Questa notizia è stata letta 1827 volte

IL CALCIO UMBRO PIANGE ENZO “FUCILINO” PASQUA

Share/Bookmark

Si è spento stamattina, all'età di 76 anni, colpito dal Coronavirus, l'ex attaccante di Gubbio e Nestor. Il ricordo dell'ex compagno Pino Roma: “A 22 anni era già laureato in Giurisprudenza, in area di rigore gli bastava mezzo pallone per segnare...”

Lunedì 24 marzo 2020
di Nicola Agostini

Il mondo del calcio umbro piange Enzo Pasqua, indimenticato bomber degli anni '70, da tutti conosciuto come “Fucilino”. Perugino doc, attaccante spietato in area di rigore, ha scritto pagine di storia del calcio dilettantistico della nostra regione, soprattutto con le maglie di Gubbio e Nestor. Il buon Fucilino ha continuato poi a segnare gol a raffica anche nei tornei amatoriali dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, continuando a giocare fino a poco tempo fa.
Enzo si è spento stamattina, all'età di 76 anni, all'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, stroncato dal maledetto Coronavirus.
A ricordarlo è Pino Roma (primo in alto da sinistra nella foto), compagno di squadra nella Nestor e nella Rappresentativa regionale che prese parte al Torneo delle Regioni a Grado nel 1967. “Enzo a 22 anni – fa notare Pino - era già laureato in Giurisprudenza. Intelligente e sveglio nella vita come in campo. In area bastava mezzo errore e ti puniva. Mi ricordo una partita in cui il portiere avversario mise palla a terra per rinviare, lui sbucò da dietro e segnò fra lo stupore generale. Poi si girò e gli disse: “Non ci rifare, che ti segnò di nuovo”. Dopo un quarto d'ora il portiere rimise palla a terra per rinvare e... 2-0 per noi”.
Alla famiglia vanno le più sentite condoglianze dalla redazione di Eccellenzacalcio.it

Nella foto, cerchiato, Enzo “Fucilino” Pasqua, nell'immagine tratta dal libro “Un gioco lungo un secolo, la Nestor dal piazzone allo stadio Comunale” di Alvaro Angeleri

SPONSOR