Questa notizia è stata letta 1265 volte

NARNESE, TORNA SABATINI: “NON POTEVO DIRE NO”

Share/Bookmark

Il tecnico prende il posto di Luciano Proietti su quella panchina dove si è già seduto 135 volte. “Al presidente Garofoli non potevo dire no, poi è bastata una chiacchierata con il ds Gambini. Grazie ai tifosi. Adesso basta chiacchiere, testa bassa e peda

Martedì 12 febbraio 2019
di Nicola Agostini

Marco Sabatini torna in panchina. E lo fa nella sua Narni. Domenica a Città della Pieve il tecnico si accomoderà per la 136esima volta sulla panchina rossoblù, al timone della Narnese che ha guidato nelle ultime quattro stagioni prima di decidere di prendersi un periodo di pausa alla fine dello scorso maggio.
La società ha puntato dritta su di lui per sostituire Luciano Proietti, esonerato dopo gli ultimi due ko che hanno fatto scivolare la Narnese all'ottavo posto a meno 6 dai playoff e a più 5 sui playout.
Dopo alcuni no da parte di Sabatini ad alcuni club, ecco così il sì, guarda caso, alla Narnese. “Al presidente Paolo Garofoli – sottolinea Sabatini – non posso dire no. Poi è bastata una chiacchierata con il ds Gambini e non c'è stato bisogno di altro. Parliamo di una società che conosco bene e alla quale devo tanto. Voglio ringraziare i tanti tifosi che mi hanno inviato messaggi non appena è iniziata a circolare la possibilità di un mio ritorno. Mi ha fatto veramente tanto piacere.
Adesso però basta con le chiacchiere. C'è solo da mettersi sotto a lavorare per fare meglio possibile in questo finale di stagione. Obiettivi? Nessuno. Nè il sottoscritto, né la società siamo gente da proclami. A fine stagione tireremo le somme. Adesso è solo il momento di pedalare tutti insieme e tutti nella stessa direzione”.


Nella foto, by Manuali, Marco Sabatini

SPONSOR