Questa notizia è stata letta 2240 volte

ECCELLENZA: TABELLINI E PAGELLE DELLA 29° GIORNATA

Share/Bookmark

Il Bastia batte l'Orvietana e resta a +1 sul Cannara che supera l'Angelana. Dietro vittoria del San Sisto sulla Subasio. Gioca con noi al Fantacalcio. Schiera la tua formazione migliore e vinci fantastici premi

ECCELLENZA – I TABELLINI DELLA 29° GIORNATA

CANNARA-ANGELANA 2-1
CANNARA (3-5-2): Battistelli 6; Gerarchini 7,5, Pulci 6, Ricci 5,5; De Sanctis 6 (19' st Baglioni 6), Fondi 6 (1' st Camilletti 6,5), Bernardini 5,5 (36' pt Lepri 7, dal 41' st Mattia sv), Menchinella 6, Cascianelli 6; Raccichini 6,5, Di Giuseppe 6 (47' st Anselmi sv). A disp.: Agostini, Ceccarelli. All.: Farsi.
ANGELANA (5-3-2): Tano 6; Barbini 6 (11' st Confessore 6), Taccucci 6, Silveri 6, Chinea 5,5 (41' st Gazzaneo sv), Galassi 6; Bartolini 5,5 (35' st Bastianini sv), De Santis 6,5, Lanzi 6; Ventanni 6,5, Catani 6,5. A disp.: Cecchini, Saverino, Moussaouy, Tomassini. All.: Gambacorta.
ARBITRO: Fiorucci di Gubbio 5 (Panfili-Dumitru).
MARCATORI: 6' pt Ventanni (AN), 15' st Lepri (CA), 37' st Gerarchini (CA).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: Camilletti, Menchinella, Battistelli (CA). Effettuato il cooling break al 25' dei due tempi. Recupero: pt 2', st 7'.

di Nicola Agostini

PAGELLE CANNARA
BATTISTELLI 6: praticamente inoperoso, non può nulla sul gol di Ventanni.
GERARCHINI 7,5: un gol e un assist? Cosa vuoi di più da un difensore?
PULCI 6: ordinaria amministrazione, guida bene la difesa.
RICCI 5,5: perde male palla in occasione del gol dell'Angelana.
DE SANCTIS 6: buona prova da esterno (19' st Baglioni 6: entra quando c'è da dare sostanza e non si tira indietro).
FONDI 6: non è al meglio ma non molla un centimetro (1' st CAMILLETTI 6,5: entra come una furia, si procurerebbe anche un rigore).
BERNARDINI 5,5: non al meglio ma sbaglia qualche pallone di troppo (36' pt Lepri 7: entra e cambia la partita con le sue accelerazioni e con il gol del pari (41' st MATTIA sv).
MENCHINELLA 6: recupera mille palloni e cerca anche il gol a metà ripresa.
CASCIANELLI 6: gran lavoro sulla fascia.
RACCICHINI 6,5: dai suoi piedi partono sempre le cose migliori.
DI GIUSEPPE 6: duella con Taccucci e Silveri soprattutto sulle palle alte (47' st ANSELMI sv).

PAGELLE ANGELANA
TANO 6: non può nulla sui due gol.
BARBINI 6: un'ora senza concedere nulla sulla destra (11' st CONFESSORE 6: entra nel momento più difficile per i suoi).
TACCUCCI 6: tiene botta bene lì dietro.
SILVERI 6: duello senza esclusione di colpi con Di Giuseppe.
CHINEA 5,5: Gerarchini lo sovrasta in occasione del 2-1 (41' st GAZZANEO sv).
GALASSI 6: buonissima spinta sulla sinistra, soprattutto nel primo tempo.
BARTOLINI 5,5: non chiude su Lepri in occasione dell'1-1 (35' st BASTIANINI sv).
DE SANTIS 6,5: il migliore dei suoi. Lì in mezzo sono tutte sue.
LANZI 6: rischia il rigore su Lepri in avvio di ripresa ma buona prova.
VENTANNI 6,5: la qualità in casa giallorossa è tutta cosa sua.
CATANI 6,5: indomito lì davanti, dà il via all'azione del gol giallorosso.

FONTANELLEBRANCA-CASTEL DEL PIANO 0-1
FONTANELLE BRANCA (4-4-2): Lapazio 5,5; Lucarini 5,5, Cesaroni 6 (29’ st Passeri sv), Francioni 6,5, Gaggiotti A. 5; Bettelli 5 (34’ st Ghirelli 6), Gnagni 6, De Iuliis 7, Montanari 6 (34’ st Gaggioli sv); Gaggiotti M. 5,5 (32’ st Marchi S. 6), Bellucci 5.5. All.: Caporali.
CASTEL DEL PIANO (4-1-4-1): Cocchini 7; Barluzzi 6, Tempesta 6,5, Melillo 6,5, Marri 6,5 (40’ st Ndingue 6); Paparelli 7,5; Sisani D. 6, Salvucci 6, Paradisi 7, Sisani M. 5,5; Etogo 5,5. A disp.: Marianeschi, Federici, Marzano, Timbri, Cornicchia, Talarico. All.: Ciucarelli.
ARBITRO: Batini di Foligno 5.5 (Ruocco, Lombardi).
MARCATORE: 26’ st Salvucci.
NOTE: Ammoniti: Gnagni, Cesaroni, Bettelli, Bellucci (FB); Barluzzi, Marri, Paparelli, Etogo (CDP). Angoli: 6-8. Rec.: 1’pt, 5’st

di Daniele Milletti  

PAGELLE FONTANELLEBRANCA
LAPAZIO 5,5: Il gol di Salvucci non gli si può imputare ma, specie nella ripresa, in mezzo a qualche uscita puntuale, stonano un paio di incertezze che sarebbero potute costare altre reti alla sua squadra. Tenta, senza fortuna, la via della rete al 95’.
LUCARINI 5,5: Non gioca nel complesso una cattiva partita, anzi, dà spesso prova di un buon acume tattico con alcune diagonali e chiusure sulle uscite di Cesaroni. A volte però lascia troppa libertà agli inserimenti a sinistra di Paradisi. Compresa l’azione del gol.
GAGGIOTTI A. 5: Fa quello che deve fare sulla fascia: presidia la zona in fase difensiva, facendo di tanto in tanto vibrare il proprio sinistro. Peccato però per quel liscio sul cross di Paradisi, che spiana la strada alla rete di Salvucci.
GNAGNI 6: La prestazione alla fine la porta a casa, grazie soprattutto al suo senso della posizione, ed al riuscire a capire dove si svilupperà il gioco. L’apertura a Montanari nel gol annullato è da antologia. Pecca nella fase d’impostazione (qualche appoggio di troppo errato) e nel cambio di ritmo. Cocchini gli nega la rete al 7’.
CESARONI 6: Gioca spesso di anticipo, e la maggior parte delle volte gli va bene, anche se a volte pare si prenda delle libertà che non gli competerebbero (il dribbling su Paradisi al limite della propria area al 30’ ne è un esempio). (29’st PASSERI sv: magari nell’ultima al “San Barbara si aspettava una giornata diversa. Entra e si piazza dentro l’area, ma di palle non ne arrivano).
FRANCIONI 6,5: E’ praticamente perfetto nel primo tempo, dove annulla Etogo con anticipi in ogni ordine e grado. Escluso l’ingenuità in coabitazione con Cesaroni al 69’, se la cava anche nella ripresa, pur con le difficoltà dovute al calo generale della sua squadra.
BETTELLI 5: Incide poco, sulla fascia destra. Corre tanto, ma non spinge, e nemmeno in fase di copertura riesce a farsi notare (34’st GHIRELLI 6: Un quarto d’ora di sostanza da terzino destro).
DE IULIIS 7: I cambi di ritmo e le giocate più brillanti degli eugubini nascono dal suo piede. Accelerazioni con la palla al piede con repentino cambio di gioco a smarcare il compagno sono il suomarchio di fabbrica.
GAGGIOTTI M. 5,5: Un paio di punizione sparacchiate lontano dalla porta, una invece (28’), sfiora il palo. Tiro che rimane l’unica occasione in cui il centravanti lascia un’impronta nella partita, non riuscendo lui a creare qualcosa di interessante nemmeno per i compagni (32’st MARCHI S. 6: Riesce a convergere dalla sinistra ed a mettere in mezzo all’87’, ma trova Passeri in off side).
MONTANARI 6: Una buona partenza nell’azione del 15’, poi tanto impegno. Spesso lo si vede andare a cercare di giocare nella fascia opposta a quella di sua competenza. Cerca il dialogo con i compagni, che spesso però non lo seguono (34’st GAGGIOLI sv)
BELLUCCI 5,5: I suoi proverbiali scatti spaccapartite sono ben letti ed resi innocui. Si fa notare per un paio di sponde aeree ben fatte, quando vince un paio di duelli aerei con Melillo. Per il resto poco altro.

PAGELLE CASTEL DEL PIANO
COCCHINI 7: Sempre sicuro, compie un paio di ottimi interventi su Gnagni ed Alessandro Gaggiotti che, alla fine dei conti, tengono a galla il Castel del Piano nel durissimo primo tempo.
BARLUZZI 6: Non inizia molto bene, facendosi trovare fuori posizione ed infilare da Montanari al 15’. Il resto della sua partita però è quella di un terzino giudizioso che rispetta le consegne, mantenendo “sicura” la zona di sua competenza.
MARRI 6,5: Buona impressione: per niente timido a dispetto del fisico esile, dimostra di aver afferrato i movimenti giusti nelle situazioni di gioco. Si fa forse prendere dalla foga nel finale: un paio di interventi potrebbero costargli il rosso, e giustamente Ciucarelli lo toglie (40’st NDINGUE 6: Una diagonale al centro dell’area che indicano un approccio corretto al match).
PAPARELLI 7.5: Il migliore. Nel primo tempo è in pratica un difensore aggiunto che rende meno difficile la vita a Tempesta e Melillo, recuperando miriadi di palloni. Nella ripresa, col crescere dei suoi, si dedica anche alla regia, con risultati alterni, anche se la palla che mette Etogo davanti a Lapazio al 69’ è la sua. Una prestazione di grande spessore.
TEMPESTA 6,5: Gnagni lo sorprende di testa al 7’, poi la sua partita scorre via senza troppi patemi. Dei due attaccanti eugubini, quello che gli tocca fronteggiare di più è Marco Gaggiotti, che riesce pochissime volte a rendersi pericoloso.
MELILLO 6,5: Pure lui all’inizio ha qualche problema, specie con Bellucci, al quale fa un ingenuo fallo al 30’ regalando agli avversari una punizione dal limite. Per il resto la sua prestazione è esente da sbavature. Su punizione e all’interno dell’area avversaria poi ha modo di mostrare anche le sue doti offensive.
SALVUCCI 6: Un gol che salva una stagione? Forse, ma una prestazione di sicuro. Non aveva convinto molto la giovane mezzala rossoblù, spesso apparso troppo tenero nei contrasti ed avulso dalla manovra dei suoi. Ha il merito di trovarsi al posto giusto nel momento giusto, mettendo coraggiosamente il piede davanti a Lapazio in uscita.
PARADISI 7: Mezzala d’appoggio, che accompagna l’azione sulla sinistra regalando sempre ai suoi una soluzione in più nello sviluppo della manovra. La rete decisiva del Castel del Piano nasce da una situazione del genere, che tra l’altro Paradisi aveva riproposto pure nel primo tempo.
ETOGO 5,5: Annullato nel primo tempo da Francioni, nella ripresa si rende utile con alcune sponde per i compagni. Vero è che gli annullano un gol per un presunto fallo su Francioni, ma da un centravanti con quel fisico ci si aspetta comunque di più, questo è certo.
SISANI D. 6: Dovrebbe fare l’esterno offensivo, ma spesso tanto modo di farlo non c’è. La fotografia della sua partita è quando rincorre Alessandro Gaggiotti fino alla propria tre quarti per mettergli la palla in fallo laterale. Bisognava sacrificarsi, e lui l’ha fatto.
SISANI M. 5,5: Vale più o meno quanto detto per il fratello. Lui magari rimane più fedele alle sue inclinazioni, come quando tenta l’azione personale al 54’ e nel lavoro di copertura è un pelino meno efficace.

MASSA MARTANA-TRASIMENO 0-0
MASSA MARTANA (4-4-2): Tamburini 6,5; De Palma 6,(3'st M. Angeli sv, 29'st Scassini sv), Alabastri 6,5, Nulli Costantini 6,5, Tiberti 6 (43'st Ramadani sv); Giuntini 6,(1'st Bertoldi 6), J. De Santis 5,5, Bagnato 7, Vichi 6,5; Manni 6,5, Rocchi 6. A disp.: Santini, Serra, Nuzzo Kidane. All.: Montecchiani.
TRASIMENO(4-3-3): Biscarini 7; Paterni 6,5, Micheletti 6,5, Moyano 6,5, F. De Santis 6: Scarpelli 6, Urruty 6, Guazzaroni 6;(33'st Agha sv), Miccio 6,5, Mituku 6,5,(36'st Castro sv), Brescia 7. A disp.: Montesi, Gobbini, Cibele, Likaj, Ladu. All.: Valeri.
ARBITRO: Cannata di Collegno 5,5. (Polidori - Cardinali).
NOTE: Spettatori 150 circa. Espulsi: 34'pt J. De Santis (MM) per somma di ammonizioni. Allontanato dalla panchina al 24'st il tecnico Montecchiani (MM) per proteste.  Ammoniti: 21'pt De Santis, 30'pt Tiberti, 39'pt Rocchi, 12'st Nulli Costantini (MM), 17'pt Mituku, 11'st Miccio, 20'st Brescia (T). Recupero: pt 2', st 5'. Angoli: 4-3 per il Massa Martana.

di Giuseppe Cecconi

PAGELLE MASSA MARTANA
TAMBURINI 6,5: Mezzo voto in più per la bella parata sulla rovesciata di Brescia.
DE PALMA 6: Recupera su Miccio un pericoloso pallone in area al 42'pt. Per il resto normale amministrazione.
TIBERTI 6: Si difende bene in marcatura su Mituku e qualche buona ripartenza.
BAGNATO 7: Il migliore in campo dei suoi. Pericoloso nelle conclusioni e regia perfetta.
NULLI COSTANTINI 6,5: Al 21'st toglie le castagne dal fuoco a Tamburini su una percussione di Miccio lanciato a rete.
ALABASTRI 6,5: Non corre pericoli dalle sue parti rischiando davvero pochissimo.
GIUNTINI 6: Non si vede molto, ma il suo apporto sulla fascia è sufficiente.  1'ST BERTOLDI 6: Un paio di recuperi che gli valgono la sufficienza.
DE SANTIS 5,5: Ha trovato un direttore di gara molto fiscale soprattutto sul secondo giallo. Lascia il Massa in dieci per un'ora. 
MANNI 6,5: Fa molto movimento ed è l'unico oltre a Bagnato ad essere pericoloso in zona gol.
ROCCHI 6: Potrebbe chiudere i conti salvezza se quel cross di Bagnato all'89' fosse nelle giusta traiettoria.
VICHI 6,5: Bene anche oggi il motorino del centrocampo massetano.

PAGELLE TRASIMENO
BISCARINI 7: Tre super parate mantengono la squadra sempre in partita.
MOYANO 6,5: prestazione ottima del centrale difensivo. Bene in marcatura su Manni.
PATERNI 6,5: Velocissimo sulla fascia. Al 46' mette in apprensione la difesa massetana con uno scatto da centometrista.
MICCIO 6,5: Sufficiente in fase di impostazione soprattutto dagli ultimi sedici metri.
SCARPELLI 6: Si fa vedere spesso in fase offensiva.
MITUKU 6,5: Sempre un pericolo costante per la difesa massetana, come al 30'pt quando fa fuori mezza difesa.
BRESCIA 7: Prova a fare il Cristiano Ronaldo in rovesciata al 53', ma trova ben piazzato Tamburini. È l'uomo in più del match.
URRUTY 6: Sempre grintoso nei suoi interventi anche al limite del regolamento. Lotta su ogni pallone.
GUAZZARONI 6: Ha sui piedi ù a cui a occasio e nel primo tempo. Autore anche di belle giocate soprattutto in fase avanzata.
MICHELETTI 6,5: Molta attenzione su Rocchi. Lo perde solo una volta.
DE SANTIS 6: In contenimento sulla fascia su Giuntini. Si annullano a vicenda.

NARNESE-V. SPOLETO 2-3
NARNESE: Cunzi 6,5, Ibra 6, Cavallaro 6,5 (9’ st Quondam 7), Silveri 6, Consolini 5,5 (8’ st Tancini 6), Angeluzzi 5, Proietti 6,5 (5’ st Piras 6), Bellini 6,5, Sabatini 6,5 (33’ st Lucci), Chiani 7, Grifoni 6. All.: Sabatini
VOLUNTAS SPOLETO: Zandrini 6,5, Sensi 6,5, Giambi 6,5, Bellucci 6,5, Parmegiani 6,5, Calabretta 6 (18’ st Pigazzini 6) Giannattasio 6,5, Lakhdar 6,5, Veneroso 6,5, Falconieri  8, Gbale 7. All.: Mangiapane
ARBITRO: Ilaria Possanzini di Foligno
MARCATORI: 4’ pt Chiani (N), 7’ pt Falconieri (VS), 5’ st Gbale (VS), 20’ st Quondam (N), 32’ st Falconieri (VS).
NOTE: al 7' pt Cunzi (N) para un rigore a Falconieri (VS).

di Daniele Minni

PAGELLE NARNESE
CUNZI 6,5: decisivo più volte su Falconieri
IBRA 6: fa il suo
CAVALLARO 6,5: è una garanzia (9’ st QUONDAM 7: pericoloso almeno in 4 occasioni oltre al gol del pari)
SILVERI 6: si vede poco
CONSOLINI 5,5: la difesa traballa (8’ st TANCINI 6: positivo il suo apporto)
ANGELUZZI 5: il fallo da rigore poteva essere evitato e pesa nella sconfitta
PROIETTI 6,5: bene nella fase di interdizione (5’ st PIRAS 6: fa bene il suo)
BELLINI 6,5: la sua spresenza si sente
SABATINI 6,5: davanti si fa vedere (33’ st LUCCI sv)
CHIANI 7: bel gol sul calcio di punizione
GRIFONI 6: partita sufficiente

PAGELLE VOLUNTAS SPOLETO
ZANDRINI 6,5: decisivo in più di un'occasione
SENSI 6,5: controlla bene Sabatini
GIAMBI 6,5: il cambio di ruolo non lo impensierisce
BELLUCCI 6,5: prestazione ancora convincente
PARMEGIANI 6,5: di testa le prende tutte
CALABRETTA 6: è apparaso un po' stanco (18’ st PIGAZZINI 6: entra e fa il suo)
GIANNATTASIO 6,5: le azioni più pericolose partono tutte dai suoi piedi
LAKHDAR 6,5: prova generosa
VENEROSO: 6,5: con la palla al piede è sempre pericoloso
FALCONIERI 8: magistrale il sinistro su punizione che vale i tre punti
GBALE 7: decisivo nelle ultime partite

ORVIETANA-BASTIA 0-1
ORVIETANA (4-3-3): Sganappa 5; Gulino 5.5, Nuccioni 6.5 (1'st Frellicca 6), Viviani 6, Avola 6; Locchi 5 (20'st Moneti 6), Bernardini 5 (5'st Polidori 7), Cotigni 6; Saleppico 5, La Cava 5.5, Zagarella 6. A disp.: Frola, Spatoloni, Bonaccorsi. All.: F. Avola (Fatone squalificato).
BASTIA (4-3-3): Lillacci 6; Muzhani 6 (30'st Rosignoli 6), Fiorucci 7, Zanchi 6.5, Bokoko 7; Pinazza 7, Benedetti 6.5, Marchetti 6; Stirati 7.5 (26'st Berrettoni 6), Missaglia 6.5 (48'st Mammoli sv), Bura 6 (41'st Guarino sv). A disp.: Massetti, Pasquini, Allegrucci. All.: Grilli.
ARBITRO: Leorsini di Terni 5.5 (Vinti di Perugia – Goretti di Perugia).
MARCATORE: 31'pt Stirati.
NOTE: Spettatori circa 300; ammoniti: Frellicca, Polidori (O); Pinazza, Stirati (B). Angoli: 6-12. Recupero: pt: 0', st: 4'.

di Marco Gobbino

PAGELLE ORVIETANA
SGANAPPA 5: battezza fuori il pallone che invece finisce a Fiorucci per l'assist a Stirati che vale il gol partita. Insicuro anche in altre uscite.
GULINO 5,5: ci mette grinta e determinazione, ma stavolta è più impreciso del solito.NUCCIONI 6,5: il capitano si sacrifica e gioca da infortunato, regge solo un tempo dove è tra i migliori in campo. (1'st Frellicca 6: anche lui gioca da infortunato, stringe i denti e dà quel che può).
VIVIANI 6: uno dei pochi che riesce a contrastare fisicamente gli avversari.
AVOLA 6: costretto a giocare terzino, soffre nel primo tempo, nella ripresa sfiora il gol di testa.
LOCCHI 5: brutta copia del giocatore tanto ammirato fino a qualche mese fa, ma ha dovuto fare gli straordinari. (20'st Moneti 6: si fa vedere in avanti e prova una conclusione nel finale uscita di poco).
BERNARDINI 5: la linea mediana avversaria lo mette in difficoltà, non riesce a ripulire palloni come faceva nel girone d'andata. (5'st Polidori 7: gli è mancato solo il gol, per tre volte sfiora i pali, il suo ingresso ha invertito la partita, le proteste per il presunto rigore gli costano un giallo pesante, era diffidato).
COTIGNI 6: solita prestazione generosa.
SALEPPICO 5: continua a gestire male il suo talento, di nuovo scompare nella ripresa.
LA CAVA 5,5: più utile a scacciare via i palloni dai tanti calci d'angolo avversari nella propria area, che a mettere paura in area avversaria.
ZAGARELLA 6: mette al centro diverse palle pericolose e spinge con costanza sulla fascia, ma a volte predica nel deserto.

PAGELLE BASTIA
LILLACCI 6: la poca mira degli avversari fa sì che non debba mai intervenire direttamente, gli sfugge la palla in un'occasione ma viene salvato dai compagni.
MUZHANI 6: resta qualche dubbio sull'intervento su Polidori, per il resto controlla bene. (30' st Rosignoli 6: aggiunge forze fresche e aiuta a portare a casa il risultato).
FIORUCCI 7: solo Avola in un'occasione riesce a saltare prima e più in alto di lui, prestazione quasi perfetta condita con l'assist per il gol.
ZANCHI 6.5: impeccabile per tre quarti di gara, solo il caldo e la fatica lo rendono un po' meno lucido nel finale, ma tutto sommato rischia pochissimo.
BOKOKO 7: l'Orvietana alla fine ci rinuncia ad attaccare dalla sua parte, si fa apprezzare anche in fase di ripartenza.
PINAZZA 7: 12 calci d'angolo e 6 punizioni, alla fine era inevitabile che non potesse essere decisivo.
BENEDETTI 6,5: In mediana il Bastia non soffre quasi mai, grazie soprattutto alla sua prestazione diligente.
MARCHETTI 6: recupera palloni e nel finale sembra essere quello con più fiato.
STIRATI 7,5: il migliore, nel primo tempo è imprendibile, guadagna punizioni e sfiora il gol, poi segna la rete che può valere la Serie D. (26'st Berrettoni 6: buttato nella mischia quando il Bastia deve stringere i denti, si sacrifica e aiuta i compagni).
MISSAGLIA 6,5: guadagna con esperienza e malizia la punizione dalla quale nasce il gol vittoria, lotta fino alla fine. (48'st Mammoli sv.)
BURA 6: tanto movimento in avvio, nella ripresa fallisce l'unica grossa occasione per chiudere la partita prima del tempo. (41'st Guarino sv).

PONTEVALLECEPPI-PETRIGNANO 1-1
PONTE VALLECEPPI (4-3-1-2): Guerri 6; Nofri Onofri 6,5 (31’ st Betti sv), Cecchini 6 (9’ st Battaglini 6), Piazza 6,5, Potenza 5,5 (31’ st Silvioni sv); Monni 6 (14’ st Giambattista 6), Fanini 6,5, D’Ambrosio 6; Sinisi 6; Urbanelli 5,5 (22’ st Marri 6,5), Regnicoli 6,5. A disp.: Marconi, Cozzari. All.: Guastalvino 
PETRIGNANO (4-3-3): Farabbi 6,5; Caddeo 6, Eramo 6, Calzola 6,5, Nardi 6,5 (36’ st Mosconi sv); Fabris 6 (33’ st Conti sv), Ingiosi 6, Giuliacci 6 (43’ st Mulas sv); Ascani 6,5 (18’ st Jachetta 6,5), Menichini 5,5, Gaggiotti 6 (46’ st Pastorelli sv). A disp.: Lupetti, Fioriti. All.: Reali
ARBITRO: Nicchi di Gubbio 6.
MARCATORI: 19’ st Jachetta (P), 43’ st Regnicoli (PV).
NOTE: spettatori 100 circa. Ammoniti: Nofri Onofri, Monni, Piazza (PV), Ingiosi, Fabris (P). Angoli: 4 a 2 per il Ponte Valleceppi. Recupero: st 4’.

di Paolo Lupattelli

PAGELLE PONTEVALLECEPPI
GUERRI 6: nulla può sul gol di Jachetta. Per il resto non deve compiere grandi parate.
NOFRI ONOFRI 6,5: nel primo tempo sgroppa come un puro sangue sulla fascia creando spesso la superiorità numerica. Nella ripresa tira un po’ il fiato. Resta comunque una prova ampiamente sopra la sufficienza (31’ st BETTI sv)
CECCHINI 6: buona prova nella prima frazione. Mette insieme a Piazza la museruola a Menichini. Abbandona per un problema fisico (9’ st BATTAGLINI 6: sembra poco sicuro in alcune situazioni. Comunque non fa errori  da matita rossa).
PIAZZA 6,5: Menichini non la vede mai. E gran parte del merito è il suo. Leader difensivo, con le buone e con le cattive.
POTENZA 5,5: il più sottotono della retroguardia. Sia con Ascani che con Jachetta va sempre in difficoltà (31’ st SILVIONI sv).
MONNI 6: corre per quattro. A volte a vuoto, a volte entra in ritardo. Comunque ha fiato da vendere (14’ st GIMBATTISTA 6: lavoro sporco di copertura. Sufficiente).
FANINI 6,5: sempre in palla. Perde la bussola per un quarto d’ora della ripresa ma poi riprende in mano le redini e serve un assist perfetto per Regnicoli.
D’AMBROSIO 6: un po’ in ombra. Sembra fuori dal gioco per gran parte del match anche se opera in ombra alle spalle del metronomo Fanini. Comunque prezioso.
SINISI 6: alterna grandi spunti a lunghi momenti di assenza. A corrente alternata.
URBANELLI 5,5: solo un tiro, nel primo tempo. Poi il nulla (22’ st MARRI 6,5: protagonista del finale in crescita della sua squadra. Si abbassa spesso a prendere la palla e orchestrare le manovre offensive).
REGNICOLI 6,5: sarebbe da 5 fino al 43’ del secondo tempo. Poi però delizia il pubblico con un dolce pallonetto su Farabbi in uscita che regala il punto salvezza ai suoi ad incorniciare una stagione spettacolare.

PAGELLE PETRIGNANO
FARABBI 6,5: mette tutte le pezze che può. Prorompente in uscita su Silvioni. Nulla può sul gol di Regnicoli.
CADDEO 6: è il terzino bloccato tra i due. Si occupa esclusivamente di fase difensiva. E la fa da 6.
ERAMO 6: bene fino al 43’ del secondo tempo. Poi gestisce male una palla in uscita e tiene in gioco Regnicoli che insacca. Mezzo voto in meno.
CALZOLA 6,5: pressa, lotta, svetta di testa, contrasta. Si attacca a Regnicoli per 93 minuti. Lo lascia ai compagni di reparto per 1 minuto e il Petrignano prende gol.
NARDI 6,5: bella prova del giovane terzino. Sempre propositivo e attento nelle chiusure difensive (36’ st Mosconi sv).
FABRIS 6: si becca un giallo evitabile che gli costa la squalifica per la decisiva sfida con la Subasio. Per il resto gioca una buona prova in entrambe le fasi (33’ st CONTI sv).
INGIOSI 6: gioca nell’anomala posizione di playmaker ma non sfigura. Tiene la posizione e prova ad impostare.
GIULIACCI 6: parte forte nel primo tempo e sfiora il vantaggio con una conclusione in estirada che fa la barba al palo. Poi cala nella ripresa (43’ st MULAS sv).
ASCANI 6,5: in palla. Sempre pericoloso quando punta l’avversario. Lascia il campo un po’ a sorpresa anche se la scelta di Reali risulterà vincente…(18’ st JACHETTA 6,5…infatti entra Jachetta e dopo neanche un giro d’orologio la mette dentro).
MENICHINI 5,5: perde tanti duelli. I difensori ponteggiani lo controllano e non gli permettono praticamente mai di tirare in porta. Attenuante il fatto che riceve pochissimi palloni giocabili.
GAGGIOTTI 6: primo tempo eccellente. Una spina nel fianco per gli avversari. Piano piano però si spegne (46’ st PASTORELLI sv).

SUBASIO-SAN SISTO 0-1
SUBASIO (4-3-3): Mazzoni 6; Tourey Lamin 5.5, Marani 6, Annibaldi 6.5, Piergentili 6; Barbacci 6, Colombi 5.5, Pantaleoni D. 6 (29'st Tintillini s.v.); Khribech 6, Pantaleoni N. 6 (29'st Speranza s.v.), Ricciolini 6. A disp. Catarinelli, Coccia, Tordoni, Rustici. All. Bonura 
SAN SISTO (4-4-1-1): De Marco 6; Ceccomori 6.5, Benda 6, Stella 6, Fiorucci 6; Cerbini 6, Russo 6, Milletti 6, Ardone 6.5 (31'st Piccioli s.v.); Fondi 7 (36'st Trinchese s.v.), De Luca 6.5 (45'st Siena s.v.). A disp. Lenzi, Scopetti, Belardi, Marcaccioli. All. Valentini 
ARBITRO: Dini di Città di Castello (Buonocore, Fiordi) 6.
MARCATORE: 2'st Fondi.
NOTE: Ammoniti: Fondi, Fiorucci (S). Recupero 1'pt e 5' st.

di Alessandro Ronci

PAGELLE SUBASIO
MAZZONI 6: Incolpevole sul gol di Fondi, in generale poco sollecitato.
TOUREY LAMIN 5,5: Soffre parecchio sulla fascia con qualche indecisione di troppo.
MARANI 6: Solita buona prestazione guardinga.
ANNIBALDI 6,5: Spesso costretto a rimediare e a mettere una toppa all'ultimo momento utile.
PIERGENTILI 6: Gioca contromano e si vede, ma si difende bene.
BARBACCI 6: Prova ad agire per vie centrali ma paga l'inferiorità numerica a centrocampo.
COLOMBI 5,5: Gioca da surrogato di sé stesso, lento e macchinoso non riesce ad incidere.
PANTALEONI D. 6: Una prova senza infamia e senza lode.
KHRIBECH 6: Ci prova al 10' del primo tempo ma viene murato, per il resto non particolarmente brillante.
PANTALEONI N.6: Viene sempre sovrastato dai difensori avversari, ma è difficile chiedergli di più.
RICCIOLINI 6: Anche lui non trova spazio, ma vale lo stesso discorso fatto per Pantaleoni Nicola.

PAGELLE SAN SISTO
DE MARCO 6: Anche lui poco sollecitato ma sempre presente.
CECCOMORI 6,5: Mette paura a Mazzoni con uno spiovente da lontanissimo al 37' pt.
BENDA 6: Non lascia giocare gli avanti avversari.
STELLA 6: Roccioso come al solito, troppo ruvido in qualche uscita.
FIORUCCI 6: Tiene a bada gli avversari con personalità.
CERBINI 6: Si muove agilmente tra le linee risultando utile in fase di costruzione.
RUSSO 6: Lo si è visto poco rispetto ad altre uscite.
MILLETTI 6: Tocca molti palloni e non si tira mai indietro.
ARDONE 6,5: Fornisce ordine e pulizia alla media del San Sisto, rifornisce con buoni passaggi filtranti gli attaccanti.
FONDI 7: 7 come il numero di maglia che mostra ai tifosi bastioli dopo il gran gol che regala i tre punti ai suoi. Ottima prestazione.
DE LUCA 6,5: Non trova la via del gol ma si dimostra sempre attivo e presente là davanti.

VENTINELLA-LAMA 0-0
VENTINELLA (3-5-2): Zucconi 6 (41’ st Miccio s.v.); Pirchi 6,5, Brunori 6, Burini 6 (17’ st Martini 5,5); Montacci 5, Gazzani 5,5 (44’ st Vazzana s.v.), Crocetti 6, Cecchetti 5 (17’ st Cheurfi 5,5), Lancetti 6; Passeri 6, Mazzasette 6 (41’ st Cacciamani s.v.). A disp.: Parretti, Versiglioni. All.: Lisarelli.
LAMA (4-4-2): Vadi 6; Bastianoni 5,5, Bartolini M. 5,5, Cappellacci 6, Volpi 6; Bucci 6,5 (37’ st Berettoni s.v.), Arcaleni 6, Mambrini 6,5, Moualli 6; Cano 6 (18’ st Piergentili 5,5), Bartolucci 5,5 (27’ st Bartolini S. 5,5). A disp.: Giunti, Guerri, Durso, Calderini. All.: Bricca.
ARBITRO: Sfirro di Reggio Emilia (Roccaforte, Liti) 6
NOTE: 150 spettatori circa; Amm.: Brunori (V), Mambrini, Bucci, Arcaleni (L); Angoli: 5-4; Rec.: pt 1’, st 4’.

di Federico Tanci

PAGELLE VENTINELLA
ZUCCONI 6: praticamente mai chiamato in causa (41’ st MICCIO sv)
PIRCHI 6,5: dà vita ad un bello scontro atletico con Bartolucci
LANCETTI 6: inizia con il turbo per poi adottare un atteggiamento più conservativo
CROCETTI 6: sempre pronto al raddoppio e buona regia
BRUNORI 6: copre bene i compagni di reparto
BURINI 6: salva su Bartolucci al 39’ e gioca una buon partita là dietro. Peggiore l’impostazione (17’ st MARTINI 5,5: non apporta il cambio di marcia che auspicava Lisarelli)
MONTACCI 5: spinge poco e si perde spesso l’uomo sulla corsia destra
GAZZANI 5,5: si sbatte ma è spesso impreciso o in ritardo (44’ st VAZZANA sv)
PASSERI 6: sponda costante per la manovra e pericolo numero uno in area
MAZZASETTE 6: nel primo tempo riesce spesso a sgusciare tra gli avversari, cala nella ripresa (41’ st CACCIAMANI sv)
CECCHETTI 5: nervoso, a tratti disorientato (17’ st CHEURFI 5,5: prova a saltare l’uomo con scarso successo)

PAGELLE LAMA
VADI 6: risponde presente in un paio di occasioni anche se non è sicurissimo in uscita alta
BASTIANONI 5,5: gioca fuori posizione e si trova in difficoltà al momento di impostare
VOLPI 6: ci mette tutta la sua sagacia tattica e psicologica
MAMBRINI 6,5: sempre pericolose le sue traiettorie da fermo, indispensabile in fase difensiva
CAPPELLACCI 6: controlla Passeri con sicurezza
BARTOLINI M. 5,5: la vitalità di Mazzasette lo mette in crisi ma tiene botta
BUCCI 6,5: gioca a piede invertito sulla corsia destra ed è sempre puntuale nelle due fasi (37’ st BERETTONI sv)
ARCALENI 6: solita partita di gran sostanza
BARTOLUCCI 5,5: inizia bene quando si destreggia come perno offensivo per poi sparire dai radar (27’ st
BARTOLINI S. 5,5: non riesce a rendersi pericoloso sui ribaltamenti di fronte)
CANO 6: anche lui scompare alla distanza ma nel primo tempo il suo lavoro di raccordo è encomiabile (18’ st PIERGENTILI 5,5: non riesce a far salire la squadra e si abbassa fin troppo)
MOUALLI 6: meglio in fase offensiva che difensiva, non ha particolari problemi con Montacci

Nella foto, by Manuali, il gol vittoria del Cannara siglato da Alessio Gerarchini

SPONSOR