Questa notizia è stata letta 18036 volte

IL MONDO DEL CALCIO PIANGE ROBERTO GNAGNETTI

Share/Bookmark

Una tragedia incredibile: si è spento stamattina, a soli 50 anni, stroncato da un malore, al rientro da una passeggiata con la moglie, l'ex tecnico della Juniores del Castel del Piano. Ispettore di polizia, aveva sventato, da solo, una rapina un mese fa

Domenica 27 maggio 2018
di Nicola Agostini 

Il mondo del calcio umbro piange Roberto Gnagnetti. Una tragedia incredibile che ha visto la scomparsa, a soli 50 anni, del tecnico nelle ultime due stagioni alla guida della Juniores del Castel del Piano. Roberto è morto, stroncato probabilmente da un malore, al rientro a casa dopo una passeggiata con la moglie Maria Rita. L'assurdo è che Roberto, pochi minuti prima di morire, aveva scherzato sul suo profilo Facebook, postando la frase: "Come andiamo la domenica mattina io e la Bottini", riferito alla passeggiata appena compiuta con la moglie: 11 km percorsi in 2 ore, fianco a fianco con la compagna di una vita.
Roberto lascia la moglie Maria Rita e il figlio Edoardo. Appena un mese fa, sul nostro portale, vi avevamo raccontato la vicenda che l'aveva visto da eroe. Roberto infatti era ispettore di polizia e aveva sventato, da solo, disarmato e fuori servizio, una rapina in un supermercato di Perugia, inseguendo e bloccando un ladro che aveva appena rubato all'interno del negozio.
Una tragedia inspiegabile per la quale non ci sono parole. La redazione di Eccellenzacalcio, così come la società del Castel del Piano, si stringono attorno alla famiglia in questo momento terribile.
I funerali si terrano martedì mattina alle ore 10 nella chiesa di San Barnaba in Via Cortonese a Perugia.

Nella foto Roberto Gnagnetti

SPONSOR