è al massimo e a far la “frittata” è Ciurnelli che lascia la sua squadra in 9 dopo un fallo di reazione (seppur dubbio) ai danni di Martinez. La partita del Pila finisce praticamente qui, da segnalare solamente i gol di Magi al 39’st e di Severini al 47’st che portano il Madonna del Latte sul 4-1.

MONTONE-CORCIANO 1-2
MONTONE: Tassi 6, Gaggiotti  5(da 8' s.t. Carini 5,5), Campagni 5, Simoni 5(dal 12' s.t. Basri5 ), Borgo 5, Fodaroni 6, Mencagli 6(da 8' s.t. Consorte 6), Grilli 6, Ceppodomo 6,5, Mariotti 6, Farruku 5 (dal 38' s.t. Colley s.v ) a disp: Becci, Grassini, Fiorucci. All. : Renato Borgo
CORCIANO: Dorillo 5, Manfreda 6,5, Biancalana 6 , Sargenti 6,5, Ragni 6, Pieroni 6, Sportoletti 8, Bertolini 5,5 (dal 45' s.t. Allegrini s.v.), Polverini 7 (dal 38' s.t. Carbonaro s.v.), Felicino 7 (dal 23' s.t. Baldini 6), Fastellini 7 a disp: Galli, Paribocci, Puletti, Pandele. All. : Michele Riberti
marcatori: Sportoletti 45' p.t., 12' s.t., Tassi 45' s.t.
ARBITRO: Giulio Nicchi di gubbio 6 ( Mattoni- Casagrande di Gubbio)
NOTE: ammoniti: Sportoletti (CO), Farruku (MO), Sargenti (CO), Manfreda (CO), Basri (MO). Grilli (MO), espulso: Dorillo, spettatori: 50, recupero : 1' p.t., 5' s.t.

di Gabriele Ripandelli

La gioia di Sportoletti allo scadere del primo tempo per aver segnato la rete del vantaggio del Corciano. L'esultanza di Sportoletti al 12' del secondo tempo per essere riuscito a trovare la doppietta personale. Gli applausi di Sportoletti a Carbonaro per il cross ricevuto, anche senza essere stato in grado di trasformarlo in tripletta. Lorenzo Sportoletti, esterno destro del Corciano, non può che essere l'umo copertina della domenica a Montone. Come ricorda anche il vice-allenatore della squadra, il giocatore, dopo un primo periodo di difficoltà, è arrivato a segnare 4 reti, con quelle di oggi, e a fornire 11 assist, numeri importanti per un'esterno. Andando a vedere gli episodi salienti, la partita è molto tesa e giocata con equilibrio a centrocampo senza creare troppe difficoltà ai due portieri, ma con il Corciano più pronto del Montone nello sfruttare le occasioni. I padroni di casa partono meglio snell'inizio sia del primo tempo che del secondo, infatti al 10' della prima frazione si rendono pericolosi con un tiro dalla distanza neutralizzato da Dorillo e nella ripresa dopo solo 4' con l'incornata di Ceppodomo su corner terminata poco sopra la traversa. Nel primo tempo da sottolineare un'occasione recriminata per squadra. Al 32' Felicino e compagni chiedono un tocco di mano di Farruku su una punizione battuta dal 10 corcianese al limite dell'area. 6 minuti dopo è il Montone a protestare per un contatto in area tra Ceppodomo e Ragni, anche questo non sanzionato dall'arbitro. Nella chiusura della prima frazione Sportoletti riesce a combinare bene con Polverini, che, dopo aver difeso palla, completa l'1-2 mettendo il compagno in condizione di segnare. Nel secondo tempo dopo l'azione del corner per il Montone, va segnalato il gol frutto di una azione semplice quanto ben archietettata dai giocatori ospiti. Fastellini sulla corsia sinistra mette il cross, Felicino lascia passare il pallone facendo il velo e Sportoletti, lasciato ingenuamente troppo solo, trova la doppietta. Dal 31' una serie di azioni una dopo l'altra riaccendono il match: Bertolini manda fuori un tiro al volo inaspettato, Ceppodomo si allunga in scivolata anticipando il portiere ma spedisce a lato e poi Sportoletti non riesce a colpire il cross proveniente dalla fascia sinistra. All'ultimo minuto di recupero, quando mancava veramente solo una manciata di secondi al fischio finale, Dorillo entra male su Colley. L'arbitro opta per il rosso e il calcio di rigore, realizzato da Tassi. Il gol del portiere per il Montone vale solo come gol della bandiera, dato che non c'è tempo neanche per ripartire da metàcampo. Il corciano può gioire per questo 2-1, esaltandosi per la serie di risultati utili consecutivi e per essere uscito imbattuto da tre scontri al vertice.

PIANELLO-AGELLO 2-0 
PIANELLO: Vergari 6,5, Fioriti 7, Marchi 7, Cecchetti 6,5 (Pauselli 6,5) , Castellani 6,5, Rossi 6,5, Chiurulla 6,5 (Quafo 6,5), Santi 7, Catoggio 7, De Luca 7, Fiore A. 6,5 (Boschetti 6,5). A disp.: Biletti, Ambrosi, Sotgia. All.: Burzigotti 
AGELLO: Raclau 6, Damiani 6, Spaho 6,5, Brinci 6, Cherubini 6, Militi Ribaldi 6,5 (Genovese 6), Sacchetti 6 (Vittori 6), Emongo Tokamba 6,5, Tadi 6,5, Emanuelli 6 (Coulibaly 6), Nocco 6. A disp.: Alunni, Cipriani, Orlandi, De Giorgi. All.: Cairoli Fabio 
ARBITRO: Belai di Citta di Castello 6,5 (Quaglia e Silvioli di Foligno)
MARCATORI: 15' pt rig. De Luca, 45' pt Catoggio
NOTE: Ammoniti: Sacchetti, Spaho (A)

PICCIONE-PIETRALUNGHESE 2-1 
PICCIONE: Cacioni 6. Laassiri 7 (43' st Acitelli sv), Sonaglia 6,5, Magara 6 (28' st Preciado 6), Corbucci 6,5, Di Croce 6,5, Cicchi 6, Aquila 6 (19' st Passeri F. 5,5), Poggianti 6,5 (33' st Emongo sv), Malocaj 7,5 (45' st Magionami sv), Trecchiodi 6 . A disp.: Catana, Pastore. All.: Scattini 
PIETRALUNGHESE: Mischianti 5,5, Natali 5 (1' st Fernandes 6), Valentini 6, Provincia 6, Pascolini 6 (39' st Perli sv), Bagiacchi 6 (15' st Vagnarelli Luca 5,5 ), Camilletti 7, Gambini 6, Manuali 6,5, Morodei 7, Branco 6. A disp.: Vagnarelli Luigi, Vagnarelli Leonardo, Fiorucci, Mariotti. All. Tassi
ARBITRO: Walid Kandli di  Foligno   6
MARCATORI : 2' - 62'  Malocaj   66'  Morodei
NOTE: spettatori 150 circa. Ammoniti: Valentini, Manuali, Gambini, Pascolini, Cicchi. Rec.: 3' pt, 5' st. Angoli: 8-3

PONTEVECCHIO-TAVERNELLE 2-2 
PONTEVECCHIO: Guerra 6, Regni 6, Silvestri 6, Arcioni 6,5 (33' Pettirossi 6), Fuscagni 6, Casciola 6, Casciari 6, Morucci 6, Tramontano 6 (35' st Cellini 6), Ciani 6,5, Bufi 6 (47' st Minelli sv). A disp.: Pieretti, Goretti, Caliendo, Passeri. All.: Martinetti 
TAVERNELLE: Scarabattola 6, Fahimi 6, Quinti 6, Faloia 6, Galizi 6, Cottini 6, Yoboulet 6 (9' st Martani 6), Arcioni 6, Gibbs 6,5, Antolini 6, Spiaggia 6. A disp.: Faritti, Morcellini, Ciucci, Bianconi, Di Marco, Ntamack. All.: Alunni
ARBITRO: Dini di Città di Castello (Polidori e Diletta Roccaforte di Perugia)
MARCATORI: 2' pt e 7' pt Gibbs (T), 24' pt rig. Ciani (P), 7' st Arcioni (P)
NOTE: spettatori: 200 circa. Ammoniti: Faloia (T), Morucci (P), Quinti (T), Fahimi (T). Angoli: 6 -4 per il Tavernelle. Rec.: 2' pt, 4' st.


PROMOZIONE B - I TABELLINI DELLA 18° GIORNATA

DUCATO-ATLETICO ORTE 1-1
DUCATO: Cimarelli 6, Sbardellati 6, Pazzogna 6 (23' st Pontani 6), Quaglietti 5, Arcangeli 6 (31'st Settimi sv), Raspa 6,5, Rossi 6 (10' st Moretti 6), Paci 6 (15' st Falzone 6), Kola 6, Tomassoni 6, Fedeli 6. A disp.: S. Mariani, Ammenti, Toppo. All.: Ricci 
ATLETICO ORTE: Perugini 6, Cavalieri 6, Bobboni 6, Ceccarelli 6, Mancini 6, Caterini 6,5, Piacentino 6,5, Rampiconi 7, Tamburini 5 (15' st Caretti 6), Giacchetti 6 (10' st Nieddu 6), Marchionne 6 (26' st Bordoni 6). A disp.: Miti, Sanneh, A. Mariani, Giovacchini. All.: Mari 
ARBITRO: Leonardo Cipolloni di Foligno 4 (Crostella e Ruocco di Foligno)
MARCATORI: 42' pt Kola, 16' st Rampiconi
NOTE: espulso 43' st Rampiconi (doppia ammonizione). Ammoniti: Kola, Bobboni, Ceccarelli. Angoli 1-2. Recuperi: 2' pt, 5' st

La Ducato non va più in là di un pari interno di fronte ad un Atletico Orte ordinato a cui il punto conquistato a S. Giacomo fa bene per la classifica. Al 19 la Ducato reclama un rigore per atterramento di Kola da parte di Bobboni. Per Cipolloni è simulazione. Il vantaggio locale al 42' un tiro di Kola sul palo lontano è corretto in rete da Cavalieri. Nella ripresa il pareggio al 16 è frutto di una disattenzione del reparto arretrato della Ducato con palla che arriva a Rambiconi che infila Cimarelli in uscita. Il giocatore di Mari sarà espulso per doppia ammonizione nel finale di gara.

FOLIGNO-CLITUNNO 3-1
FOLIGNO: Roani 6, Ziarelli 6, Pagliarini 6, Biviglia 6,5 (41' st Bucciarelli sv), Petterini 5,5, Acciarresi 6,5, Gjinaj 7, Salvucci 5,5 (8' st Agostini 6,5), Braccalenti 7, Cavitolo 7 (27' st Toma 6,5), Cascianelli 7 (27' st Iachettini 6). A disp.: Palanca, Montanari, Giabbecucci. All.: Armillei 
CLITUNNO: Bonincontro 7, Baronci 5, Cuna 6 (36' st Cali sv), De Rosa 6 (33' st M. Rossi 6), Trabalza 6, Rosi 6, Antonini 6 (16' st Arcangeli 5,5), G. Cavadenti 6,5, Candelori 5,5 (20' st Celesti 6,5), Capoccia 6 (14' st Locci 5,5), Conti 6. A disp.: Spuntarelli, Chianella. All.: Canzi
ARBITRO: Palmieri di Perugia 5 (Vinti di Perugia – Zingarini di Perugia).
MARCATORI: 13' st rig. Gjinaj (F), 20' st Cascianelli (F), 38' st Celesti (C), 45' st Braccalenti (F).
NOTE: spettatori 350 circa. Espulso al 13' st Baronci (C) per fallo da chiara occasione da rete. Ammoniti: Braccalenti, Acciarresi, Agostini (F), Trabalza (C). Angoli: 13-3. Recupero: 0' pt e 5' st. 

di Roberto Mattia 

Una partita scorbutica quella con la Clitunno, ma il Foligno riesce a farla sua (3-1) e ad allungare ancora sulla Ducato, fermata sull'1-1 dall'Atletico Orte e ora a -9 dalla vetta. In avvio un palo per parte (traversa di Rosi su punizione toccata da Roani all' 8'; cross di Cavitolo che si stampa sul legno interno al 12'), poi al 38' il Foligno protesta per un rigore non concesso con Braccalenti messo giù da Bonincontro. Il penalty buono è quello del 13' della ripresa, con ancora Braccalenti, avviato da Cascianelli, che dribbla il portiere e tira a porta vuota, con Baronci che salva con la mano e si becca il rosso. Gjinaj non sbaglia l'1-0. Al 20' ancora Braccalenti riceve in area, con una "veronica" supera Locci e costringe Bonincontro alla grande parata, ma Cascianelli è lì sul pallone vagante da spingere dentro (2-0). Sembra chiusa, ma al 38' la Clitunno riesce a riportarsi sotto: lancio lungo che avvia Celesti, con l'attaccante ospite che tutto solo salta Roani e infila il 2-1. Il Foligno però non rischia più niente e al 90' la mette in cassaforte: assist di Toma in verticale per Braccalenti che sul primo palo infila Bonicontro (3-1).

GIOVE-ASSISI 0-0 
GIOVE: Schiaroli 6,5, Giuliani 5,5 (1' st Gentili 6), Straminelli 6,5, Ippoliti 6, Mencarino 7, Bonanni 6,5, Cantamessa 6 (20' st Paoletti 5,5), Colasanti 6,5, Dormi 6 (36' Porcacchia sv), Bordoni 6.5, Martinelli 6. A disp.: Santini, Idili, Buzzicotti Leo., Castellani. All.: Buzicotti C.
ASSISI: Ceccarelli 7, Fefè 5,5, Gentili 5, Bistoni 6,5, Ercolanoni 6,5, Roani 6, Vero 6,Pelucca 6, Righetti 5,5, Fratini 5,5 (Cacciavillani 5,5), Cirilli 5,5. A disp.: Bruni, Bastianini, De Mattei, Pino, Ronci. All.: Rubeca S.
ARBITRO: Alessio Amadei di Terni 5.5 (Paolo Brodoni e Leoluca Poggi)
NOTE: al 48’ st espulso Gentili (A) per proteste

di Maurizio Rosati

Quella di oggi è stata una partita dai due volti soporifera nel primo tempo e più dinamica nel secondo. Nella prima frazione di gioco non c'è nulla da segnalare, se non un gran tiro dal limite dell'ottimo Mencarino che cerca l'angolino alto alla destra di Ceccarelli, ma il n° 1 assisiate (forse tra i migliori della categoria) non si fa sorprendere e vola per mettere in angolo.
Nel secondo tempo è un'altra partita, per lo più per merito del Giove che si getta nella metà campo avversaria per cercare il gol del vantaggio, ma un po' per proprio demerito e un po' anche per il mediocre Amadei la gara termina con il risultato ad occhiali. Questa la cronaca: all'8’ Ippoliti entra in area e va la tiro, ma colpisce malissimo e manda la palla alle stelle. Al 13’ girata in area di Dormi che cerca il palo lontano, ma Ercolanoni salva sulla linea, mandando la sfera tra le braccia di un lesto Ceccarelli. Al 16’ clamorosa occasione per Cantamessa che viene servito a dovere dal neo entrato Gentili, il giovanissimo si fa ipnotizzare dal portiere ospite e gli consegna la palla in mano con tutta la porta spalancata. Al 20’ è l'altro giovanissimo Paoletti ad avere dentro l'area la palla per il vantaggio, ma il suo tiro a giro va oltre la traversa. Al 28’ lo stesso Paoletti cerca il servizio in area con due tentativi, nel secondo un difensore ospite toglie la palla dalla testa di Dormi pronto all'incornata. Al 31’ ha mettersi in mostra è il sig. Amadei che nega un clamoroso rigore al Giove per un intervento in ritardo su Gentili giovese. La gara termina con un paio di punizioni dal limite per l'Assisi che non vengono sfruttate. C'è da segnalare l'espulsione a 48’ del Gentili assisano reo di aver detto qualche parolina di troppo al 2° assistente. Si chiude così una gara corretta e ben giocata dalle due squadre; ai punti sicuramente avrebbe meritato il Giove, ma l'Assisi ha messo in mostra un buon collettivo, una grande determinazione e di essere ben organizzata da mister Rubeca. Tante le assenze in entrambi i team, per malattia, infortuni e squalifiche.

OLYMPIA THYRUS-CASCIA 2-2 
OLYMPIA THYRUS: Quaranta 6,5, Condito 6 (25’ st Barbaccia sv), Francioli 6, Bartoli 6,5, Ferretti 6,5, De Vivo 6, Chierchia 6, Virgilio 6,5, Lucidi 7, Grassi 6 (33’ st Fanti sv), Garritano 6 (10’ st Sgrignani 6). A disp.: Centanni, Agostini, Cianchetta, Ferri. All.: Frabotta
CASCIA: Proietti 6,5, Maulini 6,5, Giulivi 6, Gramaccioni 6,5, Lombardi 6, Di Salvatore 5 (1’ st Buccioli 6, 13’ st Protasi 6,5), Argenti 6, Medici 5,5 (1’ st Coccia 6,5), Gesuele 7, Pirrò 7, Douabi 6. A disp.: Alesse, Mercuri, Benedetti. All.: Mollaioli
ARBITRO: Leorsini di Terni 6.5
MARCATORI: 29’ pt Lucidi (O), 5’ st Gesuele (C), 27’ st Pirrò (C), 37’ st Bartoli (O)

ORATORIO S.G. BOSCO-NESTOR 0-0 
ORATORIO SAN GIOVANNI BOSCO: Conti P. 7,5,  Fonzoli 6, Argenti 6, Petrioli 6 (37' st Conti M. sv), Cardinali 6, Buono 6, Borrello 6,5 (33' st Roux 6), Nori 6,5, Gadji 6,5, Accorroni 6, Xeka 5,5. A disp.: Mancini, Martone, Carusone, Zomparelli, Magelli. All.: Porrazzini.
NESTOR: Baldoni 7, Marietti 6, Sava 6, Trotta 6, Minocchi 6, Baronci 6, Calistroni 5,5 (13' st Tordo 6,5), Batini 6, Gammaidoni 5, Concia 6, Bagnetti 5,5 (36' st Vestrelli sv). A disp.: Marinacci, Botnaru, Federici, Morelli, Bietolini. All.: Montecucco.
ARBITRO: Di Loreto 6
NOTE: Al 6' pt Conti ha parato un calcio di rigore battuto da Gammaidoni. Ammoniti: Borrello; Minocchi.

E' finito con un nulla di fatto lo scontro diretto del Mirko Fabrizi di Gabelletta. Ci hanno provato le due formazioni a cercare di portare a casa i tre punti, ma le palesi lacune in fase di finalizzazione (di fronte due tra gli attacchi più sterili della categoria) hanno prodotto lo 0-0 finale che è l'esatta fotografia della partita. Gara che poteva essere indirizzata in maniera diversa dalla Nestor, ad onor del vero, se Gammaidoni al 6' del primo tempo non si fosse fatto parare un calcio di rigore da Paolo Conti. Per il resto due grandi occasioni a testa fallite incredibilmente da Bagnetti e Xeka ed una grande parata di Baldoni su colpo di testa ravvicinato di Borrello sul cross dell'ex Nori.  

SAN VENANZO-NUOVA GUALDO BASTARDO 2-3
SAN VENANZO: Taddei 6, Casarelli 6 (39’ st Sagrazzini 6), Manni 6 (50’ st Antonini sv), Curri 5 (8’ st Lanterna 6-39’ st Bicchieraro 6), Di Valerio 5, Proietti 6, Liurni 5,5, Tavoloni 5,5, Sciaboletta 6, Ciani 6,5, Prosperini 6. A disp.: Pirisinu, Sargentini, Gernini. All. Turchi
NUOVA GUALDO BASTARDO: Martinangeli 5,5, Maggioni 6, Barbini 6 (25’ st Pantalla 6), Ratini 5, Boccali 6, Ciccioli 6 (32’ st Ciri 6), Hysenaj 7, Pugnali 6, Gramaccioni 6 (39’ st Zeinulat sv), Brunelli 6 (39’st Lami sv), Bertini 6. A disp.: Pennacchi, Auricchio, Victor. All. Buccioli
ARBITRO: Capoccia di Perugia 4
MARCATORI: 11’ pt; 12’st e 30’ st Hysenaj (NGB);  14’ pt Sciaboletta (SV), 34’ st Ciani (SV).
NOTE: Espulso al 12’ st Di Valerio (SV); Spettatori circa 200. Ammonizioni: Barbini (NGB), Hysenaj (NGB); Liurni (SV); Angoli: 4-2; Recupero: pt ‘1; st ‘7+’1.

di Agnese Vescovo

E’ stata una partita di …rigore. Fra San Venanzo e Nuova Gualdo Bastardo finisce 2-3 con ben tre massime punizioni concesse dalla terna guidata da Capoccia di Perugia che in molte occasioni non è sembrata all’altezza di una gara che è stata agonisticamente dura. Un sole primaverile accoglie i tifosi sempre numerosi al “Pambianco” a sostenere i propri beniamini in un momento in cui la compagine sanvenanzese sembra aver perso lo smalto del girone di andata. Nuova Gualdo Bastardo che è apparsa invece brillante e ben quadrata intorno all’obiettivo. Sporchiamo subito il taccuino al 3’ con il cambio di fronte di Hysenaj (nato da un fallo non ravvisato dal direttore di gara su Prosperini in attacco) che in contropiede fa tutto bene, tranne il tiro che risulta facile preda di un Taddei pronto in uscita al limite della sua area. Il primo dei rigori concessi nasce da un’ingenuità del sanvenanzese Curri quando atterra frettolosamente Gramaccioni appena entrato in area con Hysenaj che trasforma dagli undici metri. Taddei fra i pali intuisce e in tuffo prova a bloccare il tiro dell’attaccante avversario ma è 0-1 per gli ospiti. Il tempo di qualche giro d’orologio e ancora penalty ma per il San Venanzo nell’occasione. Generoso è sembrato Capoccia di Perugia quando da una mischia, è Sciaboletta a rimanere a terra. Lo stesso attaccante locale si porta sul dischetto e con una botta centrale spiazza Martinangeli scrivendo il momentaneo pareggio (1-1). E’ ancora Taddei, in sfida diretta con Hysenaj, al 22’ che in due occasioni respinge le avanzate dell’avversario: di pugni ribatte il gran destro del numero sette ospite per poi bloccare ancora quando la palla ribattuta rimane pericolosamente in area. Praticamente si chiude qui il primo parziale, senza occasioni degne di nota fino allo scadere dei primi quarantacinque minuti. Con gli stessi protagonisti in campo, si passa ad un più rocambolesco secondo tempo. E come nel primo, la prima azione importante è ancora un calcio di rigore: nella cronaca stretta segnaliamo Di Valerio che prova a togliere a Gramaccioni sul vertice dell’area locale, la sfera. Il giovane difensore locale in tuffo tocca la palla che schizza fuori e nella traiettoria trova l’avversario. Sembra generosissima l’interpretazione di Capoccia di Perugia che sventola il cartellino rosso al giocatore e concede la terza massima punizione del match. Di Valerio torna negli spogliatoi e San Venanzo in dieci uomini. Hysenaj torna sugli undici metri e realizza il momentaneo 1-2. Servono qualche minuto ed uno sforzo di tutti per calmare gli animi in campo: la terna non appare di certo all’altezza di questo momento “caldo” della partita. Il direttore di gara in particolare non prende altre decisioni dopo la mischia, contaminando sicuramente il proseguo del match. Siamo così alla mezz’ora quando Hysenaj (in fuorigioco) ribadisce in rete una respinta di Taddei sul neo entrato Pantalla per il momentaneo 1-3. Il San Venanzo prova a reagire e lo fa con una piccola magia del suo numero dieci quando al 34’ proprio Ciani s’incarica e realizza la punizione al limite dell’area che sfiora il palo interno alla destra di Martinangeli e s’infila in rete (2-3). Locali che continuano la ricerca di un pareggio che alla fine sarebbe stato il risultato più giusto viste le forze in campo ma che non riesce nemmeno al 50’ quando Boccali sulla linea respinge in tuffo il gol praticamente fatto di Sciaboletta che sicuramente pecca di forza nell’intenzione. Nonostante gli otto minuti di recupero ed uno sforzo corale dei padroni di casa, non arriva il pareggio cercato fino all’ultimo dalla compagine di Turchi ed è la Nuova Gualdo Bastardo che si porta via dal Comunale di San Venanzo i tre punti in palio in giornata. 

TODI-CAMPITELLO 1-0 
TODI : Cozzi 6,5, Farina 6,5, Storti 6,5 (8' st Coata 7), Ercolani 6,5, Brozzetti 7, Avellini 7, Lepri 7, Tarpani 6,5, Banelli 6,5 (40' st Seghetti sv), Nulli Gabbiani 6,5 (20' st Innocenzi sv). A disp.: Carrino, Bianconi, Santibacci, Cembolini. All.: Luna. 
CAMPITELLO: Listanti 6,5, Bellini 6,5, Brugnoletti 6, Soli Gregorio 6 (7' st Ciani 6), Bigi 6,5 (33' st Brunetti sv), Petacchiola sv (25' pt Rosati 6), Soli Giacomo 6, Federici 6,5, Donati 5,5, Candelori 6 (29' st Orlacchio sv), Silvestri 6,5. A disp.: Pettine, Gentileschi, Trippanera. 
ARBITRO: Ben Boubaker di Foligno 4,5. (Moretti - Zimbardi di Foligno)
MARCATORE: 2'pt Banelli.
NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti: 7' pt Brozzetti, 29' pt Avellini, 31' st Lepri (T), 40' pt Silvestri, 4' st Donati, 12' st Bigi, 37' st Soli Giacomo (C).  Recupero: pt 2', st 4'. Angoli: 5-0 per il Campitello.

VIOLE-MONTEFRANCO 1-1
VIOLE: Di Prisco 6,5, Silva 6 (33' st Fanini sv), Palmieri 6, De Paoli 6,5 (10' st Mezzasoma 6,5) , Loreti 6,5, Marinacci 6, Beshiri 6, Hoti 6,5, Fagotti 6, Buffa 6,5 (21' st Mattioli 6), Memaj 6 (24' st Tofi 6,5). All.: Gigliarelli 6. A disp.: Gorietti, Cavallucci, Stokic.
MONTEFRANCO: Giampieri 7,5, Giubilei J. 6, Tarani 6,5, Djaouara 6,5 (43' st Palombi sv), Giubilei F. 6,  Bernardini 6, Marino 6 (19' st Nobili 6,5), Serafini 6,5, Falchi 6 (33' st Falocco sv), Tavoloni 6 (33' st Pancrazi sv), Martini 6. A disp.: Giovannetti, Sinibaldi. All.: Mauri 6.
ARBITRO: Aloi di Gubbio 5,5
MARCATORI: 28' pt Serafini rig. (M), 30' pt Hoti (V)
NOTE: Al 13' st Giampieri(M) para un rigore. Ammoniti: De Paoli (V), Hoti (V), Djaouara (M), Serafini (M). Rec: 1' pt - 5' st

di Fabiana Grullini

Viole e Montefranco si dividono la posta in palio. Un punto che permette agli uomini di Mauri di rimanere nel gruppo delle squadre (ben 4) attualmente salve con 21 punti. Dall'altra parte la squadra di Gigliarelli, visto il concomitante pareggio della Ducato, manca la possibilità di agguantare preziosi punti di attivazione del play off. 
LA PARTITA: Il primo tempo inizia in modo frizzante con il Montefranco che, su punizione, impegna Di Prisco ad una prima parata dopo appena 5' di gioco.
Al 28' l'arbitro Aloi concede un calcio di rigore al Montefranco per un fallo di Hoti in area. I locali contestano per una concessione sembrata troppo generosa dell' arbitro Aloi. Serafini dal dischetto tira alla destra di Di Prisco che indovina la direzione ma di un soffio manca la respinta. Due giri di orologio e Hoti riporta il Viole in parità con un lancio dalla distanza che supera il portiere Giampieri e va diretto in rete dopo un disperato tentativo di salvataggio da parte di F. Giubilei. Al 37' una punizione dal limite di Buffa sfiora il palo e finisce sul fondo e al 40' brividi ber il bel tentativo di Djaouara parato in due tempi da Di Prisco. La prima frazione di gara si conclude sull' 1-1 dopo un tiro teso di Fagotti di poco alto sopra la traversa.
Il risultato non cambia nella ripresa sebbene Fagotti, al 13' riesca a conquistare un calcio di rigore per fallo di mano di Djaouara. Dal dischetto proprio l'attaccante del Viole, si fa ipnotizzare da Giampieri che abilmente respinge.
Le azioni più significative del secondo tempo avvengono tutte a 10 minuti dalla fine della partita: Al 36' una bella azione di Tofi, propizia l'intervento di beshiri che da buona posizione non inquadra lo specchio e spedisce sul fondo. Un minuto dopo Falocco va vicino al gol ma il suo tiro scaglia la traversa e vola in fondo al campo. Al 39' è di nuovo occasione per il Viole: Angolo di Mattioli in mezzo per Fagotti che indugia troppo nella conclusione e trova chiuso ogni varco utile a violare la porta. Allo scadere il Montefranco tenta il colpaccio ma il tiro di Falocco finisce di un nulla sul fondo e sancisce il definitivo 1-1.

Nella foto l'esultanza dei giocatori del Foligno

SPONSOR