Questa notizia è stata letta 986 volte

100 VOLTE RACCICHINI: “ORA PRENDIAMOCI LA D”. IL VIDEO

Share/Bookmark

Il capitano del Cannara, contro la Rosselli Mutina, ha firmato il gol numero 100 in carriera. “Sono emozionato pensando di giocare in uno stadio come il Braglia. La D non è impossibile. Noi ci crediamo, sempre nel ricordo di Riccardo”

Lunedì 21 maggio 2018
di Nicola Agostini

CLICCA QUI PER IL VIDEO

Delle 100 reti messe a segno in carriera, quella dagli undici metri contro la Rosselli Mutina è stata, probabilmente la più semplice. Portiere spiazzato, palla in rete e il primo passo compiuto verso la serie D. Il capitano ci crede e, come lui, tutto il Cannara. C'è la firma di Alex Raccichini nell'1-0 che proietta i rossoblù di Francesco Farsi alla semifinale di ritorno dei playoff nazionali di Eccellenza che domenica prossima, alle 16,30, vedranno scendere in campo il Canara al Braglia di Modena. “Sinceramente – sorride Raccichini – sono un po' emozionato. Io non ho mai giocato né al Curi né al Liberati. Entrare in uno stadio vero è sempre qualcosa di particolare. Un piccolo sogno”.
Già, un piccolo sogno per inseguire quel grande sogno chiamato serie D. “Ce la possiamo fare. Senza essere presuntuosi. Anzi. Ieri però, al rientro nello spogliatoio a fine partita, ci siamo guardati negli occhi consapevoli che la missione è difficilissima ma non impossibile. Non sapevamo a che cosa saremmo andati incontro, non sono partite che si giocano tutti i giorni queste. E invece abbiamo capito che possiamo starci e possiamo arrivare fino in fondo. E, a questo punto, non si molla un centimetro”.
Anche perché il cammino dei rossoblù ha ricreato entusiasmo in paese. “Assolutamente – continua il capitano – ed è la cosa più bella. Segnare e correre sotto la tribuna piena è quanto di meglio si possa chiedere”. Proprio come accaduto ieri... “Bello, bellissimo. Ringrazio tutti i tifosi e miei amici che hanno festeggiato con me questo traguardo dei 100 gol con una menzione speciale per Fabio Barbini che ha pensato anche alla maglia celebrativa. Chi mi ha scritto? Tanti. Davvero. Ex compagni, amici, allenatori. Fa piacere. Il primo messaggio stamattina me l'ha mandato Michele Quinti. C'è chi mi ha scritto anche dall'estero, come Andrea Angelucci. Ringrazio tutti, davvero, a partire dai miei compagni, passando per il mister, lo staff e questa società alla quale io devo tutto. Il bello però deve ancora venire. Non so se il mister sarà contento visto che ogni volta gli tocca pagare un premio ma...”.
100 gol per il fantasista classe '89 autentica bandiera del Cannara con cui ha sempre giocato, tranne 4 mesi a San Marco con 3 reti messe a segno con la maglia della Juventina. E, proprio contro la Juventina, i 4 gol più belli di questi 100. “Sì perché tutti nella stessa partita che poi ci ha regalato la salvezza ai playout in Eccellenza. Per la preparazione però scelgo quello di quest'anno a Petrignano”.
Una dedica su tutte? “Il nostro pensiero va sempre a Riccardo Pizzi. Dopo la sua scomparsa questa squadra sta facendo risultati straordinari. E non penso sia un caso. Dopo il campionato e la coppa di Promozione dello scorso anno Riccardo si meriterebbe anche la serie D...”.

Nella foto, by asdcannara, Alex Raccichini esulta con la maglia celebrativa

SPONSOR